Welcome Everybody! Siamo nel bel mezzo del WWE Superstar Shake Up e dopo che Paolo Palermo ha fatto incetta di campioni da Smackdown come Miz, Shane McMahon, Rey Mysterio, Andrade, Usos ed AJ Styles su tutti. Adesso tocca allo show Blu saccheggiare nel roster rosso per riformulare le proprie righe. Siamo quindi al Bell Centre di Montreal (qualcuno ha detto Screwjob?) #StayAttila!

Dal tavolo del commento Tom Phillips ci dà il benvenuto insieme a Corey Graves e Byron Saxton.

Kevin Owens è il primo a far capolino sul ring ed essendo in Canada, terra natia del fu Steen, si becca pure un bel boato dal pubblico. Vestito di tutto punto e con una cravatta azzurra è pronto per una nuova puntata del KO Show. Owens ci dice che questa sera ci sarà il continuo del Superstar Shake Up e che Vince McMahon sarà qui per mostrarci i più grandi acquisti nella storia di Smackdown! Ma Kevin ci dice pure che la più grande Superstar di sempre c’è già, e sarebbe lui. Molta umiltà per il canadese panzuto. Ma non c’è molto tempo da perdere, per questo Kevin Owens presenta l’ospite, anzi ospiti, del suo show ossia Xavier Woods insieme al WWE Champion Kofi Kingston.

Owens dopo i complimenti e la spiegazione di come mai non ci fosse anche Big E si alza addirittura in piedi per applaudire Kingston. Owens annuncia che stasera i 2/3 presenti del New Day affronteranno Rusev e Shinsuke Nakamura ma visto che sono orfani di Big E si propone come sostituto. Kevin lo dice convinto e si alza facendo il balletto alla Big E per convincere i due a prenderlo come loro membro onorario per stanotte. Woods e Kofi accettano ed in un elogio alla follia che Erasmo da Rotterdam vicino Amsterdam spostate. Owens si infila anche il corno in testa, la maglia della positività e volteggia sulle note della theme del New Day! Big O è tra noi!

Pare però che a questo tutto ci sarà un Six-man Tag Team match con Cesaro che si è aggiunto al duo Nippo-Russo. Ma mentre sul ring si balla nell’arena si va in delirio per il nome del primo acquisto di questo Shake Up; l’intercontinental Champion Finn Balor! L’irlandese è quindi la prima scelta del roster blu per quest’anno e inizia la sua storia con un match, non titolato, contro Alì.

MATCH 1: Finn Balor vs Ali 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Match subito dinamico e veloce con Alì che dopo un drop kick tiene a terra al centro del ring per qualche instante l’Intercontinental champion con delle prese tecniche. Balor reagisce e colpisce Alì con una gomitata in rincorsa in faccia ottenendo anche un tentativo di pin con l’esito del Kick Out arrivato al conto di 2 arbitrale. L’azione continua e la delizia arriva da un Suicide Dive di Alì mentre Balor era fuori dal ring ai piedi della rampa di accesso alla zona ring.

L’azione rimane viva ma da segnalare c’è Alì che per due volte in tempo ravvicinato colpisce Balor con un Superkick ottenendo però un conto di 2. Balor allora dopo aver subito un ginocchio in faccia riesce a catapultare Alì sull’angolo che cada a terra e viene colpito da un doppio stomp al petto. Finn potrebbe quindi preparare il terreno alla Coupe de Grace dopo aver bloccato la Tornado DTT. Ma Alì rinvigorisce e dopo una grande Hurricarrana ed un tentativo di 450 Splash sembra vicino alla vittoria. Ma Balor si riprende e connette la Coupe de Grace, 1-2-3!

Winner: Finn Balor

Mi sa tanto che presto Alì avrà un match titolato. Ma andiamo nel backstage dove Woods e Kingston offrono dei Pancake ad Owens per il loro rito di iniziazione. Deve tentare di battere il ring di pancake mangiati da Big E in 5 primi e 30. Owens sembra titubante, ma alla fine si da corragio e accetta. Dopo un po’ vediamo finire il vassoio che i due gli avevano portato esultando.

Cambio di scena, nella solita stanza buia, c’è il solito scatolone avvolto dal fumo da dove esce il nostro amico Buciodecù, la Poiana malefica che più brutta non si può.

Torniamo intanto sul ring che Carmella dopo essere entrata con R-Truth per una Dance Break aspetta la sua avversaria sul ring; Charlotte Flair.

MATCH 2: Charlotte Flair vs Carmella 2 out of 5 stars (2 / 5)

E’ la prima apparizione della figlia del Nature Boy dopo WWE Wrestlemania 35, dove ha perso il titolo femminile di Smackdown a favore di Becky Lynch. C’è quindi tanta curiosità su quale sarà il futuro di The Queen. Intanto sul ring Carmella non è l’ultima arrivata e subito tenta un pin vincente dopo aver colpito la Flair, solo conto di 2 però. Mella mette Charlotte all’angolo ma quest’ultima reagisce e la spedisce a muso a terra fuori dal ring.

Da segnalare il colpo di Mella che dopo un Superkick dall’apron ring ha effettuato un crossbody dalla cima della barriera. L’azione torna poi sul ring dove la Flair, in piena difficoltà, dal nulla trova il cilindro della Figure Eight. Mentre risalivano sul ring Charlotte è riuscita a colpire la sua avversaria con un ginocchio in faccia. Mella non può che cedere.

Winner: Charlotte Flair

A fine incontro sul ring fa capolino Lars Sullivan che distrugge letteralmente R-Truth, che gli va dato onore ed atto, ha tentato di reagire a viso aperto alle offese. Segnaliamo uno sguardo fisso di Sullivan all’indirizzo di Carmella, quindi è ufficiale anche a lui piace la gnocca.

Dopo un video promozionale di WWE Last Chapter, l’evento dove lo Shield avrà il suo match di comiato con Dean Ambrose questa domenica, torniamo sul ring. Ad attendere il suo momento c’è la doppia campionessa di Raw & Smackdown Becky Lynch. I cori Becky 2 Belts non tardano ad arrivare dopo che l’irlandese ha ribadito di aver fatto ciò che ha promesso, ossia fare il cooolo alla donna più cattiva del pianeta a Wrestlemania; Ronda Rousey. Becky accenna agl’ultimi eventi con Lacey Evans e dice che non gliene può fregar di meno. E’ una doppia campionessa e non vede l’ora di batterle tutte. Ma nel contempo fa capolino sul ring il nuovo acquisto del roster di Smackdown. Ember Moon è qui per presentarsi al suo nuovo pubblico.

Becky la consiglia però di non interrompere più The Man, Moon risponde che lei è qui non per i consigli ma per farsi un nome. Ma attenzione c’è un’altra ragazza che da Raw è passata a Smackdown; it’s Bayley!!! La ragazza abbracciosa è qui! Becky le chiede giustamente se vuole un abbraccio. Bayley risponde che è molto cambiata dall’ultima volta che si sono incontrate. Aggiunge di come lei e Sasha siano diventate le prime WWE Women’s Tag Team champion, ma ora è qui in singolo e per questo è pronta a mettere il suo obiettivo sulla corona di colore blu che ha Becky sulla spalla. Aggiungi due posti a tavola che c’è una coppia in più, anche Pyeton Royce e Billie Key escono dal backstage per prendere in giro un po’ tutte sul ring.

Ma qualcuna non ci sta e quel qualcuna è Paige! L’inglesina Rock’n’roll ricorda alle australiane che loro dovrebbero difendere sempre i loro titoli con concorrenti che abbiano credenziali valide. Per questo è qui per presentare un nuovo Tag Team ma viene interrotta dalle sue ex allieve delle Absolution! Che puntano gli occhi ai titoli di coppia. Ma Paige dice loro che dovranno aspettare, perché le prossime sfidanti ai WWE Tag Team Title sono un duo tutto made in Sol Levante. Asuka e Kairi Sane sono il nuovo team che Paige presenta al mondo del Pro-Wrestling!

Scoppia poi una rissa sul ring  che viene risolta solo al vecchio saggio modo di Teddy Long; quando c’è caciara sul ring, un bel tag team match devi indì.

MATCH 3: Eight-women Tag Team match; Asuka, Kairi Sane, Ember Moon & Bayley vs The Iiconics, Mandy Rose & Sonya Deville 2 out of 5 stars (2 / 5)

Becky Lynch e Paige sono invece rimaste fuori a guardare. Come da tradizione in questi match c’è grande confusione all’interno del ring. Da segnalare però come il duo nipponico, oltre a essere un po’ cordinato nei costumi si trovino bene anche nelle mosse combinate sul ring. Comunque dopo che le giapponesi e Bayley hanno fatto si che tutte le loro avversarie si trovino nell’apron ring, ci pensa Ember Moon a stenderle  con un Crossbody dalla cima del paletto in un volo spettacolare.

Tornate sul ring Asuka e Kairi Sane continuano a lavorare bene insieme contro le Iiconics, mentre Bayley distribuisce Belly-to-Bayley senza fare troppi complimenti. Il match si chiude quando Asuka, dopo averla preparata per bene, lascia a terra Peyton Royce pronta ad essere finita dall’InSane Elbow, 1-2-3!!

Winner: Asuka, Kairi Sane, Ember Moon & Bayley.

Dal tavolo di commento Byron e Tom Phillips ci ricordano di come lo Shake Up abbia cambiato le gerarchie della Women’s division di Smackdown.

Prima di andare avanti ci vengono riproposti tutti i vari attacchi che Lars Sullivan ha perpretato nei confronti delle Superstar WWE in queste settimane. Siamo quindi arrivati al match del New Day. Owens sostituisce Big E, istruito da Xavier e Kofi, su come effettuare il loro patentato promo d’ingresso. Tanta roba, davvero esilerante la connessione di Owens con loro, nulla da dire, da vedere assolutamente questo Big O nel New Day.

Prima del match promo di Buddy Murphy che annuncia il suo ingresso nel roster di Smackdown Live.

MATCH 4: Six-man Tag Team match; Xavier Woods, Kofi kingston & Kevin Owens vs Rusev, Cesaro & Shinsuke Nakamura 3 out of 5 stars (3 / 5)

Il match viene iniziato da Rusev e Woods. Woods e Kingston interragiscono subito tra loro dandosi spesso il tag, mentre dal pubblico partono i cori per Kofi. Sul ring invece nemmeno con l’ingresso di Nakamura va meglio al trio dei cattivi. Entra poi Kevin Owens chiesto a gran voce dal pubblico, che anche lui si mette a colpire il nipponico all’angolo. Prima con dei Calci e poi la cannonball senton. Nakamura riesce poi a reagire facendo cadere Woods con la faccia sulle barriere a bordo ring.

Tutto sembra andare per il verso giusto per i cattivoni quando Lana interferisce nel match colpendo Woods con uno schiaffo. Nakamura e Woods vanno poi sul palleto. Il membro del New Day riesce ad avere la meglio colpendo poi Nakamura con un doppio drop kick volante e dare il tag a Kingston. Kofi entra nel ring fa piazza pulita e colpisce Cesaro con la SOS, 1-2-Kick Out! L’orfano di Sheamus si salva e imprigiona Kofi nella sua Cesaro Swing e poi chiuderlo nella Sharpshooter.

Arriva Kevin Owens a salvare capra e cavoli. Il tutto poi gira a favore del New Day più Big O. Rimangono tutti e tre sul ring con il solo Rusev che si becca prima un Trouble in Paradise di Kofi e poi la Stunner di Owens, 1-2-3!

Winner: Kevin Owens, Kofi Kingston & Xavier Woods

Prima dell’arrivo di Vince McMahon sul ring vediamo in una stanza buia una casa di Barby ammuffita, altri giochi tra cui un cavalluccio rosso a dondolo, tutto molto anni 50′ e poi su una sedia a dondolo con sopra seduta la versione femminile di Billy il Pupazzo (facciamo un gioco?). Devo dire la verità tutto molto treto, onestamente segmento ben fatto visto che mi hanno fatto saltare dalla sedia con quelle immagini. Si sono un tipo sensibile ed odio gli horror. Però se fanno tornare così Wyatt col triciclo sono dei geni.

Andiamo sul ring dove finalmente arriva Er Piacione Vince McMahon per il suo grande annuncio. Vince annuncia che questo acquisto di Smackdown cambierà per sempre la storia della WWE. Quest’uomo sarà il futuro dell’intera WWE. Vince non smette di tessere le sue lodi e alla fine ci presenta; ELIAS!!!!! Seeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee! Il Drifter è un nuovo membro di Smackdown e ci darà conforto ed emozioni con la sua musica durante i prossimi martedì notte! Elias ci dice quindi che non c’è modo migliore per iniziare questa nuova era per Smackdown, se non camminare con lui.

Elias continua dicendo che alla luce del fatto che AJ Styles è andato a Raw e ora lui il padrone di casa a Smackdown. E vai che riparte subito la faida del catasto! Infatti Elias è pronto ad intonare una canzone di benvenuto. Ma attenzione amici. Smackdown ha il suo nuovo beniamino del PUBBLICO!!! Da una casa costruita in maniera fenomenale è pronta a diventare un impero! I tamburi dello Shield sono incofondibili; ROMAN REIGNS IS HERE!!! Il Roman Empire conquista subito Smackdown! The Big Dog atterra prima Elias e poi Vince McMahon con 2 Superman Punch. La puntata sembra chiudersi così con Elias che tiene tra le sue braccia Vince mentre Roman si prende il saluto del pubblico! Ma Reigns non è contento, torna indietro è colpisce Elias con una Spear, ora si che si può andare via.

Bhe Raw si sarà anche preso il capocantiere, ma a Smackdown è arrivato l’idolo del pubblico con tutto il suo Roman Empire!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
6,5
Evoluzione delle storyline
9
FONTEzonawrestling.net
Leafar Attila
La passione per la WWE è alla pari a quella per il Napoli. Vive alla giornata non si preoccupa dei problemi, sono i problemi che si preoccupano di lui. AJ Styles, Kevin Owens, HBK, Eddie Guerrero e CM Punk i Wrestler preferiti. Blindmark di Daniel Bryan, YES! YES! YES!