Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Friday Night Smackdown. Continua la road to Extreme Rules che dista ormai sole 48 ore. Questa sera vedremo. oltre agli ultimi ritocchi alle faide valide per il titolo Universale e quello femminile, un match valido per la cintura Intercontinentale tra il campione Shinsuke Nakamura e l’ex campione Apollo Crews.

Iniziamo subito con un video che ricapitola quanto successo tra Becky Lynch e Bianca Belair nelle ultime settimane. Andiamo sul ring, qui troviamo la campionessa di Smackdown mentre si gode le reazioni miste del pubblico di Philadelpia. Becky affema di non avere ben compreso il motivo per cui è stata organizzata una tale festa per il ritorno a casa di Bianca visto che, al contrario suo, lei non è tornata dopo una gravidanza e vinto immediatamente il titolo in un tempo record a Summerslam. La campionessa continua dicendo che lei non avrebbe mai voluto mancare di rispetto alla sua avversaria a casa sua, ma è stata costretta a farlo quando Bianca non ha mollato la sua mano e ha provato ad attaccarla. A questo punto entra la diretta interessata, Bianca Belair, la quale intima subito la campionessa di non nominare più i suoi genitori. Bianca ammette le sue recenti sconfitte (Summerslam e settimana scorsa), ma sa che ad Extreme Rules sarà diverso, visto che questa volta sa bene chi dovrà affrontare. A questo punto Becky istiga la sua rivale, questionando il fatto che lei si definisca la EST (la più veloce, forte, etc…). Bianca sostiene di essere chiaramente la più forte delle due e la più veloce a ottenere successi in WWE, in quanto lei ha vinto Royal Rumble, titolo e ottenuto il main event di Wrestlemania in un quarto del tempo rispetto a Becky, infine, promette che domenica sera si porterà a casa la cintura. A questo punto, al contrario di quanto avvenuto settimana scorsa, è Bianca a tendere la mano alla sua avversaria. Becky però, ancora visibilmente innervosite dalle parole della EST, le tira uno schiaffo in pieno volto, mossa alla quale Bianca risponde assalendo e mettendo all’angolo la campionessa. Becky sembra avere la meglio e mette in posizione Belair per la sua mossa finale, la situazione però cambia molto rapidamente e alla fine è lei a subire la KOD della sfidante.

Backstage: Ci spostiamo nel backstage dove troviamo Rick Boogs e Toni Storm che si caricano Shinsuke Nakamura in vista del suo match.

Match 1 – Titolo Intercontinentale in palio: Shinsuke Nakamura w/Rick Boogs vs Apollo Crews w/Comandante Azeez 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Buon inizio di Apollo Crews che, dopo un paio di scambi inziali, riesce ad evitare la ginocchiata all’angolo del campione Intercontinentale per poi colpirlo con una potente Clothesline e successivamente lanciarlo letteralmente fuori dal ring con una Gorilla Press Slam. Dopo la pausa pubblicitaria troviamo Boogs che suona la musica di ingresso del campione per caricarlo e la cosa sembra funzionare perchè Nakamura riesce a liberarsi dalla presa dell’avversario e riesce ad inanellare una serie di calci chiudendo la sequenza con uno Sliding German Suplex. Nakamura prova una ginocchiata in volo dalla seconda corda e sebbene il primo tentativo sia andato a vuoto, riesce a riprendersi per poi metterlo a segno al secondo tentativo. Tentativo di Kinshasa che non va a buon fine e lascia spazio all’offensiva di Apollo il quale colpisce prima con un Samoan Drop per poi provare una Double Powerbomb. Sebbene la prima Powerbomb fosse andata a segno, la seconda viene evitata e Nakamura prova nuovamente a chiudere il match con la Kinshasa, stavolta però il lottatore giapponese non parte nemmeno perché il comandante Azeez ha provveduto ad aiutare il suo protetto ad uscire dal ring. Nakamura non ci sta e colpisce con una ginocchiata, Azeez però non sembra nemmeno vacillare dopo il colpo e va faccia a faccia con il campione. Nel frattempo Rick Boogs si posiziona dietro Azeez e, con una grande dimostrazione di forza, lo scaraventa a terra con un Over the Head Belly to Belly Suplex. Apollo prova ad approfittare del casino esterno per ottenere un vantaggio nel ring, sfortunatamente per lui le cose non vanno come pianificato e Nakamura riesce ad impacchettarlo con un roll-up che vale lo schienamento vincente.

Vincitore: Shinsuke Nakamura

Backstage: Kyla Braxton ci introduce a Montez Ford, il quale prende in giro gli Usos per non essere altro che i lacchè di Roman Reigns, promettendo di riprendersi i titoli di coppia.

Backstage: Roman Reigns è furioso con Montez Ford per quanto detto poco prima e chiede a Paul Heyman un match contro di lui. Heyman prova a dissuaderlo ma invano.

Backstage: Paul Heyman raggiunge Sonya Deville e Adam Pierce (con quest’ultimo che gli dice di non potergli rivelare dove verrà spostato Lesnar nell’imminente draft) proponendo loro come main event il match tra Roman Reigns e Montez Ford, per poi dirgli che dopo quel match torneranno sull’argomento draft.

Backstage: Seth Rollins è un uomo paziente, ma è già passata una settimana dalla sfida che ha lanciato ad Edge e ancora non ha avuto risposta. L’ex architetto dello Shield sa che questo silenzio è dovuto dal fatto che Edge ora è infortunato e che a causa del match avuto due settimane fa, probabilmente non potrà più tornare nel ring. Questo però per Seth non è abbastanza, vuole che la Rated “R” Superstar ammetta la sua inferiorità e che lui è il motivo per cui non riuscirà più a tornare nel ring. Se invece deciderà di non farlo, lo andrà a cercare e finirà il lavoro che ha iniziato davanti a sua moglie e ai suoi figli.

Match 2: Liv Morgan vs Zelina Vega w/Carmella 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Liv Morgan inizia a mille e con un paio di bei dropkick, manda Zelina all’angolo, e nonostante quest’ultima si sia riuscita a difendere dal primo assalto, finisce vittima di un roll- up che però regala solo un conto di due. Vega mette la sua avversaria in una variante della Sleeper Hold, mentre la telecamera si sposta spesso e volentieri dalle parti di Carmella. Liv riesce a fatica a trovare un varco dall’offensiva affersaria e riesce ad andare a segno con la stessa mossa che settimana scorsa ha “rotto il naso” di Carmella. A questo punto la Untouchable si sposta dalla zona di commento furiosa con Liv Morgan per avere utilizzato di nuovo una mossa tanto pericolosa. Liv si distrae e prova ad attaccare Carmella, a quel punto però Vega mette a segno una ginocchiata seguita dalla sua mossa finale, combo che le vale lo schienamento vincente.

Vincitore: Zelina Vega

Siamo nel ring con Happy Corbin, il quale ci introduce al suo nuovo talk show: Happy Talk. Il suo primo ospite è… Happy Corbin. Il Lone Wolf continua ad ostentare la sua ricchezza e successivamente ci mostra il video in cui, due settimane fa, ha messo al tappeto Kevin Owens. A questo punto arriva il lottatore canadese, ma prima ancora che riesca ad arrivare nel ring viene assalito da Riddick Moss. Owens prova a difendersi ma la superiorità numerica si fa sentire e finisce vittima di una doppia Chokeslam sui gradoni d’acciaio.

Backstage: Kyla Braxton chiede a Montez Ford se si pente di quanto detto nell’intervista precedente vista la reazione di Roman Reigns. Il membro degli Street Profit è tutt’altro che preoccupato, al contrario è pronto per la sfida.

Ci viene confermato dal team di commento che, tramite Twitter, Edge ha annuciato la sua presenza nella puntata di Smackdown di settimana prossima.

Match 3: Nikki ASH w/Rhea Ripley vs Natalya w/Tamina 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Si parte subito con una serie di scambi che avvantaggia leggermente la nuova campionessa di coppia, provando anche uno schienamento rapido. Natalya, rifugiatasi tra le corde, approfitta della distrazione arbitrale per ottenere il controllo del match. Nikki subisce l’offensiva avversaria con Natalya che la mette nuovamente all’angolo. Al breack dell’arbitro Nikki riesce a creare un po’ di distanza con Natalya con una gomitata per poi provare ad andare a segno con una Tornado DDT dal paletto. Tamina sale sull’apron per litigare con l’arbitro e Rhea interviene attaccandola. Nel frattempo nel ring Nikki riesce a ribaltare un roll-up di Natalya, riescendon così ad ottenere lo schienamento vincente.

Vincitore: Nikki ASH

Nel post match Nox e Shotzi entrano con il loro carrarmato, pronte a candidarsi come nuove sfidanti.

Backstage: Qui troviamo Rey Mysterio che mostra al figlio Dominik il match di settimana scorsa, spiegandogli nel mentre dove ha sbagliato e come migliorarsi. Dominik, abbastanza frustrato, afferma che nonostante Rey gli abbia detto di cavarsela da solo, continua a intromettersi e finisce per costargli i suoi match. Rey capisce e se ne va, promettendo di lasciargli i suoi spazi. Arriva Sami Zayn, il quale dice a Dominik di capire la sua frustrazione visto il risultato dei suoi ultimi match ma che ha il potenziale di diventare un ottimo lottatore. Afferma di vedere i suoi miglioramenti a vista d’occhio e lo lascia con un piccolo consiglio: ascolta tuo padre un po’ meno e segui un po’ di più il tuo istinto.

Torniamo nel ring e fa il suo ingresso Naomi, la quale afferma che è arrivata a Smackdown per lottare, ma a causa dei continui rifiuti di Sonya Deville non ha ancora avuto la possibilità di competere motivo per cui fa una open challenge a chiunque la voglia sfidare. Fa il suo ingresso Sonya Deville, molto infastidita dalla mossa di Naomi, e le fa sapere che i match è lei a farli e che stasera lei non competerà. Naomi allora prova a sfidarla ad un match, ottenendo però un secco rifiuto. Sonya esorta i tecnici a toglierle l’audio al microfono mentre Naomi fa partire un coro in suo favore. La general manager chiama la sicurezza e scpiega che il motivo per cui non la fa lottare è per proteggerla perché appena la sua entrata elaborata è finita nel ring non è altro che una delusione e che lei nonostante abbia ricevuto innumerevoli opportunità ha sempre fallito. Il pubblico continua il coro e contesta la decisione di Sonya mentre Naomi viene scortata via.

Backstage: Il Tribal Chief con al seguito Paul Heyman e gli Usos si appresta ad avviarsi verso il ring. Durante il tragitto però gli Usos vengono fermati da due potenziali nuovi sfidanti: la Alpha Academy.

Backstage: Becky Lynch ci dice di aver dato svariate opportunità a Bianca di tirarsi indietro, ma lei al contrario ha continuato ad istigarla. Bianca potrà anche essere la più forte, ma è anche la più stupida perché alla fine lei non è spaventata da una che ha già battuto in 26 secondi. Ad Extreme Rules Becky promette che non si limiterà a vincere, ma la “spezzerà”.

Match 4: Roman Reigns w/Paul Heyman vs Montez Ford 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Roman Reigns inizia subito tenendo sotto scacco Montez Ford con una Headlock, prova ad accelerare l’azione ma viene evitato più volte e addirittura viene buttato fuori dal ring da due Dropkick. Dopo la pausa pubblicitaria la musica non è cambiata, dominio di Reigns che colpisce ripetutamente il membro degli Street Profit all’angolo e usando mosse al limite del regolamento con la seconda corda del ring. Dopo ben 10 Clothesline all’angolo del Tribal Chief, Montez Ford prova a contrattaccare con qualche Chop e un Enziguri, riuscendo poi a portarlo fuori dal ring facendolo sbattere contro le barricate. Il Tribal Chief prova a crearsi dello spazio, ma Ford gli salta addosso con l’ausilio dei gradoni d’acciaio. Torniamo nel ring dove Reigns riprende immediatamente il controllo del match. Ford ci riprova con un Crossbody volante e andando a segno con qualche calcio, provando anche uno schienamento dopo una Running Blockbuster, che sfortunatamente per lui gli regala solo un conto di due. Ford prova a chiudere con il suo Frog Splash, ma il salto va a vuoto e nonostante sia atterrato in piedi, Roman lo butta subito a terra con una One-Arm Side Slam. Il campione Universale prova il Superman’s Punch, evitato però da Ford che va segno con una DDT, prova di nuovo lo schienemento. Ford riesce ad evitare nuovamente il Tribal Chief facendlo sbattere contro il paletto e facendolo finire nuovamente fuori dal ring. Calcione di Ford seguito prima da una Irish-Whip contro i gradoni e dopo da un tentativo di Frog Splash che però trova le ginocchia di Reigns alzate. La contromossa diventa subito un’azione offensiva perché Roman riesce a chiudere la Guillotine che gli regala la vittoria.

Vincitore: Roman Reigns

Paul Heyman invita il Tribal Chief a dimostrare a tutti i suoi sfidanti (Brock Lesnar compreso) che succede quando diventa “estremo”. Invita gli Usos ad unirsi, i quali prima danno una sedia a Roman e mentre lui colpisce Ford i due procedono nel preparare all’esterno un tavolo. Reigns porta fuori Ford e lo scaraventa contro il tavolo. A questo punto le luci si spengono, Demon Finn Balor è sulla terza corda e si lancia contro tutti e tre i suoi avversari, prende poi una Kendo Stick e si libera degli Usos. Il Campione Universale prova a colpirlo nel ring con una sedia, ma Finn lo anticipa andando a segno con lo Sling Blade, per poi colpirlo ripetutamente con la sedia. Gli Usos provano invano ad intervenire, mentre Roman non ha un attimo di pausa perché viene immediatamente colpito da un Dive di Balor.

Su queste immagini si chiude l’ultima puntata di Smackdown prima di Extreme Rules. Alla prossima, sempre qui su ZonaWrestling.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5
Evoluzione delle storyline
7
Qualità dei promo
7,5