Un’altra puntata dello show blu è passata, chi sono i nuovi #1 contenders per i titoli di coppia e per il titolo intercontinentale? Avrà, il buono e cattivo Ellsworth, strappato il titolo WWE dalle mani del Phenomenal One?
Alla tastiera “one night only”, in sostituzione della nostra Ysmsc che è ferma momentaneamente ai box, per voi l’uomo delle arene: Francesco “Red Monster” Scudiero.

La puntata inizia con un recap di ciò che è successo nella puntata precedente, quando Ellsworth costò il titolo intercontinentale a Dean Ambrose. Si passa dunque nel backstage dove il commissario Shane McMahon con il rispettivo GM Daniel Bryan, dopo aver guardato le immagini del recap, incontrano James Ellsworth. L’ultimo non sembra essere molto in forma e, tra starnuti forzati e apocalittici, infatti, gli viene riferito che non è assolutamente in grado di combattere per il titolo WWE e viene così mandato a casa. Dopo un ultimo starnutone addosso al commissario e al GM, i due decidono di disinfettarsi con Amuchina.

Ad aprire il vero e proprio show blu, dopo la sigla, è The Miz con la sua stupenda Maryse, sul ring, per un’altra piacevole puntata del “Miz TV”. L’ospite speciale di oggi è AJ Styles. Miz ricorda a Styles che James Ellsworth non è in grado di disputare il match per il titolo WWE, così AJ stesso se la ride dicendo che probabilmente gli sarà presa la “chin-fluenza”. Dopo aver preso in giro per bene Ellsworth, AJ chiede a Miz se c’è qualcuno che è sul suo stesso livello. Allora Miz gli risponde che è ha ragione, ma c’è una sola Superstar che ha dato prestigio al proprio titolo, ed è The Miz stesso, che ha preso il titolo Intercontinentale e lo ha reso leggendario. Miz continua dicendo che AJ ha perso addirittura contro Ellsworth e ha combattuto contro Dean Ambrose per mesi. Ma Miz ha battuto Ambrose proprio la scorsa settimana e AJ gli chiede quale fosse il punto. Miz allora ribatte dicendogli che effettivamente ha ragione, non è al suo livello, ma è addirittura ad un livello superiore. I due vanno faccia a faccia e Miz dice che è ora di rendere anche il WWE Title leggendario.

Proprio quando sembrano essere “caldi al punto giusto” per darsene di santa ragione, irrompe Dean Ambrose e, mentre tutti gli altri escono dal ring, lui entra e inizia a fare il pazzo buttando di qua e di là le sedie. Neanche il tempo di dire qualcosa che suona la musica di Dolph Ziggler. Ziggler entra nel ring e descrive Miz e Styles come “paper champions” dicendo che non sanno vincere senza imbrogliare. Miz infastidito cerca di entrare nel ring ma viene subito attaccato da Ziggler, mettendo però le dita negli occhi di quest’ultimo riesce a contrattaccare e connettere una Skull Crushing Finale. Miz si alza e Dean Ambrose non perde tempo: Dirty Deeds su The Miz. AJ Styles fuori dal ring se ne va disinvolto guardando Ambrose e, proprio mentre Ziggler tenta di alzarsi, Ambrose rifila anche a lui un’altra freddissima Dirty Deeds.

Ma attenzione, le sorprese non finiscono quì! Nuova grafica horror improvvisa della Wyatt Family e a luci riaccese compare Luke Harper, che stende senza pietà, con una Discus clothesline, Dean Ambrose. Occhi di Harper puntati sul campione WWE, indicandolo e facendogli capire che anche lui passerà sotto quel “grosso braccio teso”.
La grafica dei Wyatt improvvisa segna la fine del segmento.

Dalla regia ci ricordano che in questa puntata ci sarà la Tag Team Battle Royal per decretare il #1 Contender per i titoli di coppia e un match femminile tra Natalya e Carmella.

Ritorniamo nel backstage dove AJ Styles va a trovare Shane e Bryan. Il Phenomenal One, essendo campione, chiede protezione ai due. Ma Bryan lo prende in giro e insieme a Shane, ricordandogli che il match contro James Ellsworth è rinviato, sanciscono un Fatal 4-Way Elimination Match tra Dean Ambrose, The Miz, Dolph Ziggler e Luke Harper. Il vincitore di questo match sarà il prossimo #1 contender per il WWE Title e, giusto per renderlo più interessante, se qualcuno interferirà nell’incontro, scatterà l’eliminazione. Il vincitore affronterà AJ Styles il 27 dicembre, nell’ultima puntata dell’anno di SmackDown Live.

E’ il momento del primo match! Nikki Bella si unisce al tavolo di commento. Natalya è la prima ad entrare ma prima di disputare l’incontro preferisce dire qualcosa a Nikki, ovvero che non è stata lei ad attaccarla a Survivor Series e vuole chiarire. Fa il suo ingresso nell’arena, interrompendo tutto però, Carmella. Il match può iniziare:

Natalya vs Carmella (2 / 5)
Natalya prevale per gran parte del match, lasciando pochi spazi a Carmella e costringendola ad uscire ripetutamente dal ring. Ad un certo punto Carmella si trova all’angolo sulla terza corda, ma riesce a connettere una hurricanrana su Natalya seguita da una clothesline. Buona offensiva per Carmella fino a quando Natalya le rifila un Michinoku Driver. Dopo questo, prova anche una Sharpshooter ma Carmella riesce ad uscire fuori dal ring, rimanendo in corrispondenza dell’apron e venendo colpita da un dropkick della canadese. Natalya si trova faccia a faccia con Nikki Bella, Carmella si alza e cerca di colpirle, Natalya si difende e riesce a difendere in tempo anche Nikki. Si torna nel ring, ma Natalya viene sorpresa da un roll-up che porta alla vittoria della “Fabulous”.

Vincitrice: Carmella

Ci informano che nell’ultima puntata dell’anno di SmackDown Live, il 27 dicembre, ritornerà nientepopodimeno che John Cena.

Si ritorna nel backstage dove fa la sua comparsa il comico Gabriel “Fluffy” Iglesias. Incontra Apollo Crews e gli dice che è veramente contento di essere lì a SmackDown, è un sogno che diventa realtà. Interrompono The Miz e Maryse, con quest’ultima che ordina loro di fare silenzio (“quiet on the set”). Prendono in giro il comico, che risponde senza pensarci due volte, e il tutto sfocia in grosse risate finte di Miz e Maryse (risate che ricordano ancora una volta di come questo personaggio sia diventato eccezionale).

Ritorniamo nell’arena: è il momento della Elimination Tag Team Battle Royal!

#1 Contenders Tag Team Battle Royal Elimination match (American Alpha vs The Hype Bros vs Rhyno & Slater vs Breezango vs The Ascension vs The Vaudevillains) (3 / 5)

Suona la campana e Gotch viene immediatamente eliminato da Mojo, tocca poi a Viktor che viene eliminato da Chad Gable. Gable si trova ancora sul posto e viene sorpreso da Konnor, venendo eliminato. I Breezango cercano di eliminare Rhyno, ma quando Slater arriva in suo aiuto, Fandango si sposta facendo colpire Rhyno dal suo compagno. Slater combina questo pasticcio e Rhyno “is out”. Jordan elimina poi English facendolo letteralmente volare fuori dal ring e Slater riesce a rimediare l’errore di prima eliminando Fandango. La prossima eliminazione riguarda Jordan, eliminato da Tyler Breeze con un dropkick volante. Tocca poi a Mojo Rawley. Konnor elimina Slater e Breeze e rimane da solo con Zack Ryder che, volando, rimane sulle spalle di Konnor. Quest’ultimo prova a buttarlo fuori dal ring ma Ryder riesce a capovolgere tutta la situazione. Konnor eliminato e quindi nuovi #1 contenders per il titolo di coppia di SmackDown: The Hype Bros.

Vincitori e #1 contenders: The Hype Bros

Alexa Bliss (C) vs Deonna Purrazzo (s.v. – match mai iniziato)

Tutto pronto per il prossimo match femminile. Sul ring troviamo già Deonna Purrazzo, fa la sua entrata invece la campionessa femminile di SmackDown Live Alexa Bliss. La Bliss prende un microfono e dà della “James Ellsworth” femminile all’avversaria. Alexa attacca Deonna, ma quando riprende il microfono ecco che risuona la theme di Becky Linch. Becky vuole un rematch, Alexa è pronta a concederglielo soltanto nei suoi termini. Ma ecco che entra il commissario dello show blu, Shane McMahon, che non è d’accordo sulle parole di Alexa. Le dice che è vero che deve disputare un rematch contro Becky Lynch, ma informa il “timekeeper” che può suonare già la campanella, perchè il match inizierà subito!

SmackDown Live Women’s Championship match (Alexa Bliss (C) vs Becky Lynch) (2 / 5)

Si ritorna dalla pubblicità e si inizia con il match! Becky cerca subito una Disarm-her, che non riesce. Continua ad attaccare fino a quando la Bliss riesce a bloccare la Bexploder suplex. Alexa esce fuori dal ring per prendere fiato dopo un ennessimo tentativo di Disarm-her, ma Becky la segue fuori assestando dei colpi. Rientrano nel ring ma Alexa rotola di nuovo fuori simulando un infortunio. L’arbitro intanto prosegue con il conto; Becky prova più volte ad uscire dal quadrato ma Charles Robinson non glielo permette. Arriva il conto di 10 e quindi “Ring the bell”. Becky Lynch vince il match ma soltanto via “count-out”, e questo significa che il titolo rimane tra le mani di Alexa Bliss.

Vincitrice via count-out: Becky Lynch

A match concluso Becky Lynch, visibilmente arrabbiata, esce fuori dal ring e attacca la campionessa che si rifugia risalendo nel quadrato e “riprendendosi” dal falso infortunio. Sferra qualche colpo verso Becky ma alla fine Becky stessa riesce a contrattaccare. Alexa Bliss se ne va con il titolo tra le mani e i “boo” del pubblico.

Dopo il break pubblicitario è il momento del main event della serata- Signori e signori, il Fatal 4-Way Elimination match per decretare il #1 contender per il WWE Title!

Fatal 4-Way #1 Contender Elimination match (Dean Ambrose vs Dolph Ziggler vs The Miz vs Luke Harper) (4 / 5)

AJ Styles si unisce al tavolo di commento, mentre il match ha inizio. Luke Harper inizia a far sentire la sua pesante presenza, mentre The Miz lo guarda dall’angolo e, addirittura, lo applaude. Furbescamente cerca di dargli la mano e stringere alleanza, ma Harper non ci sta e gli rifila un magnifico schiaffo. Rientrano poi Ambrose e Ziggler che attaccano il membro della Wyatt Family. Rientra poi Miz che dopo qualche colpo su Ziggler trova il tempo di imitare gli “Yes” di Daniel Bryan. Bella sequenza di Ambrose ai danni di The Miz, cercando poi di andare a colpire con un “Suicide Dive” Harper fuori dal ring, ma non ci riesce, così Harper gli fa sentire un calcione pesante e lo stende a terra. L’ultimo riesce ancora ad imporsi sul quadrato, ma ecco che arriva una fantastica sequenza di superkick di Ziggler su Ambrose, clothesline di Harper su Ziggler e Rebound Lariat di Ambrose su Harper. Tutti e tre stesi a terra, The Miz ne approfitta ma viene sorpreso dall’improvviso roll-up di Ambrose. 1, 2, 3: MIZ ELIMINATO.
Dopo la pubblicità vediamo Ambrose che fa una Snap Suplex a Ziggler e poi Harper che tenta una Electric Chair su Ziggler, ma Ziggler ribalta tutto in una Zig Zag. A terra Harper mentre Ambrose riesce con una diving clothesline ai danni di Ziggler. Subito dopo vediamo un’altra buona sequenza tra il Lunatic Fringe e Ziggler, fin quando si colpiscono l’uno con l’altro e finiscono a terra. Harper rifila poi un’ottima Sitdown Powerbomb su Ziggler, prova il conto di 3 ma niente da fare sul 2,8. Subito dopo, avendo perso tempo con Ambrose, arriva l’improvviso Superkick di Ziggler ai danni di Harper e ne approfitta anche Dean stesso per finirlo con una Dirty Deeds. Prova il conto Ambrose: 1, 2 e… 3! LUKE HARPER ELIMINATO.
Rimangono lo Show Off e il Lunatic Fringe. Dopo un po’ Ziggler connette una X-Factor dal paletto, ma… ATTENZIONE, ricompare The Miz, che distrae Ziggler! Ambrose si lancia dal ring e scaraventa Miz sulle transenne e segue anche un superkick di Ziggler. Ritornano a combattere i due in gara, con Ambrose che ha la meglio, ma quando cerca di risalire sul ring, Miz lo trattiene dal piede. Ambrose così lo attacca perdendo tempo e, salendo sul ring, trova l’improvviso Superkick di Dolph Ziggler.
Prova il conto di 3, Ambrose completamente distrutto. 1, 2, 3: Dolph Ziggler è il nuovo #1 contender per il titolo WWE.

Vincitore e #1 contender per il WWE Title: Dolph Ziggler

La puntata si conclude con Dolph Ziggler trionfante, ma anche esausto, e con AJ Styles che, mentre percorre la rampa, gli alza il titolo in faccia.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
6.5
Evoluzione delle storylines
7
Francesco Red Monster Scudiero
Francesco Scudiero, su ZW conosciuto da parecchi come "Red Monster", o meglio come "quello delle arene" durante i Radio Show Live. Produttore discografico da qualche anno e precedentemente DJ di piccola taglia. Appassionato di wrestling dal 2004 circa, cresciuto a pane e Ciccio Valenti, nell'ignoranza di Nunzio e Vito, nei sogni con Batista e Rey Mysterio, nel "grande pugno" di SmackDown, per me oggi è un onore dare un contributo in questo grande e fantastico mondo dell'intrattenimento. Viva La Raza!