Popolo di zonawrestling.net! Salve e tutti e bentornati ad un nuovo report di Friday Night SmackDown! Dopo due settimane di stop forzato torna ENQU4R a raccontarvi quanto successo nel corso dell’ultima puntata dello show blu, spero gradiate.

Siamo nella Legacy Arena di Birmingham e visto che è il giorno del ringraziamento in America e del Black Friday in tutto il mondo ad accoglierci, prima ancora della coppia Cole/Graves, sono dei splendidi fuochi d’artificio. Si può partire!

Ad aprire la puntata è Roman Reigns che, salito sul ring, augura a tutti un buon Ringraziamento e aggiunge che per lui è una gioia stare in salute e avere la propria famiglia vicino. Si concentra poi sulla recente vittoria ottenuta, grazie a lui, da SmackDown nel match maschile a squadre di Survivor Series, partono però i cori per NXT e allora Roman dice che i ragazzi dello show giallo sono stati davvero bravi, ma non hanno finito il loro lavoro ed è per questo che hanno perso. Reings poi ringrazia i suoi compagni, dicendo che non ce l’avrebbe mai fatta senza Shorty G, Mustafa Ali e Braun Strowman; il quinto membro del team, invece, aggiunge, si dovrebbe scusare per come si è comportato e lo invita a raggiungerlo sul ring.

King Corbin non ci fa aspettare, esce sullo stage e prende la parola dicendo che lui ha eliminato due persone prima di essere tradito da Reigns e aggiunge che se non ci fosse stato il tradimento di Reigns lui avrebbe certamente vinto il match. Reigns dice che i due possono risolvere i loro dissapori qui e ora sul ring, ma Corbin specifica di non essere stupido “come la gente di questo posto” e di non aver bisogno di guadagnarsi l’appoggio del pubblico presente nell’arena “di questa brutta città dell’America”. Per cui, chiude Corbin, se Roman vuole affrontare qualcuno stasera può lottare contro uno che, come lui, ha vinto la scorsa domenica: Robert Roode. Roode e Dolph Ziggler raggiungono King Corbin ed il match può partire!

Prima di passare al match vorrei sottolineare lo straordinario look di Dolph: cappellino, occhiali da sole e capelli lunghissimi. Sembra uno di quei talent scout un po’ drogati ed un po’ alcolizzati tipici dei film sportivi americani.

1)Single Match: Roman Reigns vs. Robert Roode (accompagnato da Ziggler e Corbin) 3 out of 5 stars (3 / 5)

Il match parte subito forte con i due contendenti che cercano in tutti i modi di ottenere un vantaggio sull’avversario: Roman in tutti i modi legali, Robert in tutti i modi e basta, anche grazie all’aiuto di King Corbin e Dolph Ziggler che cercano in varie occasioni di distrarre l’arbitro o lo stesso Reigns.
La svolta fondamentale si verifica quando, fuori dal ring, Roman, invece di colpire Roode, con il suo Superman Punch colpisce Ziggler, così Roode lo attacca scaraventandolo contro i gradoni d’acciaio. Tornati sul ring, nella disattenzione generale, Corbin riesce a passare il suo scettro a Robert Roode che sta per usarlo grazie ad un altra distrazione dell’arbitro ma Roman è il più lesto di tutti e connette due Superman Punch, il primo su Roode e il secondo su Corbin, e poi chiude con la Spear ai danni di Robert, per l’1-2-3 vincente.

Winner: Roman Reigns via Pin

Subito dopo la fine del match Ziggler si scaglia su Reigns, colpendolo più volte. Roman riesce ad eseguire un Samoan Drop mettendolo KO, poi è il turno di Corbin che però viene lanciato contro un paletto del ring dallo stesso Reigns. Roode, invece, riesce a sorprendere Roman alle spalle, colpendolo con lo scettro, e poi va a prendere una sedia: la apre sul ring, sistema la testa di Roman sulla stessa e, armatosi nuovamente dello scettro, cerca di colpire la testa di Roman. Reigns fa in tempo ad evitare il colpo e colpisce nuovamente Roode con il suo Superman Punch! Poi, fuori dal ring, connette una Spear poderosa ai danni dello stesso Robert, abbattendo le transenne della timekeeper zone e lancia su di lui le sedie di Graves e Cole. Roman poi prende i gradoni d’acciaio e colpisce Ziggler, schiantandolo al suolo, e, per chiudere in bellezza, ribalta il tavolo di commento su Roode mentre un inerme Corbin guarda la scena! Roman si è veramente incazzato!

Cambio di scena: ecco la nuova puntata della Firefly Fun House! Bray Wyatt ci da il benvenuto e augura a tutti i bambini un felice Ringraziamento. Dice che ha qualcosa per cui essere felici e tira fuori lo Universal Championship, aggiungendo che condividere è una grande gioia per cui è felice di avere qualcosa da condividere con tutti noi. Bray diventa The Fiend ma, dopo questa interferenza improvvisa e soprattutto inquietante, riprende la parola e dice di essersi divertito molto con Daniel Bryan alle Series e, nonostante adori questo suo nuovo giocattolo (la cintura), è pronto a divertirsi ancora con Daniel. Chiusura con il solito “Let me in” seguito dal solito splendido saluto gioioso con la manina. Che personaggio, sono sicuro che sarà il più votato nella sua categoria agli ZW Awards (piccolo spoiler? Lo scoprirete).

Mustafa Ali fa il suo ingresso sul ring, pronto al match che lo attende questa sera.

Prima del match, però, parte un video: in penombra qualcuno inizia a parlare dicendo che SmackDown un tempo era la terra delle opportunità, ma ora è uno show patetico in cui vede soltanto codardi e disadattati, tra cui un re e uno Shorty G. Non c’è nessuno affamato, nessuno come lui. Dalla penombra emerge una sagoma prima e un volto poi: è Sheamus, con un volto più truce che mai, finalmente senza cresta e senza strani tagli di barba. Che bello. “SmackDown è diventato troppo soft, è tempo che ritorni il Celtic Warrior, SmackDown sarà mio”. CHE BELLO, CHE BELLO, CHE BELLO!

2)Single Match: Mustafa Ali vs. Drew Gulak 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Mano di tre minuti di match in cui Drew cerca di fare qualcosa prima di arrendersi alla combo Tornado DDT- 450° Splash di Mustafa Ali.

Winner: Mustafa Ali via Pin

Cambio di scena: vediamo Bayley e Sasha Banks nel backstage mentre si dirigono verso il ring. Da qualche altra parte, invece, sempre nel backstage, troviamo un Daniel Bryan assai pensieroso, starà riflettendo sulle parole di Wyatt? Lo scopriremo.

Sasha Banks fa il suo ingresso, seguita poco dopo da Bayley. Sasha, splendida come al solito, prende la parola e dice di voler parlare di Survivor Series. Innanzitutto dice di non aver scelto lei la propria squadra, perché se lo avesse fatto avrebbe vinto ad occhi chiusi, Bayley dice che è stato un disastro. La Banks dice che l’anello debole del team erano tutte le altre ragazze che non sono state all’altezza e che, fallendo, hanno fatte fallire anche loro. Ad interrompere questo arrampicarsi sugli specchi delle due arriva Lacey Evans che dice di aver passato le ultime 36 ore a preparare un pranzo coi fiocchi per il Ringraziamento (anche cuoca Lacey, woow). Lacey dice alle due che sono delle pessime leader e aggiunge che se non sono in grado di prendersi le proprie responsabilità e di accettare le proprie sconfitte forse è tempo di lasciare la guida ad una donna vera, cioè lei, una donna che non cederebbe sotto pressione (frecciatina a Bayley che invece a ceduto, domenica, ma non sotto pressione, sotto Shayna, vabbè dettagli). Il pubblico si schiera ampiamente dalla parte della Evans che inizia a toccare ripetutamente il titolo di Bayley, Sasha si mette in mezzo alle due e viene colpita da un Women’s Right che la stende mentre la Evans, splendida e soddisfatta, va via.

Nuovo cambio di scena: Kayla Braxton raggiunge Daniel Bryan e chiede lui se ha deciso di accettare o meno la proposta di Wyatt di combattere ancora. Ad interromperli, però, risuona nuovamente la sigla della Firefly Fun House. Vediamo Huskus che ha mangiato tantissimo cibo, Wyatt chiede cosa sia successo e lui spiega di essersi ingozzato a tal punto da star male e aggiunge che l’unica cosa che potrebbe farlo stare meglio è sapere che Bryan tornerà a giocare con loro. Wyatt allora, racconta una parabola: “la storia del Ringraziamento è falsa, non è vero che i pellegrini si sedettero a mangiare con i pellirossa. Tutti possono cambiare, pure tu Huskus, e anche Daniel Bryan può cambiare”. Parte poi un surreale, folle, incredibile, fantastico, assurdo e chi più ne ha più ne metta video rap in cui Wyatt e Huskus parlano dell’ essere fuori forma in una specie di Muscle Man Dance 2 in cui appare anche il pupazzo di Vince (Genio!). Wyatt ripete ancora di lasciarlo entrare, a meno che non si sia rettiliani ed il filmato finisce. Braxton chiede nuovamente a Bryan di dire qualcosa ma Daniel, che appare più confuso di prima, evita di rispondere, come un qualsiasi studente poco preparato per una interrogazione.

Torniamo sul ring!

3)Single Match: Soniya Deville (con Mandy Rose) vs. Nikki Cross 1 out of 5 stars (1 / 5)

Poco più di un minuto di match tra le due che termina quando Nikki riesce a connettere sulla sua avversaria la Small Package per il pin vincente. Nulla da dire, ho già perso più tempo io a scrivere queste due righe che loro a fare il match.

Winner: Nikki Cross via Pin

Soniya non ci sta e, insieme a Mandy, si lanciano contro Nikki aggredendola e sfruttando la superiorità numerica. Ma risuona la musica della Dea! Alexa Bliss è qui! La Bliss in tempo zero mette KO le due e poi, insieme a Nikki, esegue una non riuscitissima Double DDT su Mandy Rose! Alexa e Nikki poi, finalmente e nuovamente insieme, si abbracciano. Quanto ci sei mancata Alexa!

Bryan è negli spogliatoi con The Miz che vuole consigliarlo sul da farsi. Miz dice che lui non è né un suo amico né il suo mentore ma vuole che Daniel guardi cosa è successo a Finn Bálor prima e a Seth Rollins poi dopo aver combattuto contro The Fiend. Combattere per il Titolo Universale è sicuramente intrigante, dice Mizanian, ma ne vale davvero la pena se bisogna affrontare un demone? Miz dice che lo spogliatoio non può perdere uno come Bryan, così come non può permetterselo la sua famiglia…su queste parole Daniel ha uno scatto e fulmina con lo sguardo Miz, il quale si ferma subito e va via.

Ci troviamo ancora nel backstage, dove troviamo quel marpione di Drake Maverick il quale, probabilmente non contento della propria moglie, ci sta provando con Dana Brooke, cercando di baciarla sotto un rametto di vischio, come da più classica tradizione natalizia. Dana, disgustata, ricorda a Maverick che ha una moglie e lui risponde che la situazione è complicata, per cui, praticamente, si sta portando avanti. Ad interromperli è il suono di una chitarra, che anticipa l’arrivo di Elias. Terzo importante ritorno oggi a SmackDown! Dana chiede dove fosse finito per tutto questo tempo e lui risponde dicendo che è stato in viaggio e che ciò lo ha cambiato profondamente.

Torniamo sul ring dove assistiamo all’ingresso di Kofi Kingston e Big E. Il secondo prende la parola e dice che oggi è il Black Friday, il giorno cioè in cui i sogni più cari e preziosi possono diventare realtà. Kingston aggiunge che proprio per questo hanno deciso di mettere in palio i loro Tag Team Championship in una Open Challenge. Chi accetterà la sfida lanciata dal New Day?!

Risuona la musica di Shinsuke Nakamura che fa il suo ingresso con Sami Zayn e Cesaro. Zayn prende la parola e dice che sta male a sentire quelli del New Day parlare bene del Ringraziamento, che altro non è che una festa finta ed imperialista, mentre il Black Friday è una stupida ricorrenza tipica del peggior capitalismo. Dovrebbero vergognarsi tutti ed è quindi il momento di avere dei nuovi campioni di coppia e chiude dicendo che Cesaro e Shinsuke sono qui proprio per questo!

4)SmackDown Tag Team Championship Match: New Day vs. Cesaro & Nakamura (con Sami Zayn) 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Match molto bello, con la giusta durata, poco più di 11 minuti, in cui assistiamo ad una continua alternanza tra i due Tag Team che attaccano e subiscono a fasi alterne. Tag rapidi e costanti che portano il match ad avere per tutta la durata un buon ritmo in cui tutte e quattro le superstar coinvolte si rendono protagoniste. La svolta avviene quando grazie ad una breve distrazione dell’arbitro Sami sta per colpire con il vassoio di pancake del New Day Kofi, ma l’arbitro fa in tempo ad accorgersene e manda via un Sami infuriato che protesta con grande vigore. Cesaro, appassionato di calcio, non può che richiedere l’intervento dalla sala Var e mima il gesto che ormai tutti abbiamo imparato, che ci fa ogni volta terrorizzare o gioire per qualche minima scorrettezza successa e non ravvisata dal direttore di gara. Così facendo però lo svizzero si distrae e, non essendoci nel wrestling il var, ancora per il momento, finisce vittima della Trouble in Paradise di Kofi che consegna al New Day il pin vincente.

Winners: New Day via Pin

Al tavolo di commento tornano a parlare del match che ha aperto lo show, e ci vengono mostrate immagini relative a Robert Roode che è uscito in barella dall’arena sotto la supervisione di diversi medici, dopo il brutale attacco di Roman Reigns.

Daniel Bryan, forse ha deciso che fare, appare sullo stage, sale sul ring e prende la parola. Bryan dice che Wyatt prima ha detto che se vuole un’altra opportunità deve solo lasciarlo entrare e questo può portarlo a cambiare, è vero, ma forse è lui a voler cambiare, forse davvero lui vuole essere cambiato da Bray. Aggiunge che era da tanto che non si sentiva come si è sentito quando ha affrontato The Fiend. Proprio come Bálor e Rollins, si è sentito cambiato durante quel incontro, ma non per merito del demone, ma per merito del pubblico. Ha sentito tutti quei cori per lui durante il match, la loro voce era così forte, ha sentito il pubblico dalla sua parte dopo tantissimo tempo. È vero, dice, che ha detto tante volte che lo Yes Movement fosse ormai morto ma forse, aggiunge, il pubblico è riuscito a riportarlo in vita, a farlo tornare. Perciò ha una sola domanda: “Devo accettare la sfida di Bray Wyatt?!” Tutta l’arena impazzisce di gioia ed urla quei “yes” che hanno fatto la storia del wrestling e Daniel si unisce a loro. Parte nuovamente la sigla della Firefly Fun House, Wyatt dice che tutta questa nuova energia è eccitante ma, aggiunge, che The Miz ha ragione:”Daniel se farai un altro match con il demone, questo ti cambierà per sempre! Ma te lo deve perchè tu, Daniel, hai cambiato me, anzi ha praticamente costruito tu la Fun House! Ma oggi c’è da festeggiare un nuovo volto che arriva! Non l’ho dimenticato, sono un uomo di parola!”

Le luci vanno via, tutto diventa rosso! Da un buco nel ring appare The Fiend! Bryan si mette a lottare furiosamente per scappare ma il demone riesce ad afferrarlo ed esegue la Mandible Claw! Bryan lotta, si dimena, ma alla fine soccombe e viene lentamente trascinato nel buco. Sotto il ring vediamo che The Fiend continua a dimenarsi poi, all’improvviso, tira su le mani che appaiono piene di capelli di Daniel! Il demone ripete questa cosa più volte fino a quando tutto lo spazio sul ring intorno al buco non appare ricoperto di capelli dell’American Dragon. Risuona la sua risata e… SIPARIO!

Su queste immagini termina l’odierna puntata di SmackDown! Non vedo l’ora di vedere la nuova puntata dello show per vedere un Daniel Brayn con i capelli corti dopo anni e, sopratutto, il personaggio di Daniel nella Fun House.

Anche per oggi è tutto, l’appuntamento è alla prossima, sempre qui su zonawrestling.net! Non cambiate canale!

ENQU4R

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
7
ENQU4R
Laureato in legge, ancora senza un futuro certo, ma con tre grandi passioni: il Calcio, il Cinema e la WWE. Come tutti quelli della mia età mi sono avvicinato al wrestling 15 anni fa, su Italia 1, con John Cena ed Eddie Guerrero, poi me ne sono allontanato riscoprendolo da poco più di 5 anni. Adoro Seth Rollins, AJ Styles e Kevin Owens. Nel sito oltre ad essere, ormai, tra i veterani che rompono le scatole ai nuovi arrivati, sono il "reporter ufficiale" di SmackDown e di Main Event. Quando non sono in giro a bere Gin Tonic e Old Fashion passo le giornate tra film, serie tv, tennis e partite di calcio. Fino alla fine!