Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Friday Night Smackdown. Ci avviciniamo sempre di più ad Extreme Rules ed ora è il momento di vedere come si evolveranno le storylines principali in vista del ppv. Roman Reigns ha evitato il possibile incasso di Big-E, ma resta comunque in acque molto movimentare con sia Brock Lesnar che il Demone Finn Balor pronti a fare la loro mossa per conquistare il titolo Universale. Stesso il problema degli Usos i quali dovranno guardarsi le spalle da gli Street Profit. Questa è inoltre la grande serata di Bianca Belair, la quale torna davanti al pubblico di casa con tanto di celebrazione in grande stile.

La puntata di questa settimana viene aperta dalla Bloodline. Gli Usos, Paul Heyman ed il campione Universale sono al centro del ring, con quest’ultimo che chiede alla città di Knoxville di “riconoscerlo”, per poi passare il microfono all’avvocato. Heyman suggerisce al pubblico e ai suoi sfidanti di fare quanto detto da Roman al pubblico, per poi affermare che sia Finn Balor che Brock Lesnar hanno paura del campione Universale. Il discorso ha vita breve perché fanno il loro ingresso in arena sia il nuovo campione WWE Big-E, che lo sfidante di Reigns ad Extreme Rules Finn Balor.

Match 1: The Usos (Jimmy Uso & Jey Uso) vs Finn Balor & Big-E 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Il team di Finn Balor e Big-E parte molto bene, entrambi riescono subito a mettere in difficoltà i campioni di coppia di Smackdown. Il vento del match inizia a cambiare quando gli Usos riescono ad isolare all’angolo Big-E, per poi tenerlo sotto scatto grazie ad alcune mosse combinate. Finn riesce a prendersi il cambio, ma sebbene la partenza sia stata buona, viene portato fuori dal ring ed immediatamente colpito con un Suicide Dive. È di nuovo il turno di Big-E, il quale domina entrambi i gemelli, resiste allo schienamento di Jey Uso dopo che quest’ultimo lo ha abbattuto con un Superkick per poi colpire Jimmy Uso con la Big-Ending (con Finn Balor che in sincronia attacca con il Coup de Grace Jey Uso) che regala la vittoria al suo team.

Vincitori: Big-E & Finn Balor

Backstage: Roman Reigns chiede a Paul Heyman se ci sia qualcosa di importante che deve sapere riguardo alla situazione con il suo avversario di Crown Jewel. Paul Heyman afferma che, sia sicuro del fatto che Lesnar sia spaventato dal Tribal Chief per il semplice fatto che se non lo fosse non si sarebbe inventato la storia che lui sapesse in anticipo del suo ritorno a Summerslam. Reigns chiede, infine, se si deve aspettare la presenza di Lesnar anche ad Extreme Rules, domanda al quale Heyman risponde con un secco no, ma dal quale trapela molta insicurezza.

Match 2: Rick Boogs w/Shinsuke Nakamura vs Robert Roode w/Dolph Ziggler 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Nelle prime fasi del match Roode sembra avere agevolmente la meglio sul rivale, tanto che dopo una Blockbuster prova subito a chiudere la contesa con la sua Glorius DDT. La mossa non va a buon fine, Boogs prende il sopravvento e va a segno con la sua mossa finale, chiudendo così il match.

Vincitore: Rick Boogs

Ad interrompere i festeggiamenti della vittoria di Boogs ci pensa Apollo Crews insieme al Comandante Azeez. I due si liberano facilmente prima di Boogs lanciandolo contro le gradinate e poi di Nakamura, facendolo scontrare violentemente contro il tavolo dei commentatori. A questo punto un soddisfatto Apollo prende la parola sul ring e afferma che Nakamura ha reso ridicolo il titolo Intercontinentale e vuole il suo rematch per riconquistare la cintura.

Gorilla Position: Kevin Owens, intervistato da Megan Morant, afferma di voler vendicarsi di quanto fatto da Happy Corbin due settimane fa.

Kevin Owens non fa nemmeno in tempo a salire sul ring che viene subito assalito alle spalle da Happy Corbin. Owens prova a reagire, ma finisce vittima di una Chokeslam sull’apron.

Backstage: Kyla Braxton intercetta anche questa settimana un Paul Heyman che sta diventando sempre più stufo dei suoi “giochetti”. Kyla afferma che secondo alcune sue fonti Lesnar sarà presente alla serata del draft, affermazione alla quale Heyman risponde prima dicendo di non essere più l’avvocato di Brock, per poi ridere del fatto che lei abbia affermato di avere delle fonti. Heyman prova ad andarsene, ma come settimana scorsa si imbatte in Big-E. L’avvocato si congratula con lui per poi dirgli che se avesse provato ad andare per la cintura di Reigns ora sarebbe senza cintura e senza titolo. Il membro del New Day non si scompone e afferma che a Survivor Series scopriremo se quanto detto sia vero, sempre che Finn Balor o Lesnar non riescano a batterlo prima. A questo punto arrivano gli Usos che si vendicano della sconfitta di poco prima brutalizzando il campione WWE, tutto questo sollo l’occhio vigile di Roman Reigns.

Seth Rollins prende la parola nel ring, dopo aver affermato di avere avuto uno dei migliori match della sua carriera la scorsa settimana contro Edge, inizia a parlare in modo abbastanza sadico dell’infortunio del suo rivale. Rollins se la prende con il WWE Universe, lo incolpa di aver continuamente istigato Edge e tutto questo lo ha portato a fare quella fine. L’ex membro dello Shield non si capacita del fatto che tutti se la siano presa con lui dopo il match con Edge per essere andato troppo oltre, quando in realtà lui ha fatto quello che ha sempre fatto. Rollins afferma che, nel caso in cui la Rated “R” Superstar riuscisse a tornare sul ring, i due si affronteranno un’ultima volta, in modo che lui possa finire il lavoro che ha iniziato e mettere fine una volta per tutte alla carriera di Edge.

Backstage: Viene chiesto a Becky Lynch cosa pensa del ritorno a casa di Bianca Belair, considerando che questo potrebbe darle più spinta nel loro match ad Extreme Rules. La campionessa di Smackdown afferma che il momentum è una cosa ingannevole, infatti, sebbene Bianca fosse sulla cresta dell’onda e avesse un sacco di momentum, tutto questo si è infranto a Summerslam quando Bianca ha perso in pochi secondi contro di lei. Chiude affermando di non aver mai preso parte ad uno show nella sua città natale e quindi è curiosa di vedere come sarà.

Match 3: Toni Storm & Liv Morgan vs Zelina Vega & Carmella 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Ad aprire le danze sono Toni Storm e Carmella, con quest’ultima che vuole prevenire ogni tentativo di tag dell’avversaria colpendo subito Liv Morgan. Storm prova a colpire la sua avversaria, ma Carmella riesce ad evitare e a dare il cambio a Zelina Vega. Storm viene messa un po’ in difficolta dalla collaborazione delle due rivali, ma riesce poi a liberarsi di Vega con un Suplex, Carmella prova ad evitare il tag, ma con scarsi risultati. Entra Liv Morgan, la quale riesce a imporsi su Carmella, facendola sbattere di faccia sul cuscinetto della prima corda. A questo punto Carmella esce in prenda agli urli ed al dolore affermando di essersi rotta il naso. L’arbitro la conta fuori e assegna la vittoria al team face.

Vincitori: Liv Morgan & Toni Storm

Nel post match Liv Morgan sfida Carmella ad un match ad Extreme Rules.

Backstage: Gli Street Profit si caricano a molla in vista della festa per il ritorno di Bianca Belair, per poi concentrare la loro attenzione ai campioni di coppia, affermando che, nonostante tutto, ad Extreme Rules saranno loro ad uscire vincitori.

Backstage: Siamo in infermeria con Adam Pierce, Sonya Deville e Zelina Vega e Carmella. Zelina Vega convince Carmella a togliersi le mani dalla faccia e come immaginabile la Untouchable non ha nessun danno evidente in volto. Carmella si lamenta di quanto successo nel match di poco prima e afferma che Liv Morgan è solo gelosa della sua bellezza e ha cercato di sfigurarla irrimediabilmente, motivo per cui accetta la sfida per Extreme Rules. Vega afferma che prima di affrontare Carmella, Liv dovrà vedersela con lei.

Finn Balor dice che tutti si chiedono da dove provenga il demone dentro di lui. Afferma che, al contrario di Roman Reigns, lui non proviene da una famiglia di wrestler e non ha una “Bloodline”, lui nasce da una famiglia di ferrovieri e ha dovuto faticare e lottare come non mai per arrivare a dove è ora. Il demone è la manifestazione di tutte le persone che hanno dubitato di lui e che gli hanno mancato di rispetto e questo sblocca in lui una rabbia che diventa incontrollabile. Adesso sullo schermo c’è Finn Balor lo sfidante di Extreme Rules, ma al ppv vedremo il campione Universale: il demone. Con un gioco di effetti speciali Balor si trasforma nel demone.

Backstage: Naomi raggiunge Sonya Deville domandando nuovamente un match. Sonya accampa qualche scusa e cerca di spostare il tutto a settimana prossima. Naomi non ci sta, va faccia a faccia con la general manager e afferma di aver avuto molto più successo di lei nella compagnia, diventando infatti una due volte campionessa di Smackdown e promette che prima o poi riuscirà ad ottenere il suo match.

Match 4: Dominik Mysterio w/Rey Mysterio vs Sami Zayn 3 out of 5 stars (3 / 5)

Sami Zayn si prende subito del tempo per uscire dal ring e istigare Rey seduto al tavolo di commento, Dominik prova ad inseguirlo, ma Sami rientra nel ring e utilizzando la posizione di vantaggio colpisce ripetutamente il figlio del lottatore mascherato. Sami controlla la prima parte del match, Dominik riesce a ribaltare l’andamento del match prima con un dropkick e poi con uno Springboard Dive all’esterno del ring. Dopo la pausa pubblicitaria Dominik riesce con una Hurracanrana ad evitare il tentativo di Blue Thunderbomb, non riuscendo però ad ottenere lo schienamento vincente. Sami ci riprova ma finisce vittima di una grande DDT in salto. Domink vuole chiudere, va a segno con la 619, prova il Frog Splash, ma Zayn si difende alzando le ginocchia, per poi sfruttare il momento con un roll-up che gli regala l’uno due e tre finale.

Vincitore: Sami Zayn

Fa il suo ingresso in arena Kane, il quale dopo essersi preso la grande ovazione del pubblico, introduce Bianca Belair. La EST si prende del tempo per ringraziare la famiglia e la città per tutto quello che ha fatto per lei, promettendo di riportare a casa il titolo di Smackdown. Kane gli dice che quando si sarà ripresa il titolo dovrà tornare lì per festeggiare, ma prima di allora gli affida le enormi chiavi della contea di Knoxville. I due si stringono la mano, si abbracciano. Bianca ringrazia tutti per poi affermare di voler essere lei a celebrare Knoxville intonando la loro canzone “Rocky Top”. Ad interrompere i festeggiamenti ci pensa, ovviamente, la campionessa di Smackdown. The Man afferma che sebbene lei non diventerà campionessa ad Extreme Rules, ma sarà sempre la campionessa di Knoxville. Lynch afferma di non essere venuta di qui per rubare Bianca del suo grande momento davanti al suo pubblico e, al contrario, vuole mostrare rispetto alla sua sfidante. Le tende la mano, Bianca riluttante accetta, ma poi non molla la presa. Becky prova invano ad andarsene e decide di provare lei a fare la prima mossa attaccando la EST. Bianca riesce a metterla in posizione per la KOD, ma la campionessa riesce a uscirne e a colpire con la sua Side Slam.

Su queste immagini si chiude la prima puntata di Smackdown di settembre. Alla prossima, sempre qui su ZonaWrestling.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5
Evoluzione delle storyline
7
Qualità dei promo
7,5