SmackDown Live vi da il benvenuto per l’ultima puntata prima di FastLane. Alla tastiera, Ysmsc

La puntata è dedicata alla memoria di King Kong Bundy.

New Daniel Bryan e Green Rowan salgono sul ring, poi Bryan fa partire sul titantron un video che ripercorre gli eventi della scorsa settimana: prima Vince McMahon che rimpiazza Kofi Kingston con Kevin Owens nel match di FastLane, poi il successivo tag team match tra i quattro. Bryan dice che se ne è rimasto zitto e buono quel giorno, ma adesso è il momento di parlare: Kofi Kingston non è un leader, al massimo un uomo di supporto; adesso Vince McMahon ha sostituito un uomo che lancia i pancake con un uomo che ne mangia in gran quantità. Kevin Owens è come tutti noi del pubblico e Kevin Owens non merita nessuna title shot, non è nessuno; ma questo è ciò che lo rende pericoloso, perché chi non è nessuno non ha niente da perdere, mentre Bryan ha tutto da perdere, perché lui è il Planet Champion ed ha sulle spalle una responsabilità enorme

Arriva sullo stage Kevin Owens, il quale dice che per cinque mesi ha smesso di essere una WWE Superstar ed è tornato ad essere un membro del WWE Universe; Kevin dice che passare del tempo con la sua famiglia è stato bellissimo, anche se è stata dura vedere altre persone fare ciò che lui amava e non poteva fare . . . tranne quando Daniel compariva in scena, perché era imbarazzante, imbarazzante vederlo atteggiarsi come un maniaco che si crede migliore di tutti; difficile è stato vederlo buttare il titolo WWE nella spazzatura e quello è stato il momento in cui ha deciso che doveva tornare attivo al più presto e che aveva scelto il suo avversario, perché Bryan ha disperatamente bisogno che qualcuno gli tappi la bocca. Bryan non appare per nulla intimidito, Owens gli domanda se si creda migliore solo perché mangia carote biologiche, suggerendo che cominci ad ingerirle da un altro orifizio, ma Bryan lo deride per queste battute puerili che lo rendono uguale alla gente del pubblico; Owens risponde che se pensare che Bryan sia uno stronzo lo rende come loro allora sì: è esattamente come loro. Il pubblico risponde bene alle parole di Owens, il quale fa ammenda affermando che per colpa di certi suoi comportamenti è rimasto senza amici che gli guardino le spalle, ma settimana scorsa non ha avuto bisogno di nessuno per assestargli una bella Stunner e questa domenica non avrà bisogno di nessuno per sconfiggerlo e togliergli il titolo. In tutto ciò Owens è arrivato sul ring per affrontare Bryan faccia a faccia, Daniel però manda avanti Rowan a difenderlo ed i due insieme hanno la meglio sul canadese, che si becca una Chokeslam di Rowan e rimane agonizzante al suolo.

Il primo match vede due membri di tag team affrontarsi in competizione singola. Prima dell’incontro Jimmy&Jey Uso deridono Miz&Mac, confessando di non essere amanti delle bromance (shame on you, Carogne, tanto per cambiare). Il promo non è neanche male, ma le mie orecchie hanno smesso di ascoltare quando hanno deriso le bromance. Cattivi Usos, cattivi, cuccia!

Jey Uso (with Jimmy Uso) vs The Miz (with Shane McMahon) 2 out of 5 stars (2 / 5)

Prima del match, Miz ricorda agli Usos che il rematch per i titoli di coppia si svolgerà a Cleveland, la sua città natale, perciò lui ha intenzione di rendere orgoglioso suo padre e tutti i suoi concittadini. L’incontro inizia durante la pubblicità e quando si torna in onda i due avversari se le stanno dando di santa ragione in mezzo al ring. Jey pare in vantaggio, Miz lo porta all’angolo dove gli assesta qualche ginocchiata, Jey risponde con un roll up a cui però segue una DDT del Magnifico. Tentativo di SKF viene ribaltato in un Samoan Drop di Jey che è pronto all’Uso splash, ma Miz solleva le gambe. Fuori dal ring, Jimmy prova ad aiutare Jey durante uno schienamento, Shane McMahon allora gli vola (o meglio, gli frana) addosso, distraendo Jey che viene colpito dalla SKF di Miz

Vincitore: The Miz

L’ultimo punto prima di FastLane se lo aggiudicano dunque i Co-Besties.

Backstage: Charlotte Flair viene intervistata e non riesce a trattenere una risata al pensiero che Becky Lynch debba batterla per essere aggiunta al match di WrestleMania, ma ad ogni modo stasera vorrebbe parlare con Becky e sincerarsi delle sue condizioni fisiche e mentali, sperando di poter avere una conversazione amichevole. E come no.

Sul ring arriva il Campione degli Stati Uniti R-Truth assieme alla fidata Carmella. Truth dice che voleva essere come il suo idolo d’infanzia (più giovane di lui tra l’altro) John Cena, ma non aveva capito che ciò comprendeva fare la US Open Challenge ogni settimana, dato che si sente già esausto, ma Carmella lo invita a non arrendersi e per caricarlo propone i soliti sette secondi di dance break. Quando Truth annuncia l’inizio della Open Challenge dal backstage compare Lacey Evans per i . . . sette secondi di stacchetto evidentemente, poi se ne va. Ci vuole un po’ per convincere Truth che quel siparietto non contava e il match deve ancora cominciare, “Damn you John Cena!” esclama Truth e l’imprecazione è anche giustificata, dato che sul ring compaiono sia Samoa Joe che Rey Mysterio che Andrade. Abbondantis abbondantum (cit.)

Fatal 4 way United States Championship match R-Truth(c.) (with Carmella) vs Samoa Joe vs Rey Mysterio vs Andrade (with Zelina Vega) 4 out of 5 stars (4 / 5)

#SaveTheTruth. Anche questo match parte in break pubblicitario e si ritorna con Joe che sta menando fendenti a chiunque. Joe inizia un confronto con Andrade fuori ring, sale sul quadrato e vola (o meglio, pure lui frana) addosso al messicano, poi cambia bersaglio e colpisce anche Mysterio, mentre è impegnato con Rey, però, si becca un Dropkick in piena schiena da R-Truth che riesce a stordirlo. Altra pausa e troviamo i due messicani che si menano all’angolo finché non compaiono gli altri due avversari; il campione in carica prova a farsi valere con alcune Clothesline all’angolo su tutti e quattro gli avversari, poi imita John Cena con un doppio (circa) 5 knuckle shuffle, poi prova anche a schienare Rey di roll up come fatto settimana scorsa (e Rey esclama un “really?” d’incredulità). Segue un altro confronto tra i due messicani che fanno partire un “this is awesome” dal pubblico; anche Zelina Vega decide d’intervenire con una Headscissor su Truth, prima di venir stesa da un Superkick di Carmella. Sul finale, mentre Truth è ancora stordito dal calcio, Rey connette la combo di 619 e Splash dal paletto su Andrade, ma non si avvede di Joe che riesce a schienarlo dopo una Senton seguita da una Uranage

Vincitore e New United States Champion: Samoa Joe

Molto out of cilindro, ma abbiamo un nuovo campione degli Stati Uniti, il quale è nientemeno che Samoa Joe.

Cambio scena: THE MAN Becky Lynch arriva in stampelle nell’arena.

Cambio scena(x2): promo registrato dall’ISecchio del New Day direttamente dal tour in India.

Cambio scena(x3): promo molto gasato di Samoa Joe, che promette di essere ben diverso da John Cena o da quel pagliaccio di R-Truth e che tutto ciò che farà sarà distruggere chiunque oserà provare a sfidarlo. Semplice e conciso.

Mentre Aleister Black e Ricochet salgono sul ring, scopriamo che a FastLane ci sarà un Triple threat tra loro, i Revival e Roode&Gable per i titoli di coppia di Raw; ma intanto, stasera il team di NXT (a cui non so se trovare un nome provvisorio o no) si scaldano contro i The Bar. Sheamus mi viene in aiuto definendo i loro avversari i nuovi giocattoli scintillanti di NXT, thank you man

Shiny Toys (Aleister Black&Ricochet) vs The Bar 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Pubblicità (e te pareva), poi vediamo Ricochet in difficoltà contro Cesaro, il quale cerca di tenerlo a terra. Ricochet viene lanciato contro l’angolo ma colpisce sia Sheamus che Cesaro e riesce a dare il tag ad Alistero, il quale esegue una combo su Sheamus e arriva anche vicino allo schienamento, fino a che Cesaro non decide di intervenire scorrettamente; nonostante i colpi subiti, Aleister tira fuori una Black mass dal cilindro, da il tag a Ricochet e vola su Sheamus fuori ring, mentre Ricochet vola su Cesaro con la 630

Vincitori: Shiny Toys

I festeggiamenti per i due di NXT durano poco, dal momento che Rusev&Nakamura li attaccano alle spalle, ma a loro volta vengono sorpresi dall’arrivo degli Hardy Boyz. I buoni fanno piazza pulita e festeggiano assieme sul ring

Don’t know why, ma adesso, se dovessi prevedere un Ladder match caciara a WrestleMania, punterei su quello per i titoli di coppia di SmackDown.

Sul ring arrivano Mandy Rose&Sonya Deville, con Corey Graves che ci tiene a ricordare che Mandy Rose ha una title shot contro Asuka. Stasera la nostra gran Sgnaccamaroni deve però vedersela contro Naomi

Mandy Rose (with Sonya Deville) vs Naomi (s.v.)

Distrazione di Sonya, calcione e finisher di Mandy.

Vincitore: Mandy Rose

Mentre le Absolution se ne stanno andando, alle loro spalle arriva Asuka che le attacca entrambe mandandole al tappeto, con Naomi che la guarda sorridente (e pure adorante) dal ring.

Cambio scena(x4). Continua la faida del catasto: AJ Styles viene intervistato riguardo la situazione del titolo WWE, nonostante AJ sia fuori dai giochi da un paio di settimane; AJ viene poi interrotto da Randy Orton, il quale a sua volta si chiede perché AJ stia perdendo tempo a parlare di altre persone che si meritano un match per il titolo WWE, poi conclude dicendo “ho capito perché ti ci son voluti quindici anni per prendere la laurea in ingegneria”. Che faida signore e signori, che PATHOS!

Passiamo al main event della serata, anche se il segmento finale dovrebbe essere il confronto tra Charlotte Flair e Becky Lynch

Kevin Owens vs Green Rowan (with Daniel Bryan) (s.v.)

Il match comincia e, dopo qualche colpo, Owens finisce fuori ring, da dove Bryan inizia a dargli del codardo, Owens allora lo attacca, solo per venir assalito sia da Rowan che da Bryan

Vincitore Via DQ: Kevin Owens

Bryan ordina a Rowan di liberare il tavolo, probabilmente per schiantarci sopra Owens, ma i suoi piani criminosi vengono interrotti dal ritorno di Mustafa Alì, il quale si getta sugli avversari senza paura. Grazie all’intervento di Alì Owens può sorprendere Bryan con una Stunner e Rowan è costretto a trascinarlo via. La scena dunque si conclude con i buoni (circa) vittoriosi sul ring e un Bryan dolorante sullo stage.

Sul ring arriva finalmente Charlotte Flair, mentre sul titantron scorrono le immagini di quanto successo a Raw la sera prima. Charlotte invita il pubblico a chiamare il nome di Becky per convincerla ad uscire allo scoperto e effettivamente la THE MAN risponde al coro dei suoi fan. Becky zoppica più che vistosamente, ma si dirige imperterrita verso il ring, prende un microfono e dice che è abituata a sentire il suo corpo dolorante e questo non la preoccupa, poi parla di Ronda Rousey e di come abbia provato a metterlo fuori gioco in ogni modo prima del loro match a WrestleMania, ma lei è ancora in piedi e pronta a lottare ancora, Charlotte lo sa bene dato che si sono affrontate per mesi e che lei l’ha battuta con una sola gamba; quindi sì: è ferita e dolorante, danneggiata, ma le persone danneggiate sono le persone più pericolose, perché non hanno niente da perdere. Charlotte decide che ha sentito abbastanza e la colpisce dritta alla gamba, ma anche così Becky riesce a sopraffarla e a chiuderla nella Dis-arm-her, intervengono due arbitri a separarle nonostante Becky si rifiuti più volte di lasciare la presa; Charlotte se ne va tenendosi il braccio dolorante, mentre Becky le urla “ci vediamo a FastLane!”. Con queste immagini si chiude la puntata odierna di SmackDown.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
6.5
Evoluzione delle storyline
6.5
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname