Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Friday Night Smackdown. Ci siamo! Prima puntata dello show blu dopo Wrestlemania 37 e prima serata in cui potremo vedere sia il nuovo campione Intercontinentale, Apollo Crews (insieme al suo nuovo alleato) che la nuova campionessa femminile di Smackdown Bianca Belair. Roman Reings è riuscito a difendere con successo il suo titolo Universale, quindi siamo pronti a vedere se, ma soprattutto chi proverà a mettersi sulla strada del “Tribal Chief”. Abbiamo inoltre una sopresa al tavolo di commento: Pat McAfee si affiancherà a Michael Cole prendendo il posto di Corey Graves. Puntata di Smackdown da cui quindi che promette molto e che deve “rimediare” al flop dello show rosso. Sarà riuscita ad essere all’altezza delle aspettative?

Ad aprire le danze non è altri che il campione Universale, Roman Reings, fresco di difesa del titolo e inondato dai fischi del Thunderdome. Roman, visibilmente soddisfatto della lezione impartita ai suoi sfidanti a Wrestlemania chiede a Paul Heyman di raccontarci chi fossero i suoi avversari di quella sera. Heyman racconta tutti i successi e i traguardi raggiunti da Edge, Daniel Bryan tutto questo per farci capire quanto la vittoria del suo cliente fosse stata storica e importante. Il “Tribal Chief” afferma di aver fatto esattamente quello che aveva promesso a Wrestlemania 37. Ha umiliato i suoi avversari quindi ora è convinto che nessuno sarà pronto a sfidarlo rischiando di perdere la propria reputazione, che nessuno vorrà affrontarlo per paura di ricevere lo stesso trattamento di Edge e Bryan e proprio per questo è libero di andarsene. A interroperlo però non è niente meno che Cesaro, il quale dopo aver squadrato il campione e la sua cintura prende un microfon, Le cose però non vanno come sperato per Cesaro perchè Reigns non ha intenzione di starlo a sentire e se ne va prima che lo “Swiss Superman” possa dire una parola.

Backstage: Sonya Deville a Adam Pierce vengono raggiunti da un Cesaro che dimostra di non aver preso bene la mancanza di rispetto subita precedentemente e chiede un match nel main event della serata in cui poter affrontare Roman Reigns. Adam Pierce sembra titubante ma Sonya senza battere ciglio afferma che avrebbe provato a parlargli.

Match 1: Otis w/ Chad Gable vs. Rey Mysterio w/Dominik Mysterio 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Incontro che gioca molto sulla differenza di stazza tra i due lottatori con Otis che prende inizialmente il sopravvento ma che subisce quando i ritmi si alzano. Non molto da dire per questo match, termina sulle conseguenze di uno splash dal paletto di Otis che manca il bersaglio. Rey riesce ad approfittarne colpendolo con la patentata 619 alla quale segue un crucifix pin dal paletto per lo schienamento vincente. Faida tra i due team che quindi sembra tutt’altro che terminata.

Vincitore: Rey Mysterio

Backstage: Siamo davanti allo spogliatoio del campione Universale dove troviamo Kyla Braxton intervistare Paul Heyman. Heyman ci fa inizialmente credere che la sfida di Cesaro sia stata accettata e ci parla ancora di quanto successo a Wrestlemania 37 (affermando anche che il ritardo che la serata ha avuto a causa della pioggia era in realtà causato dalle lacrime degli angeli che stavno pensando al massacro che Roman avrebbe causato nel suo match). Passa poi a parlare di Cesaro affermando che, per quanto egli possa essere atletico, non è e non sarà mai allo stesso livello di Roman e che tutto questo gli verrà dimostrato nel main event di Smackdown quando affronterà… Jey Uso.

Torniamo sul ring ed è il turno di Sami Zayn il quale cerca subito di giustificarsi per la sconfitta subita a Wrestlemania. Afferma che le testate giornalistiche non dovrebbero parlare di come Logan Paul sia stato attaccato da Kevin Owens ma di come luisia stato fregato per l’ennesima volta. Incolpa Owens, il pubblico e anche Michael Cole per aver traviato la mente di Logan e di come si sia accorto sin da subito che ci fosse qualcosa che non andava nel suo ospite. Sami si giustifica dicendo che il motivo per cui ha perso questo weekend è il fatto che lui abbia passato tutto il match a preoccuparsi per Logan Paul e di conseguenza non è riuscito a concentrarsi. Infine invita sul ring Kevin Owens affermando che questa volta, visto che non c’è né Logan né il pubblico a distrarlo, sarà in grado di sconfiggerlo. Owens non si fa pregare e arriva sul ring, pausa pubblicitaria è il match tra i due diventa ufficiale.

Match 2: Kevin Owens vs. Sami Zayn 3 out of 5 stars (3 / 5)

Che dire, quando questi due sono sul ring c’è sempre da divertirsi ma questa volta viene a mio avviso un po’ penalizzata dal finale. Incontro che parte piano con Sami che prova a far innervosire il suo avversario continuando ad uscire dal ring, tattica che però ha vita breve. I due si scambiano il controllo del match fino a quando Owens non sale in cattedra e prende il sopravvento. Fiutato il pericolo Sami prova più volte a scappare ma sempre senza successo fino a quando, approfittando della posizione favorevole, riesce a mettere le dita negli occhi di Kevin Owens per poi scappare sulla rampa. Scontro tra i due che finisce quindi per count-out. I problemi però non sono finiti qui per Zayn che viene subito attaccato e riportato sul ring per poi finire vittima di una stunner.

Vincitore: Kevin Owens per count-out

Backstage: È il momento del nuovo campione Intercontinentale Apollo Crews che insieme al suo nuovo alleato, il Comandante Azeez, festeggia il suo successo ottenuto a Wrestlemania. Nel suo promo afferma che sarebbe disposto a concedere anche stasera un rematch a Big-E, il quale però non si trova nell’arena perché ancora infortunato a causa dell’assalto subito durante il loro match di questo weekend (cortesia del Comandante Azeez). Infine avverte il resto dello spogliatoio, chiunque vorrà mettere le mani sul suo titolo dovrà vedersela con loro.

Tocca a Montez Ford e Angelo Dawkins ora. I due sono sul ring (che nel mentre è stato agghindato con palloncini e tappeto blu), promettono che usciranno vittoriosi dal match contro i Dirty Dogs, anche perché un match in particolare nella notte di Wrestlemania 37 ha dato loro particolare motivazione e voglia di vincere. Si tratta ovviamente del main event della prima serata ovvero Bianca Belair vs. Sasha Banks. Dopo un breve video package in cui viene messa in risalto la rilevanza storica del match tra le due, gli Street Profit introducono la nuova campionessa femminile di Smackdown, Bianca Belair. Visibilmente emozionata, Bianca, prende il microfono e ci racconta tutte le emozioni che ha provato questa settimana, di quanto lei sia fiera del risultato da lei ottenuto, di come se ci si impegna e si ha il talento si può raggiungere qualsiasi obbiettivo, ma soprattutto spende buone parole per la sua avversaria Sasha Banks e di come sia fiera di aver fatto la storia insieme a lei. Dedica la sua vittoria a tutte le ragazze che si rivedono in lei e a tutte le persone che l’hanno sostenuta per poi finire motivando suo marito e Angelo Dawkins in vista del loro match titolato. Promo da face pura per Bianca che inizia ufficialmente la sua avventura da campionessa femminile di Smackdown.

Backstage: Kyla Braxton chiede ad una visibilmente contrariata Sasha Banks un commento a caldo sulle parole di Bianca Belair, ma la sua rabbia è troppa, non proferisce parola e abbandona la scena.

Backstage: Ora è Bayley l’intervistata la quale, dopo aver commentato il comportamento di Sasha Banks, passa all’attacco nei confronti della nuova campionessa di Smackdown. Bayley afferma che mentre lei si è fatta il mazzo per salvare entrambe le serate di Wrestlemania l’unica cosa che è riuscita a fare Bianca è piangere (sia prima che dopo il match). Definisce Bianca come non all’altezza di una responsabilità grande come quella di rappresentare la divisione femminile per poi sfidarla a mettere il titolo in palio contro di lei.

Match 3 – Titoli di coppia in palio: Bobby Roode & Dolph Ziggler vs. Street Profit (Montez Ford & Angelo Dawkins) 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Incontro buono che vede gli Street Profit dominare per la maggior parte del tempo. I due ex campioni di coppia sono gasatissimi e trasmettono energia durante tutto lo scontro. Dopo un breve periodo di stallo in cui i Dirty Dogs riescono ad isolare Angelo Dawkins arriva il momento di brillare per Montez Ford che, dopo aver ricevuto il tag, fa piazza pulita dei suoi avversari. Il match sembra sia in procinto di chiudersi dopo lo stupendo frog splash di Ford ma il conto dell’arbitro viene interrotto a due grazie all’intervento di Ziggler. Sequenza finale che vede Ziggler prendersi il tag di nascosto dal suo compagno e riuscendo poi a mettere a segno lo schienamento vincente con una zig-zag ai danni di Ford.

Vincitori: Bobby Roode & Dolph Ziggler

Backstage: Cesaro viene esortato da Kyla Braxton a rispondere alle offese che ricevute da Paul Heyman. Lo “Swiss Superman” non sembra essere toccato delle sue parole anzi, conferma tutto quello che gli è stato detto. Tutto tranne una cosa, ovvero di non essere all’altezza di stare nello stesso ring di Roman Reigns e lo dimosterà nel main event quando batterà Jey Uso.

Match 4 – Shayna Baszler w/ Nia Jax vs. Natalya w/ Tamina 0.5 out of 5 stars (0,5 / 5)

Fotocopia invertita del match di settimana scorsa con la maggior parte dell’attenzione rivolta alle persone all’esterno del ring. Breve scambio tra Natalya e Shayna che non ha molto da offrire e finale del match che non è altro che una conseguenza dell’ennesima interferenza. Natalya lancia Baszler verso le corde nel momento in cui Nia Jax si trovava sull’apron del ring tentando di distrarre l’arbitro, Shayna si ferma in tempo per evitare la collisione ma non è abbastanza reattiva dall’evitare il roll-up della sua avversaria. Breve rissa post match che viene interrotta da Tamina, la rivalità continua.

Vincitore: Natalya

Backstage: Torniamo nello spogliatoio di Roman Reigns dove Jey Uso, arrabbiato per la mancanza di rispetto nei confronti del cugino, dichiara guerra a Cesaro. Afferma che se la vedrà con “main event” Jey Uso e gli dimostrerà di non essere alla loro altezza. Roman rincara la dose: “Te lo farà vedere lui”.

Match 5 – Cesaro vs. Jey Uso 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Stesso discorso qui del match tra Sami Zayn e Kevin Owens ovvero ottimo scontro ma fregato dal finale, che però questa volta potrebbe essere solo un modo per allungare un po’ la rivalità senza danneggiare subito Jey Uso. Ottimo scontro con Jey Uso che lavora sul braccio di Cesaro, mentre quest’ultimo continua a dimostrare le sue grandi doti atletiche, volando e facendo volare il suo avversario per tutto il ring. Molti cambi di fronte tra i due e match dall’alta intensità che termina quando Cesaro, durante l’esecuzione dello swing, viene attaccato alle spalle da Seth Rollins. Cesaro che quindi vince il match per squalifica mentre Seth dalla rampa avverte il lottatore svizzero: “Io non ho ancora finito con te”.

Vincitore: Cesaro per squalifica

Su queste immagini si chiude il primo episodio di Smackdown dopo Wrestlemania 37, alla prossima settimana sempre qui su ZonaWrestling.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Evoluzione delle storyline
5.5
Qualità dei promo
6.5