Un saluto a tutti i lettori di Zona Wrestling, da Cagliari (ma col cuore all’Amway Center) è Giammarco Ibba a battere la tastiera e vi dà il benvenuto presso l’isola delle opportunità, Friday Night Smackdown, nella prima tappa che ci separa da Survivor Series, l’annuale battaglia tra brand.

Promo: Prima puntata post-HIAC per lo show del venerdì sera che, come spesso accade, si apre con la presenza del campione universale, Roman Reigns che, accompagnato dal proprio fido consigliere, si dirige verso il ring dove già si trova il cugino Jey Uso, per stipulazione del match di domenica scorsa non più nella famiglia Anoa’i e costretto a fare il tirapiedi del Tribal Chief, più spietato che mai dopo aver quasi strozzato entrambi i cugini Uso ed, in particolare, Jimmy, causa per la quale Jey si è arreso nella gabbia infernale al termine di uno strabiliante match. Comincia a parlare Paul Heyman che, in procinto di dirsi felice, viene interrotto bruscamente da Jey, il quale dice di non esser mai stato battuto dal Tribal Chief che, a detta di Jey, sapeva che quest’ultimo non si sarebbe mai arreso e perciò ha premuto il bottone più delicato in Jey, ma Roman è insofferente alle lacrime di Jey e dice di averlo battuto e, di conseguenza, che Jey deve rispettare la stipulazione ed il patto stretto con Roman, non rispettato da Jey. Il tag team specialist si chiede come sia possibile che Roman si sia spinto così oltre il limite, col Big Dog che conferma tutto ciò, facendolo perché è questo che fa un capofamiglia, è questo che fa un capofamiglia per tirare avanti una dinastia, è questo che fa il volto della WWE. Roman, più calmo che mai, chiede al cugino che farà ed egli dice di odiarlo, lo dice con le lacrime agli occhi, mentre Roman dice di amare il cugino che, entro stanotte, dovrà capire di dover sottostare alle regole. Sulle immagini di un Jey sofferente e di un Roman strafottente, si chiude il primo angle.

Survivor Series team Qualifying Match: Kevin Owens Vs Dolph Ziggler 3 out of 5 stars (3 / 5)

Come questo lunedì a RAW, iniziano a costruirsi i team che parteggeranno per i propri brand e, come spesso accade, i membri verranno stabiliti tramite vari incontri di qualificazione. I due atleti coinvolti mettono fin da subito in primo piano la differenza di mole e stile che li distingue, con uno Show Off che connette varie manovre irregolari su un Prizefighter che fa valere ogni singolo colpo efficiente come dieci di Ziggler, più volte aiutato da Robert Roode, colto con le mani nella marmellata e cacciato da bordo ring. Pausa pubblicitaria e, da qui in poi, possiamo ricordare la PopUp Powerbomb di KO reversata in Famouser di Ziggler ed al Grizzly canadese basta una sola Stunner per sbarazzarsi di Dolph dopo no poche avversità.

Vincitore: Kevin Owens.

Backstage: Nel backstage, vediamo che Natalya si confronta con Adam Pearce per stabilire i membri del team Smackdown delle Survivor Series, venendo raggiunta da Billie Kay che mostra il proprio curriculum in squadra e da Bianca Belair che fa valere la propria legge della EST della WWE. Beato tra le donne o non tanto, Adam Pearce sanziona un triple threat match valevole il primo posto nel team femminile di Smackdown.

Video recap: Riviviamo l’intervista di Corey Graves a Lars Sullivan, il quale chiede all’intervistatore se gli piacerebbe essere chiamato “The Freak”, cosa accaduta per la prima volta all’età di 10 anni al parco con due fratelli che presero in giro Lars, che pianse per destare pietà, ma tutti, comprese le maestre risero, ma queste risate, circa un quarto d’ora dopo, fecero spazio alle urla di dolore, obiettivo di Lars Sullivan in WWE, che diventerà il parco giochi di Lars Sullivan, il suo inferno.

Survivor Series Women’s team Qualifying Match: Bianca Belair Vs Billie Kay Vs Natalya 2 out of 5 stars (2 / 5)

Primo match femminile della serata che non si aggiudica la piena sufficienza, a causa anche della forma non proprio smagliante di Natalya e del contestabile eccellenza di Billie Kay sul quadrato ed è proprio la EST a fare la miglior figura, interrompendo gli strazianti “Taaaaaaap” di Natalya e risultando il primo membro del team SD grazie al decisivo Kiss Of Death su Billie Kay.

Vincitrice: Bianca Belair.

Promo: Nella sua solita stanza, Carmella dice che c’è differenza tra ciò che la gente vede e ciò che si è, infatti, Carmella è colei a dare gli ordini e, settimana prossima, ci mostrerà perché è intoccabile.

Promo: Direttosi verso il ring a braccetto con Aliyah, Murphy comincia col dire di avere un peso da levarsi dal petto, dicendo di capire lo scetticismo di Rey e Dominik Mysterio a riguardo del suo rapporto con Aliyah, ma dice anche di essere una nuova persona e di sentirsi in dovere di scusarsi di persona con la famiglia Mysterio, chiamandola per ben due volte senza risultati, ottenuti negativamente con l’arrivo nel Thunderdome di Seth Rollins, il quale dice all’ex-Disciple che non verrà mai perdonato ed accettato dalla famiglia, ma ancor più drasticamente, rifiuteranno qualunque cosa ci sia tra Murphy ed Aliyah, mentre Seth lo accetterà, accogliendoli in un posto che può contenere tutti: il bene maggiore, che accoglierebbe anche Aliyah. Seth comincia col tentar di fare il lavaggi del cervello alla ragazzina, dicendo come sia Rey dalla parte del torto ed ecco arrivare Dominik e Rey, con Aliyah che impedisce la 619 del leggendario Luchador, il quale dice alla figlia che quest’ultima non sa in cosa si stia cacciando e, di tutta risposta, Aliyah dichiara al padre il proprio amore per Murphy, rifiutando l’ultima possibilità e baciando l’australiano (svolta trash della storia?).

Promo: In vista della lotta dei brand delle Survivor Series, gli Street Profits dicono come il New Day passerà il testimone a Dawkins e Ford.

Street Profits vs Cesaro & Shinsuke Nakamura 3 out of 5 stars (3 / 5)

Evidentemente, qualcuno nel backstage prossimo al licenziamento, si è ricordato che Cesaro e Nakamura sono ex-campioni di coppia e la coppia multietnica è stata mandata allo scontro con gli attuali campioni della divisione; solite manovre combinate ad opera dei festaioli, con Montez Ford che, dopo un Tope Con Hilo, viene mandato nella stratosfera da Cesaro che lo spedisce dietro la barricata. Un gradevole scontro tra due talentuosi team, con Angelo Dawkins che, MVP del match, risulta fondamentale per la vittoria del proprio team, vincitore grazie alla combo di Superplex e Frog Splash, con Montez Ford che sembra essersi infortunato nell’esecuzione della manovra finale

Vincitori: Street Profits.

Promo: Nel backstage, in vista della sfida contro Bobby Lashley a Survivor Series, Sami Zayn si autoproclama rappresentante di ogni nazione di ogni continente al mondo, fieramente rappresentata dal Great Liberator che, domenica 22 novembre, sconfiggerà il campioni dei soli Stati Uniti.

Promo: “Long live the Boss”: è così che Michael Cole introduce al WWE Thunderdome ed al pubblico da casa la nuova campionessa di Friday Night Smackdown, Sasha Banks, dopo la vittoria di Hell In A Cell contro l’ex-campionessa Bayley, presentatasi con la cintura e la sedia dell’ex-Huggable One. La Blue Print comincia col dire alla diretta interessata di averle tolto ciò che le era più caro, ringraziandola per aver messo fine ad un ipotetico capitolo della storia del pro wrestling, capitolo di cui era lei la leader, capitolo che avrebbe riportato il nome di Sasha Banks nelle prime pagine, proprio come accadrà dopo il match contro Asuka alle Survivor Series ed ecco arrivare Bayley, la quale ribadisce come la Boss sia capace di vincere i titoli, ma non di difenderli, a differenza di Bayley, più longeva campionessa dello show blu ed ancora campionessa, seppur incoronata, che riavrà il proprio titolo settimana prossima in un match titolato proprio qui a Friday Night Smackdown.

Survivor Series Team Qualifying match: Daniel Bryan Vs Jey Uso 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Secondo match per stabilire i membri del team maschile di Smackdown per le Survivor Series che vede contrapposti Daniel Bryan e Jey Uso; il match inizia con un Jey visibilmente frustrato che, però, riesce a connettere varie manovre che gli permettono di dominare sullo Yes Man che, accennando una reazione, incassa un Samoan Drop di un Jey molto combattuto e violento. Grazie ad un’ottima recitazione, Jey riesce a mostrare la propria confusione ed i pensieri che lo pervadono da settimane a questa parte, incassando anche gli Yes Kicks, mentre ecco arrivare Roman Reigns. Pausa pubblicitaria sul più bello e Jey si fa sopraffare dal nervosismo, per poi rigirare a proprio favore un Backdrop Superplex ed andare a segno con un Superkick in risposta d un Tope Suicida di Bryan che chiude la Lebell Lock, ma c’è il rope break e Daniel, tentando gli Yes Dropkicks, incassa ben due Superkicks ed il letale Uso Splash.

Vincitore: Jey Uso.

A fine match, Roman Reigns sale sul quadrato e, con aria minacciosa, si dirige verso il cugino, che si arrende e dice di essere col cugino, il quale lo costringe ad attaccare Bryan con un altro Superkick e l’Uso Splash, urlando “Son con te, ti capisco, ti voglio bene anch’io!” Jey sta agli ordini del cugino e continua ad attaccare aggressivamente lo Yes Man, vittima dell’Uso Splash sul tavolo dei commentatori.


PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.15
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
8
Giammarco Ibba
Giammarco Ibba, nato in Sardegna, seguo il wrestling da quasi 6 anni. Fin da bambino, ho sempre preferito stare 3 ore per guardare RAW piuttosto che stare 90 minuti a guardare una partita di calcio e, non avendo molte passioni oltre il Wrestling, quest'ultimo mi occupa gran parte del tempo libero, Amante del wrestling britannico, il mio wrestler preferito è Pete Dunne, seguito da lottatori come Nigel McGuinness. Scrivo per Zona Wrestling dal settembre 2020, occupandomi di news, della sezione report ed, in particolare, di Friday Night Smackdown ed NJPW Strong.