Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Friday Night Smackdown. Ultimo episodio prima di Wrestlemania nel quale avremo un match valido per i titoli di coppia, l’Andrè de Giant Memorial Battle Royal e il continuo della faida per il titolo Universale tra Roman Reigns, Edge e Daniel Bryan, chi la spunterà questa settimana?

Ad aprire le danze non è altri che Daniel Bryan che inizia il suo promo spiegandoci quanto sia emozionato di poter finalmente tornare a lottare con un pubblico in quelli di Wrestlemania. Classico promo da face per Bryan che successivamente, parla di come nonostante lui sia associato con la parola “Yes” sì è sempre sentito dire di no (i medici per il suo ritorno sul ring, Triple H per il main event di Wrestlemania 30, etc…) e che proverà a tutti di poter di nuovo fare l’impossibile ovvero uscire da Wrestlemania 37 come campione universale. Infine avverte i suoi avversari sostenendo che il Daniel Bryan che scenderà sul ring sarà la versione più pericolosa e aggressiva di sè stesso, ma sopratutto disposto a tutto per vincere.

Gorilla Position: Qui troviamo gli Street Profit (ancora su di giri per il promo di Bryan), che raccontano a noi e Kyla Braxton la fiducia nel fatto che riusciranno a riconquistare il titoli di coppia. Nemmeno il tempo di finire la frase che i due vengono attaccati da Bobby Roode e Dolph Ziggler. I quattro finiscono sullo stage e vengono velocemente raggiunti sia dalla Alpha Academy che da Rey e Dominick Mysterio.

Match 1 – Titoli di coppia in palio: Bobby Roode & Dolph Ziggler vs. Street Profit (Montez Ford & Angelo Dawkins) vs. Alpha Academy (Otis & Chad Gable) vs. Dominik Mysterio & Rey Mysterio 2 out of 5 stars (2 / 5)

Un match che come quello di settimana scorsa potrebbe essere bello, ma finisce nello scadere in un contest che ha poco da raccontare. Buona la prestazione dei Mysterio che si prendono la scena poco dopo l’inizio del match andando anche ad un passo dal vincere l’incontro dopo una double 619 ai danni di Roode e Ziggler seguito da un ottimo frog splash di Dominick che però non aveva fatto i conti con Otis il quale interroppe il conteggio dell’arbitro a due. Continuano gli scambi tra i quattro team fino a quando non salgono in cattedra gli Street Profit grazie ad un tag di Dawkins a Ford, sfuggito agli occhi di Gable (altro uomo legale in quel momento), Ford che riesce a colpire Gable con il suo splash. Il match sembra finire qui, ma Roode si prende il tag da Montez Ford e procede immediatamente allo schienamento di Gable per l’uno, due, tre vincente mentre Ziggler sistema Ford con un superkick.

Vincitori: Bobby Roode & Dolph Ziggler

Backstage: Qui troviamo Kyla Braxton la quale, dopo essersi congratulata con i Dirty Dogs, presenta la sua ospite Bianca Belair. Kyla chiede subito a Belair quali sono le sue sensazioni a ridosso del suo debutto a Wrestlemania, Bianca risponde in modo fiducioso che nonostante lei sia chiaramente nervosa non ha paura di nulla, questo match per lei è un’occasione irripetibile e punta a trasformare la serata di Wrestlemania nella migliore della sua vita battendo Sasha e diventando campionessa femminile. Lo scambio tra le due continua con Kyla Braxton che avvisa l’intervistata della pericolosità di Sasha Banks, Bianca non si scompone, afferma di essere la più pericolosa delle due e di essere pronta a tutto pur di vincere il titolo.

Segue un ottimo promo di Big-E il quale più gasato che mai ci porta a fare un giro della sua città natale, Tampa (ovvero la sede di Wrestlemania 37). Il campione intercontinentale ci porta dal suo parrucchiere, davanti alla sua vecchia scuola di wrestling e infine davanti allo stadio nella quale lotterà questo weekend fornendoci nel frattempo informazioni sul suo passato e terminando con una promessa ad Apollo Crews: “Qui è dove i tuoi sogni da campione intercontinentale finiscono”.

Match 2 – Nia Jax w/ Shayna Baszler & Reginald vs. Tamina w/ Natalya 0.5 out of 5 stars (0,5 / 5)

Scontro tra titane a cui è stato dato poco più di un paio di minuti prima di finire per squalifica, c’è poco da aggiungere. Le interferenze di Shayna e Reginald sono presenti per la maggior parte del match e il finale è arrivato sullo sviluppo di uno di queste distrazioni. Shayna dopo aver distratto Tamina viene attaccata da Natalya che però non ha la meglio dello scambio e finisce per abbracciare i gradini a bordo ring, nel frattempo nel ring Nia non ne approfitta e finisce vittima di una combo superkick – samoan drop di Tamina la quale procede allo schienamento che viene però interrotto da Shayna. Baszler continua l’assalto a Tamina ma viene presto interrotta da Natalya. Lo scontro ha vita breve in quanto Shayna riesce a scappare raggiungendo così la sua compagna sullo stage.

Vincitore: Tamina per squalifica

Backstage: Kyla è pronta ad intervistare la Riot Squad quando improvvisamente compare anche Billie Kay accompagnata da niente meno che Carmella (lasciandoci intuire che le due faranno parte del tag team match per i titoli di coppia femminili). Ruby Riott inizia il suo discorso, senza dare peso alle due nuove avversarie, affermando che il suo team vincerà in quanto è quello più coeso e concentrato. Carmella non perde tempo e inizia a sfottere i due membri della Riot Squad, ma in men che non si dica arriva il momento in cui “è il momento di far vedere tutti i tag team così non ci sarà bisogno di fare altri segmenti a riguardo durante la serata” e arrivano sia Mandy Rose & Dana Brooke e Lana & Naomi. Scatta il rissone che però ha vita breve in quanto arrivano Tamina e Natalya che prendono le scena e a botte tutti gli altri team.

La faida tra Seth e Cesaro continua, ma abbastanza sottotono. Nessun promo e nessuno scontro sul ring. Viene però presentato un’esilarante video package in cui Cesaro viene criticato per non aver mai lottato in un match 1 vs. 1 a Wrestlemania e per non aver mai vinto un titolo mondiale in WWE. Il narratore inizia successivamente a elogiare in modo spudorato Seth Rollins raccontando tutti i suoi successi e attributi positivi. Alla fine del video arriva un disclaimer (non più raccontato dal narratore, ma da Seth Rollins) che affermava che il video era stato pagato dagli amici di Seth Rollins e che lui non era in nessun modo associato alla realizzazione del video. Siparietto simpatico che però non da in nessun modo hype a uno dei match più interessanti della serata di Wrestlemania.

È il turno di Edge ora, il quale si presenta sul ring con sedia alla mano pronto a darci la sua versione in vista del match di Wrestlemania. Scenografia minimalista ma di effetto in quanto, dopo la pausa pubblicitaria, troviamo Edge seduto e illuminato da un’occhio di bue. Edge non perde tempo e ci spiega che il motivo del suo ritorno non è quello di essere un part-timer che vuole avere il suo ultimo momento di gloria ma è tornato per rubare la scena ed essere nel main event di Wrestlemania e non solo. Continua lamentandosi della stipulazione e del modo, a suo dire vergognoso, con cui Bryan si è fatto aggiungere al match. The Rated R Superstar ne ha anche per Reigns dicendogli che non è altro che un suo bootleg (entrambi hanno esordito in un trio ed entrambi usano la Spear). Edge non si sente rispettato anche per il fatto che nessuno stia considerando quanto sia importante questa mania per lui (sono 10 anni dalla Wrestlemania dopo la quale si è ritirato). Termina il promo promettendo di vincere il titolo a Wrestlemania.

Backstage: Adam Pierce e Sonya Deville parlano del triple treath per il titolo Universale a Wrestlemania. Sonya mostra il suo disappunto affermando che per quanto Bryan si meriti un rematch il main event dovrebbe essere uno scontro tra Edge e Roman, per poi abbandonare la scena. Avrà qualcosa in mente?

Backstage: ora tocca a Sasha Banks ad essere intervistata. L’onnipresente Kyla Braxton chiede alla campionessa di Smackdown qualche risposta in merito a quanto affermato da Bianca Belair in precedenza. Sasha afferma di non essere interessata a quanto detto dalla sua sfidante e che a Wrestlemania la rimetterà al suo posto facendola cedere.

La WWE poi manda in onda un video esclusivo nel quale un sempre più ignorante Sami Zayn fa una comparsata alla palestra in cui Logan Paul si sta allenando insieme a suo fratello, ringraziandolo per il successo ottenuto dal suo trailer mandato in onda la scorsa settimana. Sami invita entrambi i fratelli a venire con lui, ma nell’uscire dalla palestra la porta dietro di lui si chiude e non ha più modo di entrare, nonostante i suoi tentativi di rientrare viene fermato dal buttafuori che gli dice di andare via perchè la palestra è chiusa. La storia continua nella zona commentatori in cui ritroviamo Zayn giustificarsi per quanto successo e affermando che Logan si è successivamente scusato per l’inconveniente e che i due sono andati anche a fare colazione insieme. Tempo zero e compare Kevin Owens che attacca il suo ex migliore amico che però riesce ad evitare una Stunner e fugge nella zona monitor.

Match 3 – Andrè the Giant Memorial Battle Royal 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Battle Royal divertente ma che non ha molto da offrire in quanto a lottato. Alì riesce a vendicarsi dell’attacco subito da Retribution nello scorso PPV eliminando due dei suoi ex compagni, sembra anche esserci una mini-reunion di Lucha House Party che però non porta da nessuna parte se non all’eliminazione dell’intero gruppo con Metalik e Dorado che non ci pensano due volte a eliminare Kalisto. Gli ultimi cinque sono Alì, Ricochet, Corbin, Nakamura e Jey Uso. I primi due vengono quasi subito eliminati dopo un bello scambio, Riochet elimina Alì per poi essere eliminato da Jey Uso. Corbin viene poco dopo eliminato Nakamura. Scambio finale tra Jay e Nakamura che ha del buono, quest’ultimo sembra avere il match vinto dopo una Kinshasa ma Jey trova le forze per ribaltare la situazione e portare a casa il match.

Vincitore: Jey Uso

Neanche il tempo di festeggiare per Jey che arriva suo cugino Roman Reigns il quale, dopo essersi congratulato per la vittoria con Jey, spiega che è nonostante nelle settimane scorse siano stati i suoi avversari ad avere la meglio a Wreslemania la musica cambia. Roman dopo che anch’egli si lamenta della stipulazione dice che senza di lui Smackdown non sarebbe rilevante come lo è ora, che è lui ad aumentare i ratings e che è lui che sta ridando splendore al titolo Universale. Minaccia i “sognatori” Daniel Bryan e Egde definendoli egoisti che vogliono il bene proprio senza considerare quando lui è vitale per questa compagnia. “Ogni cosa che tocco prende valore” annuncia Roman, e non permetterò che i vostri sogni diventeranno realtà.

Su queste immagini si chiude l’ultimo episodio di Smackdown prima di Wrestlemania 37, alla prossima settimana sempre qui su ZonaWrestling.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
4
Evoluzione delle storyline
5
Qualità dei promo
8