Benvenuti ad un nuovo episodio di Smackdown, uno degli ultimi di questo 2015. Alla tastiera, qui con voi, sempre 8-Bit.Dopo un breve recap dello scempio avvenuto lunedì sera intorno al titolo WWE, giunge sul ring proprio il nuovo campione, Roman Reigns. Il nostro nuovo Superman dice di essere veramente soddisfatto di quanto ottenuto lunedì sera a Raw, soprattutto perché era anche il compleanno della sua bambina. Ammette però che si è trovato veramente con le spalle al muro, specie dopo aver colpito Triple H con una Spear e, non contento, pure il Chairman Vince McMahon con un Superman Punch. Dice che lunedì prossimo ci saranno sicuramente delle ripercussioni per le sue azioni ma stasera è giovedì, è tempo di Smackdown. Finalmente qualcuno interrompe questo supplizio e fa il suo ingresso sullo stage l’ex campione Sheamus. Il Celtic Warrior fa le sue congratulazioni al nuovo campione e smentisce chi lo voleva arrabbiato e pronto a mettere a ferro e fuoco il mondo dopo lunedì: è semplicemente contento per il traguardo ottenuto dal suo avversario, dopo tutti i sacrifici che ha fatto. Avverte però Reigns di goderseli questi momenti perché l’ultima volta sono durati pochi minuti (5:15, come ricorda la sua maglietta) e anche stavolta non dureranno a lungo perché presto quella cintura tornerà intorno alla sua vita. Reigns si dice pronto ad una sfida in qualsiasi momento ma Sheamus dice di non avere fretta e di voler aspettare le ripercussioni delle azioni dell’ex Shield di lunedì sera; infatti l’Authority ha aperto un caso dopo le violenze subite e, in pratica, ha sospeso il campione fino a quando non si chiuderà tale investigazione. Sheamus invita Reigns ad abbandonare ora l’arena ed ovviamente Roman non ci sta e dice che se vuole che lasci, deve costringerlo (classica risposta). Il Celtic Warrior si aspettava una risposta del genere per cui manda sul ring uno stuolo di uomini della security, ovviamente tutti abbattuti dal campione a suon di Superman Punch. La situazione rimane la stessa iniziale: Sheamus torna nel backstage, il campione rimane a Smackdown.

Viene annunciato un match tra Dolph Ziggler e l’ex campione IC Kevin Owens, mentre Ryback si avvia sul ring, dove affronterà il campione US Alberto Del Rio.

Promo pre-match di Ryback, dove dà del codardo a Del Rio, il quale si approfitta delle debolezze degli altri per vincere; dopo il trattamento di stasera però, ADR rimpiangerà di essere tornato in WWE e dopo il messicano toccherà a tutta la League of Nations perché il Bug Guy è affamato: FEED ME MORE!

Singles Match: Alberto Del Rio vs. Ryback (2,5 / 5)
ADR prende da subito il comando delle azioni e colpisce ripetutamente l’avversario, non lasciandolo ragionare. Ryback trova il come back decisivo nel finale ma anche qui Del Rio va vicinissimo alla vittoria a più riprese. La Meat Hook Clothsline sembra segnare il destino dell’US Champ ma in suo soccorso giunge la League of Nations (Sheamus, Rusev e King Barrett) che distraggono quanto basta Rycoso per permettere a Alberto di intrappolarlo nella Cross Armbreaker (quanto tempo…) e vincere l’incontro per sottomissione.
Vincitore: Alberto Del Rio
Ryback si rialza nel post-match ma viene steso da un Brogue Kick di Sheamus e poi finito dall’Accolade di Rusev.

Viene annunciato un no title match tra New Day e Lucha Dragons per stasera; le telecamere poi raggiungono il camerino di Tyler Breeze dove il Gorgeous One discute del suo avversario di stasera con Summer Rae. Breeze prende in giro Titus Ug-Neil e la sua catchphrase, con Summer che rincara la dose consigliando a Titus di usare tutti quei soldi per una ricostruzione facciale. Alle loro spalle fa capolino Goldust, meravigliato da non so cosa (forse il selfie-stick). Breeze lo intima ad andarsene, Summer gli spruzza della lacca in faccia ed il fratello di Stardust decide di andarsene.

Singles Match: Tyler Breeze (w/Summer Rae) vs. Titus O’Neil (1,5 / 5)
Breeze sembra avere il comando del match, sfruttando la maggiore astuzia ed agilità. L’ago della bilancia per l’incontro si rivela Goldust che dapprima si siede nel VIP Lounge e poi s’impadronisce del Selfie-Stick di Tyler, iniziando a farsi selfie e distraendo Prince Pretty: Clash of the Titus e fine del match. Buona l’idea per un nuovo feud ma basta far jobbare Breeze (e soprattutto basta con Titus O’Neil).
Vincitore: Titus O’Neil

Recap di Raw, stavolta per la situazione intorno al titolo IC. Renee Young intervista Dean Ambrose e gli chiede se è intimorito dalle azioni di Owens di lunedì; l’Intercontinental Champion risponde ovviamente di no: KO gli ha rifilato dozzine di Powerbomb ma lui si è sempre rialzato, pronto a prenderlo a calci in culo. Ambrose è pronto a raccogliere qualsiasi sfida ed a difendere il titolo ad ogni ora del giorno, per ogni giorno dell’anno; se Owens pensa di poterlo fare impazzire con attacchi del genere e riprendersi il SUO titolo, bhè, buona fortuna.

Promo di Bray Wyatt e della sua Family. Bray si risolge ai suoi ultimi avversari, il team Extreme, facendo loro capire che, nonostante tutti i loro sforzi, di fronte alla paura anche l’extreme non serve. Luke Harper aggiunge che il dolore è temporaneo ma la paura è per sempre, Erick Rowan che puoi cercare la luce ma tutto quello che troverai è soltanto oscurità ed infine Braun Strowman dice di trovare soddisfazione nel sentire l’ultimo respiro delle sue vittime quando le schiaccia tra le sue braccia. Bray conclude rivolgendosi forse alla sua prossima vittima: loro sono ovunque e non si fermeranno mai. RUN!

OOOOOOOH NEEEWARK! DON’T YOU DARE BE SOIR, CLAP FOR YOUR WORLD FAMOUS 2 TIME CHAMPS AND FEEEEL THAAA POWAAAAAA! Il New Day fa il suo ingresso sul ring per il loro match odierno. Il trio si rivolge agli Usos ed ai Lucha Dragons, i quali hanno declinato la loro offerta d’amicizia perché gelosi. Tutti sono gelosi del New Day perché ammettiamolo, sono fantastici, dei signori in quanto a stile (come il corno allungabile, disponibile sul WWE Shop) ma soprattutto sono dei vincitori, come dimostrato a TLC. Prima però di tornare alle cose serie, il New Day vuole riprendere da dove erano stati interrotti lunedì e cioè dalla loro celebrazione, precisando che non viene fatta per il pubblico ma per sé stessi…BECAUSE NEW DAY ROCKS! Arrivano i Lucha Dragons ad interrompere le danze ed a far partire il match.

Tag Team Match: The New Day (Kofi Kingston & Xavier Woods) (w/Big E) vs. The Lucha Dragons (Kalisto y Sin Cara) (3 / 5)
Prima fase di dominio da parte dei luchador, con Xavier Woods che si becca una serie impressionante di mosse combinate, senza poter opporre resistenza. L’intervento di Kofi permette ai campioni di riequilibrare il match, iniziando a martellare di colpi il povero Kalisto (tra cui i calci all’angolo, con Big E che prova a suonare il trombone). Il New Day sembra padrone del match, evitando pure l’hot tag a Sin Cara. Proprio il messicano dà la svolta al match, volando su Xavier e Big E e permettendo a uno stremato Kalisto di capitalizzare la distrazione ed inchiodare al suolo Kofi per il conto di tre decisivo.
Vincitori: The Lucha Dragons

Renee Young intervista Dolph Ziggler, impegnato nel main event contro Kevin Owens. La bella intervistatrice usa il termine “danno collaterale” riferendosi a Dolph e Ziggler risponde che è stanco di essere soltanto un danno collaterale: la sua carriera è piena di titoli e se qualcuno lo conosce bene sa che a lui non interessano veramente i titoli quanto dimostrare a sé stesso, al pubblico ed al mondo intero che è il migliore; per farlo cerca sempre di dare il massimo di essere concentrato, arrivando a non prendersi dei giorni liberi pur di migliorare. Kevin Owens ha osato attaccare Ziggler? Bene, stasera provi a fermarlo perché Dolph è carico e motivatissimo.

Singles Match: Brie Bella vs. Becky Lynch (w/Charlotte) (2 / 5)
Il Team B.A.D. siede tra gli spettatori ad osservare il match (e si sentono benissimo i “We Want Sasha” del pubblico). Sul ring le due si scontrano alla pari, con Brie che forse avrebbe quel qualcosa in più per vincere l’incontro ma che non riesce a capitalizzare poiché distratta dalla campionessa Charlotte. Becky vede l’interferenza dell’amica, ci pensa ma poi va ad applicare la Dis-Arm-Her, sottomettendo Brie Bella dopo pochi secondi (ma visibilmente contrariata dalla cosa).
Vincitrice: Becky Lynch

Charlotte insegue Becky nel backstage, chiedendole cosa non va. L’irlandese le risponde che on le piace il modo in cui vince ultimamente, cioè barando; Charlotte prova a giustificarsi, dicendole che gli voleva parare le spalle e che non la voleva veder perdere ma arriva a far peggio perché Becky se la prende per quanto detto e se ne va.

Jo Jo intervista Kevin Owens sulla via del ring. L’intervistatrice prova a chiedere all’ex NXT Champion un parere sul match di stasera ma KO ne approfitta per ribadire il concetto: riprenderà il SUO titolo dalle mani di Dean Ambrose e lo farà impazzire totalmente. Quanto a Ziggler, concorda con quanto detto durante la puntata dallo Show Off ma stasera avrebbe fatto bene a non sfidarlo perché passerà grossi guai sul ring. Ha promesso che manderà Ambrose al manicomio? Stasera Kevin Owens manderà DZ all’ospedale.

Singles Match: Dolph Ziggler vs. Kevin Owens (4 / 5)
Finalmente un main event di spessore dopo tanti match acerbi nelle scorse puntate. Ziggler fa valere tutta la sua rabbia e la sua grinta, mettendo seriamente in difficoltà l’ex IC Champ che, dal canto suo, approfitta della più piccola distrazione per piazzare un violento DDT sull’apron. Da qual momento parte un lavoro asfissiante su collo e testa dell’avversario, con Ziggler che subisce per grandi tratti e trova la reazione nel finale (bellissimo lo scambio di counter prima del Superkick). Il collo dolorante si fa sentire e KO vuole infierire sull’avversario piuttosto che vincere (come ribadito nel promo pre-match), quindi attacca Dolph fuori dal ring. L’arbitro prova a fermarlo ma Owens non sente ragioni per cui scatta l’inevitabile squalifica. Peccato perché stava venendo su un gran match ma ci sta come conclusione (specie se si guarda al post-match).
Vincitore: Dolph Ziggler by DQ
Owens continua ad infierire su Ziggler ma al momento della Powerbomb sui gradoni arriva di corsa Dean Ambrose, il quale lo attacca e lo mette in fuga. Ziggler viene aiutato a rialzarsi da Dean ma Dolph gli rifila un Superkick: pensava fosse Owens o l’ha fatto intenzionalmente? Su questo dubbio vi do appuntamento alla prossima puntata.
Have a nice day,
8-Bit

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
6.5
Evoluzione delle storyline
6.5
8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW. Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.