SmackDown Live vi da il benvenuto per l’annuale puntata in terra inglese, per la precisione siamo a Manchester. Alla tastiera, come sempre salvo imprevisti dell’ultimo minuto, Ysmsc

Ad aprire la puntata è la GM Paige, mentre il tavolo di commento ci ricorda che siamo vicini a Survivor Series. Paige introduce Shane McMahon, il quale però ottiene un’accoglienza piuttosto tiepida dal pubblico, anzi, ottiene diversi fischi di disapprovazione; Shane prova a giustificare la sua vittoria a Crown Jewel dicendo che quando ha visto Miz infortunarsi ha agito d’istinto, perché voleva dimostrare che SmackDown è lo show migliore. Non ci crede nessuno, ma comunque il buon Shane distrae l’attenzione parlando di Survivor Series, dei Champion vs Champion che si terranno e soprattutto dei tradizionali cinque contro cinque. Shane ha scelto come capitano del team maschile nientemeno che Daniel Bryan, che arriva accolto dagli applausi del pubblico inglese, ma fa solo in tempo a dire poche parole che viene interrotto da The Miz, a cui girano leggermente i cosiddetti e crede che il trofeo spetti a lui di diritto e propone a Shane un affido condiviso del trofeo, Shane risponde che se fosse per lui lo licenzierebbe, ma Miz ribatte che non c’è mai stato un annuncio ufficiale di un suo forfait, lui non è mai stato così infortunato da non poter lottare, al contrario di Bryan, perciò il titolo di capitano di SmackDown spetterebbe a lui. Shane e Paige risolvono la questione nominando Bryan e Miz Co-capitani del team blu

Non vedo proprio cosa possa andare storto.

Dopo la pausa, Miz e Bryan hanno già cominciato a litigare nel backstage, con Shane che prova a calmarli dicendo loro che riescono a tirar fuori il meglio l’uno dall’altro, Miz propone a Shane di unirsi al team ma Shane gli risponde di non fare il cretino, Bryan però conviene con Miz, per la grande esperienza di Shane nei match delle Series e per l’amore che prova per SmackDown; stando così le cose, Shane accetta di far parte della squadra.

Oltre al cinque contro cinque ci saranno anche i match tra tag team e questa sera il New Day e gli Usos si affrontano per decidere chi saranno i capitani della squadra, io intanto provo a ricordare se SmackDown arrivi a più di cinque tag team o se verranno tutti inseriti nel team di default

New Day (Kofi Kingston&Big E with Xavier Woods) vs The Usos (3,5 / 5)

Parte Kofi, il quale manda gli avversari fuori ring lasciando poi che sia E a colpirli, grazie anche a una distrazione di Woods. La pubblicità mostra E entrare in partita, mazzulare ben bene Jimmy Uso, tenta la Big Ending ma non si avvede di un tag, si becca un doppio Superkick ma solleva le gambe in tempo contrastando lo Splash dal paletto di Jey e il match prosegue; E connette la Big Ending anche su Jey, ma Jimmy interviene a bloccare il conteggio. E tenta il volo suicida tra le corde ma manca gli avversari e finisce per sbattere al suolo, tuttavia si rialza e lui e Jey finiscono oltre le transenne, mentre poi Kofi plana dal paletto su entrambi gli Usos. Sul ring Kofi connette sia la SOS che un volo dal paletto, ma non basta per ottenere la vittoria, gli Usos provano ancora il trucco del tag a sorpresa e bloccano Kofi forse per un Suplex dall’apron ring, ma Big E si lancia su di loro portando Jey giù dal ring, mentre sul quadrato Kofi prova ancora a schienare Jimmy. Uno scontro all’angolo ci regala un Jimmy che ribalta un tentativo di Headscissor di Kofi in una devastante Powerbomb dal paletto, alla quale segue velocemente lo Splash vincente

Vincitori: The Usos

Le brave carogne samoane tengono un promo all’insegna della sportività, in cui riconoscono il valore del New Day e dicono che sarebbe un onore averli nel team SmackDown alle Series, il New Day ovviamente accetta e finisce tutto in un abbraccio.

Ci spostiamo nel backstage, dove Daniel Bryan prova a convincere Miz ad avere Rey Mysterio nella squadra, Miz non è convinto e dice che acconsentirà solo se Rey lo colpirà positivamente nel suo match contro Andrade Cien Almas di stasera; poi, invece di litigare, Bryan propone che per scegliere l’ultimo componente del team entrambi propongano un nome e questi due wrestler combattano poi per l’ultimo posto disponibile, Miz risponde che l’idea gli piace e i due si fissano perplessi, “questo è strano”, commenta Miz, prima di andarsene in tutta fretta. L’amore è chiaramente nell’aria.

Torniamo sul ring, dove Becky Lynch risponderà al promo di Ronda Rousey di lunedì sera: Ronda ha detto di essere l’ultima donna che Becky dovrebbe provocare, ma chi è Ronda per dire alla campionessa cosa fare? Sì, ronda ha un titolo alla vita, ma non è una campionessa, perché un campione passa attraverso le avversità, sconfitte, infortuni, mentre Ronda non ha ancora mai sperimentato tutto questo, non è stata messa alla prova, non ancora, per Ronda le vittorie sono state così facili che quando affronterà lei, l’Uomo, la sua debole mente crollerà; Becky ha fatto la storia, è stata messa alla prova giorno dopo giorno, non gli è stato servito niente su un piatto d’argento, come è stato fatto con Ronda, ma è qui, non doveva essere nei main event, ma è qui, non doveva essere la voce di questo business, ma è qui, e non gl’importa se Ronda è la più cattiva b***h del paineta, perché Becky ne farà la sua b***h. Dopo tali parole forti, Becky fa per andarsene, poi ci ripensa e dice che le va di mettersi alla prova stasera, perciò sfida chiunque nel backstage di Manchester a farsi avanti. Le luci si spengono, partono i fumogeni, risuona la musica dei SAnitY, i quali si spostano per far largo a Nikki Cross!

E guarda questi Manchesteriani come cambiano bandiera in fretta, tsk tsk

Nikki corre sul ring, sbatte la giacca un po’ qui un po’ lì, poi ruba il microfono a Becky e le dice che vuole giocare con lei, giochiamo Becky, giochiamo, giochiamo, giochiamo. Ed io mi domando, se il Grande Capo Vince McMahon aveva problemi con l’accento di Becky, cosa potrebbe mai pensare di quello di Nikki

Becky Lynch vs Nikki Cross (3 / 5)

Becky prova spingere Nikki prima all’angolo, poi fuori dal ring, qui la Cross la intrappola nel telo del ring e la colpisce, ma Becky restituisce i colpi sbattendola contro le transenne. La campionessa prova a tenere Nikki sotto controllo e sembra anche riuscirci per un po’, ma Nikki è una scheggia impazzita e prova in ogni modo a reagire, finché non riesce a connettere una serie di mosse sull’avversaria, ma non sono abbastanza per schienare la campionessa, che si rifugia all’angolo, qui Becky fa sbattere Nikki contro il paletto per poi chiuderla velocemente nella Dis-arm-her, che costringe Nikki alla resa

Vincitrice: Becky Lynch

Bella prestazione e ottima accoglienza per la Cross, vedremo se si è trattato di un debutto vero e proprio o solo di un regalo per i fan di Manchester.

Nel backstage, Bryan sta già provando a fare il simpatico con Miz, che non ricambia; Daniel afferma di aver scelto Jeff Hardy, mentre Miz ha scelto Samoa Joe, “che vinca il migliore”, commenta Joe

Promo registrato con l’ISecchio di Nakamura (incredibile), il quale afferma che a Survivor Series farà dimenticare a Seth Rollins i suoi problemi con Dean Ambrose e gli regalerà un bel knee to face

E passiamo al match del buon Rey Mysterio, che se la vedrà con un Andrade privo di Zelina Vega

Rey Mysterio vs Andrade “Cien” Almas (4,5 / 5)

I due partono scambiandosi una serie di colpi e quando Rey sembra passare in vantaggio Almas interrompe la sequenza con un Back elbow, l’azione si sposta fuori ring e Rey si lancia dall’apron su Almas, solo per essere afferrato al volo e sbattuto contro le transenne. Durante la pubblicità Rey sembra riprendersi e connette una West coast pop ed una Headscissor, ma le sue combo non sono ancora sufficienti a schienare Almas, Rey ci riprova ancora dal paletto, ma Almas lo raggiunge, evita un Sunset flip e connette due ginocchiate all’angolo, ma anche per lui è solo due; Andrade prova allora il doppio Moonsault, ma Rey alza le ginocchia, porta Andrade alle corde dove prova la 619, Almas lo blocca caricandoselo sulle spalle, i due finiscono fuori ring e Rey connette una Headscissor e una DDT in scivolata, concludendo poi il match riportando velocemente un Andrade ancora stordito sul ring e andando a segno con la combo di 619 e volo d’angelo

Vincitore: Rey Mysterio

Una prestazione che dovrebbe senza ombra di dubbio convincere The Miz. Tuttavia, mentre Rey festeggia, alle sue spalle arriva Randy Orton, che connette una RKO su Rey

Nel backstage, Bryan domanda a Miz se abbia per caso mandato Randy a sabotare la sua scelta per il team blu, ma Miz respinge le accuse con fermezza, assicurando a Bryan che Rey si è meritato il posto nel team, poi domanda a Daniel se non proverà lui a sabotare il match di Joe, visto come lo ha attaccato settimana scorsa, Bryan assicura che non interferirà nel match e Miz gli fa i complimenti per essersi dimostrato “un grande”, ridendo sotto i baffi per la battuta.

Promo negli spogliatoi di AJ Styles, che ricorda di aver vinto il titolo WWE proprio a Manchester e che per il secondo anno di fila affronterà Brock Lesnar; l’anno scorso ha colpito Lesnar con tutto quello che aveva, ma non è stato abbastanza, molti dicono che sarà così anche quest’anno, ma lui promette che batterà Lesnar, non è una predizione, è uno spoiler

Torniamo sul ring, dove Paige è pronta ad annunciare il suo intero team femminile per le Survivor Series: la prima ad arrivare è Carmella, accompagnata ovviamente da R-Truth, arrivano poi Naomi, Sonya Deville e Asuka (che l’anno scorso ha portato il team di Raw alla vittoria), infine Charlotte Flair . . . solo che invece di Charlotte si presenta Mandy Rose, la quale vuole sapere perché Paige ha scelto Sonya per il team e non lei, visto che è stata Mandy ad eliminare Sonya nella Battle royal di Evolution; Mandy se la prende un po’ con tutte le ragazze sul ring, poi fa l’errore di tirare in ballo il marito di Naomi e questa inizia a picchiarla, parte una breve colluttazione e Mandy si ritrova faccia a faccia con Sonya, a questo punto Mandy pare molto spaventata e preferisce fuggirsene via nel backstage

Io non sono sicura di aver compreso il senso di questo segmento.

E siamo giunti al main event della serata: Daniel Bryan e The Miz si aggiungono al tavolo di commento per scoprire chi, tra Jeff Hardy e Samoa Joe, sarà l’ultimo componente del team SmackDown alle Survivor Series

Jeff Hardy vs Samoa Joe (3 / 5)

Samoa Joe parte appena suona la campana chiudendo Jeff all’angolo e prendendo in giro Bryan per averlo scelto, ma Jeff si riprende e connette la Whisper in the wind, Joe risponde poco dopo con una gomitata che lascia Jeff stordito al tappeto. La pubblicità restituisce un Jeff ancora in difficoltà, chiuso in una presa alla testa dalla quale cerca di uscire, ma viene sbattuto fuori ring da Joe; intanto Miz e Bryan continuano a litigare. Jeff riesce a salire sopra le transenne e gettarsi su Joe, cosa che gli da modo di riportarlo sul ring dove connette la Twist of fate e si prepara alla Swanton bomb, ma Joe solleva le ginocchia e chiude Jeff nella Coquina clutch, alla quale Jeff cede quasi subito

Vincitore: Samoa Joe

Miz è al settimo cielo, Joe va a provocare Daniel Bryan e questi lo attacca, nonostante Miz provi a calmarlo, Daniel chiude Joe nella Yes lock, ma Miz lo afferra e gli domanda che cosa gli sia preso, Bryan per tutta risposta colpisce anche lui, non solo, quando Shane McMahon arriva per calmarlo Daniel se lo leva di dosso brutalmente e se ne va verso lo stage, fissando male tutti quanti, concludendo così la puntata.

Tabella di valutazione dei match:

* = da evitare
** = mediocre/appena sufficiente
*** = sufficiente o di più per il tipo di evento in questione (se è un PPV o uno show settimanale)
**** = match da vedere
***** = match da ricordare

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7.5
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
7
Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname