Buongiormo amici e buon sabato! Alla tastiera stamattina c’è eccezionalmente Desil, corsa in soccorso del buon Jasper che attualmente è in vacanza (beato lui). La puntata si prospetta interessante, sarà veramente così? Andiamo a scoprirlo insieme 🙂

La puntata si apre con le due “regine” dello show Bayley e Sasha Banks, intente a rimarcare che quello è il loro territorio; alla campionessa risponde proprio Nikki; ricordiamoci che la prima è impegnata in una difesa titolata proprio contro la Cross, che potrà contare ancora una volta sul sostegno di Alexa Bliss. A seguire, Big E, Miz e Morrison e, infine, il campione intercontinentale, il Phenomenal One AJ Styles e il suo sfidante, il luchador Metalik ci danno il loro benvenuto all’episodio odierno

La puntata vera e propria inizia, però, con la Firefly Fun House dove Bray Wyatt ci annuncia che Braun Strowman è scomparso ma The Fiend lo sta cercando; vuole il suo titolo universale.

Ma partiamo col botto amici, il primo match è già quello per uno degli ‘ori’ messi in palio

1) Intercontinental Championship: AJ Styles (c) vs Gran Metalik (w/ Lince Dorado) 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Incontro partito alla pari, il campione, poi, con qualche scorrettezza si prende il vantaggio ma il luchador, dopo aver subito un vertical suplex e un’irish whip, risponde al Fenomenale con una ben eseguita hurricanrana.

Ancora il messicano che colpisce il rivale con una diving crossbody, salvo poi beccasi la contro mossa di AJ, il quale si concentra sulla caviglia del rivale, mettendolo in difficoltà. Ma il Re delle Corde reagisce con un tentativo fulmineo (ed inutile) di missile dropkick e una clotesline.

Nei minuti finali la situazione è interessante con lo sfidante che è ancora ‘in partita’ ma sarà costretto cedere sotto la Calf Crusher

WINNER #andstill INTERCONTINENTAL CHAMPION: AJ STYLES

Non ancora del tutto appagato, il riconfermato campione IC attacca Lince Dorado

La regia si sposta poi da un altro lato del Perfomance Center dove Shorty G si sta guardando allo specchio quando, davanti allo stesso, appare anche King Corbin. Quest’ultimo afferma di essergli amico e, prima di andarsene, lo incita a pensarci su (su una possibile alleanza) ma Shorty è molto dubbioso al riguardo

Prima del secondo match ci viene riproposto il recap del match a tema tra Jeff Hardy e Sheamus, dopodichè ci viene mostrato il primo, nonchè vincente dell’incontro, rientrare festosamente nel Perfomance Center avviarsi verso il quadrato. Egli afferma che aver sconfitto l’irlandese lo ha riportato ‘sulla retta via’ (che aveva smarrito -cit, perdonatemi ma è stato più forte di me XD). Il più piccolo dei fratelli Hardy ci tiene poi a ringraziare coloro che gli sono stati vicini ma, ahinoi, questo bel discorso viene interrotto dal Re che ci tiene invece a ricordargli che la sua vita fa schifo dopodichè gli offre una tregua per affrontare Riddle. Ma, per la serie chi la fa, l’aspetti, Corbin viene attaccato da Gulak

2) King Corbin vs Drew Gulak 3 out of 5 stars (3 / 5)

Partenza molto buona per Gulak che si dimostra all’altezza della situazione ma il Re ovviamente non si fa sopraffare e contrattacca con un Boston Leg Crab, Gulak però riesce a capovolgere la situazione a suo favore con una Yes Lock

Dopo un pò di minuti totalmente in controllo per l’ex Cruiserweight, Corbin reagisce con una Deep Six ma proprio in quel momento risuona la musica di Matt Riddle.. Gulak tenta di approfittarne, ma non c’è nulla da fare: End of Days da parte del Re e il match finisce

WINNER: KING CORBIN

Dopo il match, l’ex atleta di NXT attacca Corbin. Ma, attenzione, in difesa del Re arriva nientepopodimeno che… SHORTY G!!!

3) Big E vs The Miz (w/ John Morrison) 3.2 out of 5 stars (3,2 / 5)

Buonissima partenza per il membro del New Day che si dimostra in ottima forma, tant’è vero che a The Miz tocca soccorrere spesso e malvolentieri, quet’ultimo, ovviamente, può contare sull’aiuto del suo alleato e, grazie ad una scorrettezza, l’A-Lister riesce quantomeno a ‘respirare’ e a mettere a segno qualche buona manovra.

Ma come già detto, Big E è in formissima e non basta qualche piccola mossa ben fatta e Morrison all’angolo per metterlo KO, va, infatti, per la Big Ending ma The Miz riesce ad evitarla per poi contrattaccare con una DDT.

Nella fase finale troviamo Mizanin che si sta occupando del ginocchio del rivale, tentando di indebolirlo in questa maniera, ma è un nulla di fatto: Uranage e Spear rappresentano la risposta dell’atleta di colore; dopo il secondo tentativo di intervento Morrison viene espulso e questo per Miz rappresenta la goccia che fa traboccare il vaso: perderà qualche attimo dopo

WINNER: BIG E

Nel frattempo, Shinsuke Nakamura e Cesaro sono ancora intenti a festeggiare la loro vittoria, arrivano i luchador ma essi non sono ben accetti, quindi vengono mandati via

Prima di spostarci nuovamente sul quadrato ci viene proposto Sheamus, il quale, riferendosi a Jeff Hardy, affferma che è solo questione di tempo prima che lui ritornerà alle sue vecchie abitudini

4) Naomi vs Lacey Evans 2.8 out of 5 stars (2,8 / 5)

Per il quarto match di serata ne troviamo uno tutto al femminile che, seppur abbastanza interessante almeno teoricamente, è corto. Lacey parte subito in quarta e proprio quando si sta avvicinando alla vittoria con la Women’s Right, Naomi la sorprende con un roll up

WINNER: NAOMI

Ma ecco, amici e amiche, il momento che noi tutti stavamo aspettando: la coppia royal dello show blu ha fatto il suo ritorno: Mandy Rose e Otis, la prima afferma che sorprenderà il compagno con una cena speciale. In un’altra inquadratura, poco dopo, vediamo la bella bionda intenta a truccarsi quando viene disturbata dalla sua ex amica Sonya Deville, che la attacca pesantemente fino a che non decide anche di tagliarle i capelli, così giusto per evitarle il parucchiere. La Deville prende poi un rasoio ma sarà fermata dagli arbitri e così se ne va

Sempre in quella parte di backstage vengono intervistati Miz e Morrison mentre Otis e Tucker cercano di aiutare Mandy, questo prima che Tucker cacci via gli ex campioni di coppia

Vediamo il recap di quanto successo tra le quattro donne più importanti a Smackdon in questo momento, nonchè le protagoniste del main event odierno..

5) Women’s Championship: Bayley (c) (w/Sasha Banks) vs Nikki Cross (w/Alexa Bliss)

3.6 out of 5 stars (3,6 / 5)

La sfidante vorrebbe partire subito in quarta ma il suo entusiasmo viene bloccato dalla campionessa, che mette a segno qualche buon gancio ma Nikki risponde ben presto e la fase iniziale dell’incontro è dalla sua parte.

Nelle fasi successive del match si crea un interessante ‘botta e risposta’ tra le due: la campionessa va per un suplex, la Cross le risponde con una crossbody, un tornado DDT e un Backbreaker ma il secondo tentativo di crossbody Bayley riesce ad evitarlo.

L’ex Sanity le tenta tutte per vincere e ci mette impegno e in Alexa trova conferma della sua amicizia: quest’ultima infatti fa fuori la Banks, da qui partono gli ultimi minuti del match in cui entrambe le contendenti tentano di vincere con il roll up ma a portarsi a casa la vittoria con cintura annessa è Bayley

WINNER #andstill WOMAN CHAMPION: BAYLEY

Dopo l’incontro Nikki non è per niente felice, addirittura spinge a terra l’amica e ne va. Dopo poco si spengono le luci e arriva The Fiend, il quale, prima si mostra alleato della Bliss e poi la ‘finisce’ con la Mandible Claw

Finisce così questa puntata dello show blu, alla prossima settimana, sempre con me 🙂

Desil

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6,5
Evoluzione delle storyline
7,5
Qualità dei promo
7
Desil
Ho 25 anni e seguo il wrestling da tanti anni. Mi divido tra gli studi universitari, la WWE e le mie amate serie TV cercando nel frattempo di svolgere anche un lavoro semi serio come consulente Chogan; scrivere report di 205 Live e di NXT UK ha acceso in me una vera e propria passione per la scrittura, della quale non so più farne a meno. Attualmente seguo poco il wrestling ma rimango fedele sin dal 2014 al mio 'credo' per il King Slayer Seth Rollins e il fu Dean Ambrose, motivo quest'ultimo per il quale ho aperto i miei orizzonti verso i lidi giapponesi e l'AEW