Ultimo show prima di SummerSlam, la WWE fa tappa al Frank Erwin Center di Austin, Texas per un nuovo episodio di SmackDown Live.

Lo show parte dietro le quinte con Daniel Bryan e Shane McMahon che stanno preparando delle carte per Randy Orton: si tratta del contratto per il suo match con Brock Lesnar. Randy lo firma, avvisando però i due dirigenti dello show che il main event potrebbe durare meno del previsto, dato che basterà una RKO in qualsiasi momento del match per decretarne la fine.

Arriva Heath Slater, il free agent che porta con se un cestone di frutta, vuole convincere Bryan e McMahon a dargli una nuova possibilità per essere ingaggiato ma i due non sembrano affatto favorevoli, avendo l’ex Nexus perso con Rhyno e Lesnar nelle ultime settimane. A metterci una buona parola ci pensa Orton che mangiando una mela “alla Carlito” dice di avere avuto un’idea in merito, la sigla però ci impedisce di sapere subito di cosa si tratta.

Dopo la sigla c’è una scintillante Maryse sul ring, ad annunciare quello che dovrebbe essere un episodio della Miz TV. Ad interrompere la presentazione irrompe il riff di chitarre della theme song di Dean Ambrose, arriva quindi anche Dolph Ziggler e comincia a battibeccare con il campione. Miz quindi riprende in mano le redini del suo show, dice di aver invitato i due per parlare, non per azzannarsi. Chi avrebbe detto sei mesi fa che Ziggler avrebbe combattuto per il titolo del mondo? Eppure la sua carriera è sempre stata una promessa non mantenuta, un po’ come il nuovo film dei Ghostbuster, un flop. Cosa succederà se non vincerà domenica? Ziggler allora dice di non pensare a quello, perché è concentrato sul match. Ambrose dice di non bersela. C’è dell’altro. Ziggler allora si sfoga, dicendo che è vero, che è sempre stato criticato, che è sempre stato poco supportato dalla compagnia ma che questo lo ha aiutato e motivato. Ambrose allora spiega al pretendente al titolo che la pressione vera la si sente solo quando si ha la cintura e che Ziggler ha dimostrato di non saperla reggere. Ziggler allora risponde che Ambrose crede di saper tutto di lui, ma su una cosa ha ragione, questa domenica dovrà sudare per metterlo Ko e qualunque cosa possa inventarsi, qualunque mossa che… non finisce il ragionamento che effettua a sorpresa un superkick su Ambrose mettendolo a tappeto. Allora lo sfidante riprende la parola dicendo “A SummerSlam capirai che sono davvero così bravo”.

Dopo la pausa pubblicitaria vediamo un segmento avvenuto durante i consigli per gli acquisti che vede protagonisti Miz e Apollo Crew. Il primo parla del loro match a SummerSlam chiamandolo Apollo Creed. Crew dunque si presenta sul ring chiedendo al campione di esser chiamato nel modo corretto. La risposta di Miz è però seccata: un grande attore come lui, che per vivere memorizza copioni di 90 pagine, può mai sbagliare un semplice nome? La risposta di Apollo è una Spinning Powerbomb che mette a tacere il borioso presentatore della Miz TV.

 

Match 1 – 12 Man Tag Team Match – The Usos, American Alpha & Hype Bros Vs The Vaudevillains, The Ascension & Breezango (2 / 5)
Il primo match della serata è un carnaio assurdo. Si tratta di un match a 12 tra i tre tag team di Smackdown, tra cui spiccano i neo promossi American Alpha. Il match dura molto in quanto interrotto dalla pubblicità ed è, come è ovvio, molto caotico. Si conclude con la finisher degli American Aplhas su Aiden English.
Vincitori: The Usos, American Alpha & Hype Bros

Viene annunciato il match di debutto di Eva Marie come secondo match della serata e la sua avversaria è Naomi. L’ingresso dell’atleta di colore è di vero impatto, con i neon e le luci che lo rendono visivamente unico. Tutto sprecato però, perché quando tocca ad Eva Marie, il solito narratore spiega che la rossa di Walnut Creek non sarà disponibile per combattere questa sera in quanto il traffico di Austin le ha impedito di giungere in tempo per il match.

La parola torna allora al trio formato da JBL, David Otunga e Mike Ranallo che mostrano quanto accaduto quasi un anno fa a Hell in a Cell, quando John Cena è stato sconfitto in modo leale e netto da Alberto Del Rio.

Nel backstage vediamo AJ Styles e Del Rio, proprio l’ex TNA dice che quando ha visto quel match è rimasto davvero sorpreso. AJ è entusiasta, ma Del Rio dice che non è tempo di pensare al passato ma che di una cosa deve dargli atto: farà passare una brutta serata a John Cena. AJ se ne va scocciato dicendo che forse il messicano ha ragione anche se sarà nell’undercard di SummerSlam mentre lui sarà nel main event.

Vediamo un video molto divertente sul ritorno di Curt Hawkins, quindi tocca al 12 volte campione del mondo Randy Orton.

Match 2 – Randy Orton vs Heath Slater
Il match non è un vero match in quanto la vipera sembra voler spedire un messaggio al suo rivale di SummerSlam, Brock Lesnar. Il legend killer si fa squalificare mentre colpisce incessantemente l’avversario all’altezza dell’angolo con diverse gomitate. Interessante scelta da parte della WWE, dato che Orton è probabilmente il face del feud. Il pestaggio di Slater continua anche dopo il suono della campana con il pubblico che inneggia all’RKO.
Vincitore: Heath Slater per squalifica.

Finalmente Randy riporta Slater sul quadrato ma prima di concedere al pubblico l’RKO, ci regala un’imitazione di Brock Lesnar con tanto di Suplex. Arriva quindi anche il viaggio a Viperville per Slater, che subisce la finisher del più giovane campione della storia della WWE.

Dopo i festeggiamenti di rito di Orton parte un video di Bray Wyatt che ne annuncia il match imminente, quindi vediamo Slater che si fa controllare da un medico nel backstage. Sta davvero male, non riesce nemmeno a stare seduto. Arrivano però felici Daniel Bryan e Shane McMahon che gli annunciano una grande notizia: Randy Orton ha perso il match per squalifica quindi pur venendo malmenato, il rosso free agent ha vinto il match e si è guadagnato il tanto desiderato contratto con Smackdown. Slater è però un po’ frastornato: scambia Bryan per Mick Foley e Shane per sua sorella Stephanie. Quest’ultimo errore è fatale, dato che Shane gli sfila il contratto dalle mani e se lo riporta nel suo ufficio. Nemmeno questa volta Slater troverà l’ingaggio desiderato.

Quando torniamo dalla pausa pubblicitaria Bray Wyatt e Erick Rowan sono già sul ring e sarà proprio Rowan l’avversario del campione del mondo Dean Ambrose nel prossimo match. Interessante è quello che invece non abbiamo visto in diretta, cioè l’incrocio tra la Wyatt Family e Randy Orton mentre quest’ultimo tornava nel backstage ed i due barbuti colleghi si facevano strada verso il ring. Che sia in programma qualcosa tra loro in un futuro prossimo?

Match 3 – Erick Rowan vs Dean Ambrose (3 / 5)

Match difficile per Dean Ambrose, che deve affrontare un avversario sicuramente più forte di lui in termini fisici. La forza però non è tutto e a dimostrarlo c’è il titolo alla vita di Ambrose. Dopo un inizio esplosivo, Ambrose comincia a subire lo strapotere fisico di Rowan. Ben raccontata la contesa, con Ambrose che riesce ad avere la meglio solo grazie ad agilità e furbizia, doti che evidentemente mancano all’adepto di Bray Wyatt. Interessante il finale con il suicide dive di Ambrose e la successiva Dirty Deeds che chiude la faticosa contesa.
Vincitore: Dean Ambrose

Dopo il match sembra arrabbiato Bray Wyatt, non dice nulla ma lo vediamo fissare la maschera di Rowan con le spalle rivolte al ring e successivamente alzarsi gettandola via. Nemmeno uno sguardo al suo adepto, segno che il leader della Wyatt Family deve essere quantomeno deluso da Rowan.

Match 4 – Becky Lynch & Carmella vs Natalya & Alexa Bliss (2 / 5)

Al ritorno dalla pubblicità, solo l’ingresso di Becky viene trasmesso, mentre le altre contendenti devono accontentarsi dei riflettori dell’arena e degli applausi degli spettatori lì presenti. Con 4 contendenti di un livello medio- alto, la contesa non può essere male ed infatti subito vediamo qualche mossa interessante di Carmella, in particolare una spettacolare satellite headscissor su Natalya. Mentre Becky e Natalya si trovano sul ring, risuona la musica di Eva Marie che con tanto di narratore ed attenzioni della regia sembrerebbe voler ripetere quanto accaduto la settimana scorsa, con la distrazione che è costata il match a Becky. Non succede però perché dietro di lei arriva Naomi ed al contrario Becky si prende la vittoria con un harmbar sulla stessa Alexa, che aveva giovato dell’intervento di Eva la settimana scorsa.
Vincitrici: Becky Lynch & Carmella

Vediamo nuovamente Baron Corbin molestare il povero Kalisto nel backstage, minacciandolo e dicendogli che ogni volta che si alzerà in piedi, lui sarà lì a pestarlo di nuovo.

Vediamo dopo un video su Lesnar vs Orton un annuncio su un nuovo match femminile a SummerSlam:

UFFICIALE: Nuovo match per SummerSlam. Becky Lynch, Carmella e Naomi vs Alexa Bliss, Natalya e Eva Marie.

In attesa di scoprire se Eva Marie si presenterà almeno a SummerSlam, concentriamoci sul prossimo, attesissimo match, il Main Event della serata.

Match 5- John Cena vs Alberto Del Rio – (3 / 5)

Al tavolo di commento si presenta AJ Styles mentre i due avversari si fanno uno dopo l’altro strada sul ring. Il match comincia e si va quasi subito in pausa pubblicitaria, durante la quale vediamo un primo faccia a faccia tra Cena e Styles, con quest’ultimo seduto al tavolo di commento. Del Rio combatte un signor match, con manovre tecniche ed efficaci. Il wrestler messicano sembra a tutti gli effetti essere la cryptonite di John Cena, che non riesce a prendergli le contromisure per tutta la prima parte del match. Dopo la pausa pubblicitaria sembra cambiare l’andamento del match, con Cena che si prende qualche minuto di dominio, essere nuovamente messo a tappeto da Del Rio con un perfetto back cracker. La regia non è super nel cogliere gli interventi di AJ Styles a sostegno di Del Rio, dato che per inquadrarlo ci fa quasi perdere le fasi più importanti del match, eppure il tutto risulta efficace per raccontare un match migliore. Quando Del Rio sembra in procinto di vincere il match, Cena gli applica la Attitude Adjustment da cui ADR si salva toccando prontamente le corde.
Del Rio riesce finalmente ad applicare la sua presa al braccio a Cena ma quest’ultimo lo solleva e gli infligge la decisiva Attitude Adjustment.
Vincitore: John Cena

Bel match, buona vittoria di Cena ma anche buona sconfitta per Del Rio che ha dominato praticamente tutto il match. Alla fine a spuntarla è però il 15 volte campione del mondo, la cui celebrazione viene interrotta da AJ Styles che lo colpisce con la sua Phenomenal Forearm dalla corda più alta. L’ex wrestler della TNA confeziona quindi un perfetto promo al microfono con Cena per terra dicendo che non ce la fa più di vedere Cena al potere in questa compagnia, dicendo che il suo tempo è passato e che il temo  di AJ Styles è adesso.

L’unico errore del Pheonomenal One è di volere strafare, colpendo Cena già steso sul quadrato. Questi riesce a riprendersi per tempo, infliggendosi prima una Attitude Adjustment sul ring e poi una sul tavolo dei commentatori.

Finale da protagonista per Cena, che a 4 giorni da SummerSlam ha la penultima parola sulla faida. Vediamo chi avrà quella definitiva.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
6,5
Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.