Welcome Everybody! Nuovo appuntamento con Smackdown Live! La strada per WWE Clash of Champions è segnata, vediamo ora come si svilupperanno le varie faide in questo episodio dello Show Blu. Siamo al Denny Sanford Premier  Center in Siouxs Falls. #StayAttila #StayApertoXFerie

Tom Phillips ci accoglie nella casa che AJ Styles ha costruito insieme a David Otunga e Byron Saxton. Ed a proposito dello sproposito, Randy Orton fa capolineo sul ring, mentre Otunga dice che non dobbiamo preoccuparci troppo perché lui è tornato nel regno dei vivi solo perché Corey Graves è meritatamente in ferie.

Recap di quello che è successo 24 ore prima a Monday Night Raw; ossia l’attacco interpreato dallo stesso Randy e dai Revival ai danni del New Day.

 Randy Orton prende il microfono incazzato come una bestia, chiedendo al pubblico di stare zitto e ci ripete più volte che Kofi Kingston è uno stupido. E’ stupido perché è corso via dalla battaglia a WWE SummerSlam 2019. E’ stupido perché è caduto in trappola a Raw prendendosi due RKO. Insomma è Stupido abbiamo capito.

Intanto risuona la musica del New Day. Randy si mette alla pari con Kofi restando a guardare lo stage per tanto tempo aspettando che Kofi si presentasse, chi poteva mai immaginare che il giamaicano comparisse alle sue spalle di sorpresa colpendolo col Trouble in Paradise? Soprattutto poi Randy Orton che ha fatto di questi attacchi un suo marchio per eccellenza (RKO Outtanowhere). Quindi dalla “faida del catasto” mi state dicendo che siamo passati alla faida del “Chi sarà più Stupido?”. Fatto sta che Kofi prende una sedia per attaccare Randy Orton e con quella si difende anche dagli attacchi dei Revival corsi in soccorso della Vipera.

Dopo questo segmento d’apertura si va a ripercorrere le tappe della strategia del terrore che qualcuno sta interpretando verso Roman Reigns, per non si sa ancora quale vero motivo.

Intanto prima del primo match Kevin Owens fa una visita di cortesia all’ufficio di Shane McMahon, intento a lucidare il logo di Smackdown che manco mia mamma con la credenza. Kevin Owens dice a Shane che onestamente, nonostante non gli avrebbe mai voluto dare questa soddisfazione, per lui 100.000 $ di multa sono tanti e che possono avere un grande impatto negativo sulla situazione economica della sua famiglia e quindi gli chiede di riconsiderare un ridimensionamento della stessa. Shane sembra serio rispondendo che prenderà in considerazione questa sua leggitima richiesta. Ma ora è tempo di azione col King of the Ring Tournament 2019.

  1. KOTR Tournament 2019 1/8 of Finals: Apollo Crews vs Andrade w/Zelina Vega 2 out of 5 stars (2 / 5)

Match che parte subito con un buon ritmo, non a caso stiamo parlando di due wrestler che preferiscono l’azione in velocità. Da segnalare nelle prime fasi un Super dropkick di Apollo che colpisce Andrade all’altezza dello stomaco mentre era in volo dal paletto, dove il messicano si era lanciato per colpire il suo avversario.  Dopo che lo stesso Crews aveva cominciato il match con una portentosa clothesline ottendendo solo un conto di 2, una vittoria lampo stava per accadere in maniera clamorosa.

Andrade è sicuramente il favorito dai bookmakers per questo match, ma sta trovando non poche difficoltà contro Apollo. Dopo alcune fasi di sofferenza Apollo Crews riesce a colpire Andrade con una splash in salto da posizione statica, 1-2-Kick Out! Allora Apollo prova l’Olympic Slam ma viene bloccato da Andrade, i due finisco in zona corde e Apollo viene ostacolato da Zelina. Per Andrade è un gioco da ragazzi connettere la Hammerlock DDT, 1-2-3. Andrade passa ai quarti di finale.

Winner: Andrade

Cambio di scena, Daniel Bryan e Rowan entrano in uno stanzino delle scope, dove aprono una sedia per far accomodare un essere incappucciato. Daniel dice all’uomo di starsene bello seduto prima che venga interrogato e che tutti sapremo chi è, altrimenti potrebbe davvero mettersi male per lui se proverà a scappare.

Cambio di scena, Elias quale 24/7 Champion cammina per il Backstage, dove sgama un arbitro nascosto e si fa dire dov’è nascosto colui che vorrebbe prendergli il titolo, Dentro un baule per gli atrezzi di stage. A questo punto Elias lo apre trovandoci un Drake Maverick selvatico che gli urla in faccia “sorpresa”! Elias lo prende per la gola e gli fa leggere una lettera di Shane McMahon. In questa lettera Shane ha predisposto che venisse sospesa la regola 24/7 per questa serata, visto che Elias è impegnato nel suo ottavo di finale contro Kevin Owens nel KOTR Tournament ed anche Main Event dello show odierno. Elias dopo averlo spiattelatto sul pavimento se ne va.

Cambio di scena 2. Sullo stage arriva la più bella delle Dea, sua bellezza dell’Olimpo; Alexa Bliss. Accompagnata da quell’altra campionessa di coppia. Alexa ci informa subito che per questa volta è stata la sua ospite che le ha chiesto di essere invitata al suo show. Stiamo parlando di Charlotte Flair. La più volte ex campionessa si chiede se forse per una Queen non era più adatto sedersi sul trono del KOTR. In effetti… Bando alle ciance, Alexa sempre seguita da Nikki Cross le chiede se per caso Charlotte non abbia messo gli occhi sul regno di Bayley. Charlotte, poco irittata, ci dice subito che Bayley potrà anche essere la campionessa, ma lei è Smackdown. Charlotte è vendibile e la copertina dello show, Bayley no!

La Hugger non si fa attendere e fa intrusione nello show di Alexa. Bayley dice che Charlotte può parlare quanto vuole, ma al momento la campionessa è lei, per questo lei è la migliore dello Show Blu. Charlotte risponde a Bayley di non pavoneggiarsi troppo, perché potrebbe batterla quando vuole, magari già a Clash of Champions. Bayley accetta la sfida e la sbatte via dallo sgabello facendola cadere quasi sulle due co-condutrici del talk show.

E il tutto si chiude così mentre intanto andiamo nello spogliatoio e vediamo Buddy Murphy prepararsi. Arriva Roman Reigns. Il mastino gli dice che preferisce parlare da uomo o uomo, ma nel caso gli può parlare anche come qualche settimana fa, appendendolo all’armadietto. Murphy gli assicura che non è lui quello che lo sta mentendo. Lui è abbastanza sicuro di aver visto Rowan. Roman gli dice che l’abbastanza non basta e che se scoprirà che è una menzogna invece di appenderlo all’armadio lo smonterà come uno stesso.

  • Daniel Bryan w/Erick Rowan vs Buddy Murphy
3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Prima del match Daniel Bryan prende il microfono è avverte Buddy che più tardi dimostrerà, grazie all’interrogatorio del suo prigioniero,  che Buddy oltre ad essere un bugiardo e anche un codardo.  Suona la campana e Buddy Murphy parte subito con un big flying Knee, 1-2-Kick Out per Daniel.

Buddy prende Bryan all’angolo e mette sotto i suoi colpi un 5 volte campione del mondo. Dopo alcune fasi di scambi Daniel Bryan si trova fuori dal ring, dove viene raggiunto da un volo da oltre la terza corda dell’ex campione del mondo dei pesi leggeri. Più tardi Buddy colpirà anche Bryan con un double Knee dalla cima del paletto, 1-2-Kick Out! I due stanno dando vita ad un gran match e Bryan rende tutto più bello con i suoi “codardo” e “bugiardo” verso il suo avversario durante il match.

Murphy ad un certo punto si trova imprigionato nella classica Yes! Lock per parecchi minuti, ma alla fine riesce a raggiungere con un piede la corda più bassa, facendo scattare inevitabilmente il Rope Break. Daniel un po’ contrariato allora parte con i suoi Yes! Kick, chiedendo a Buddy di starsene comodamente a terra o lui lo colpirà con i suoi calci. Ma alla fine sarà Bryan che verrà colpito con un super calcio. Ma correrà ai ripari appendendo Murphy come un salame al paletto, anche se dopo lo rialzerà per buttarlo da sopra allo stesso all’indietro con un Super Belly-to-Back Suplex, 1-2-Kick Out, salvataggio in extremis per Murphy.

Daniel non si sazia e vorrebbe una nuova manovra area dal paletto opposto stavolta, ma Murpy è più lesto e trova lo spiraglio per una Power bomb, 1-2-Kick Out!! Daniel Bryan spezza il conteggio. Serie di scambio di colpi tra i due al centro del ring, con Murphy che riesce a pescare dal mazzo una Brain buster, 1-2-Rope Break! La corda più bassa viene toccata da Bryan col piede e l’arbitro interompe il conteggio. Bryan si rialza appoggiandosi alle corde dove si trova Rowan, arriva Murphy di corsa che colpisce quest’ultimo. Daniel allora prova un Roll-up per chiudere il match, ma Buddy prima si rialza poi colpisce Bryan con un Big Knee e poi con la sua Murphy’s Law, 1-2-3!!! Grande vittoria per lui.

Winner: Buddy Murphy

 Prima delle parole che Murphy rilascerà a Kayla Braxton vediamo l’uomo misterioso ancora li seduto ed incappucciato nello stanzino delle scope. Torniamo nel backstage dove Murphy è pronto, ma viene subito preso a manganellate da Bryan e Rowan che gli danno ancora del codardo e del bugiardo.

  • Tag Team match: The Revival vs Heavy Machinery 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Prima del match i Revival hanno due parole da dire al New Day, ossia che sono dei codardi come il pubblico presente. Poi ci annunciano ufficialmente che a Clash of Champions, Big E e Xavier Woods difenderanno i loro titoli di coppia proprio contro Scott Dawson e Dash Wilder.

Match che sembra pendere nelle prime fasi dalla parte dei rudi motociclisti. Doppio Super plex degli Heavy sui Revival al centro del ring prima della pubblicità. Al tavolo del commento, durante il match, ci parlano di come la collaborazione tra i Revival e Randy Orton potrebbe portare ad una pericolosa stable che potrebbe dominare sulla WWE.

Intanto sul ring gli Heavy Machinery sono scatenati, dopo alcuni momenti di prese tecniche al tappeto, entra Otis che dopo la Caterpillar e un Elbow drop da il cambio a Tucker. Vengono però sorpresi dal ritorno di Dawson che viene però subito messo a terra col Compattatore di Tucker. Ma Dash gira Tucker in Roll Up, 1-2-3!

Winner: The Revival

Cambio di scena, nel backstage Kayla Braxton intervista Chad Gable, chiedendogli come si sente ad essere l’underdog del KOTR Tournamente. Dopo le parole di rito Chad si congeda e vorrebbe entrare nello spogliatoio, dopo un simpatico Shelton Benjamin ci ha appeso fuori un cartello all’altezza di almeno 180cm con scritto; “Devi essere alto così ________________ per partecipare al KOTR Tournamente”. Che simpaticone quel mammone di Shelton, per chi ricorda la signora Thea Vidale.

Nuovo appuntamento col Miz TV, ospite Sami Zayn. Miz lo prende subito in giro con le tante sconfitte che sta collezionando Sami in questo periodo. Sami allora dice che non è importante che lui vinca, ma è importante quanto lui si senta soddisfatto di aiutare le persone che hanno bisogno del suo aiuto. Miz allora gli chiede chi avrebbe bisogno del suoi aiuto e Sami risponde che una di queste persone lo raggiungerà sul ring subito. A fare il suo ingresso è il campione Intercontinentale Shinsuke Nakamura.

Miz un po’ stranito chiede a Nakamura perché avrebbe bisogno dell’aiuto di Sami Zayn. Sami prende lui la parola è dice che Shinsuke è una persona fantastica, è un artista, è un poeta, ma è anche un giapponese. Quindi Sami ci fa capire che Shinsuke ha bisogno di qualcuno che articoli le sue emozioni e le decanti al mondo. (Ma ci fosse un po’ di Rico Ricchio nelle parole di Sami?). In ogni caso più passionale di un presidente del consiglio che rassegna le proprie dimissioni al Senato (ahhh ma quindi non faccio battute solo sul calcio?) continua a decantare la grandezza della persona e dell’atleta che è Shinsuke Nakamura. Miz stavolta chiede a Shinsuke di rispondere alla sua domanda, ma il giapponese indica che a parlare per lui sarà Sami. Sami allora riprende al parola e dice che mentre lui parlerà per il giapponese lui continuerà a mostrare la sua arte e colpisce Miz prima con un calcio e poi con la Kiiiiinshhhhhassa. I due poi, continuano nelle loro azioni finchè non colpiscono di nuovo Miz con un’altra Kinshasa.

Cambio di scena, Daniel e Rowan tornano nello stanzino delle scope dove tengono riunchiuso il loro uomo misterioso, manco fossero Moggi e Giraudo con Paparesta in un Reggina – Juventus di tant’anni fa. Daniel dice al suo gradito ospite che finalmente avranno modo di appurare la verità. Capuccetto nero sembra molto preoccupato.

Nel frattempo Kevin Owens viene chiamato a rapporto da Shane. McMahon gli dice che sta riconsiderando la multa, ma Owens dovrà scusarsi di aver messo le mani su un funzionario WWE. Kevin si scusa. Shane continua dicendo che gli darà una risposta sulla multa ma se nel frattempo lui colpirà un altro funzionario WWE sarà lincenziato in tronco.

  • MAIN EVENT King of the Ring Tournament 1/8 of Finals: Elias vs Kevin Owens 3 out of 5 stars (3 / 5)

Ricordiamo che in questo momento la regola del 24/7 champion è sospesa fino a fine match. Il match parte subito forte, tant’è che già nei primi minuti abbiamo Kevin che colpisce Elias con una Cannonball, 1-2-Kick Out di Elias. Subito dopo il kick out risuona la musica di Shane O’Mac nell’arena, il rampollo di Vince ha deciso di godersi da bordo ring il match, Owens sembra preoccupato da tutto ciò.

Dopo una piccola pausa troviamo una situazione invertita; Elias tiene a terra al centro del ring con una classica sleeperhold Kevin Owens. Kevin riesce in qualche modo a rialzarsi ma viene  colpito di nuovo, questa volta con una jumping knee, 1-2-Kick Out. Sembrava infatti troppo misera questa manovra per mettere fuori dal torneo il canadese. Elias allora riprende a tormentare Owens con le sue prese tecniche al collo al centro del ring. Owens prova a reagire ed Elias lo fa viaggiare verso le corde. Kevin a questo punto pesca il coniglio dal cilindro di nome DDT, 1-2-Kick Out, se ne esce agevolmente il Drifter.

L’azione quindi del match diventa più veloce, con una bella Powerbomb infatti Elias colpisce Owens dopo che questi voleva somministrargli la sua Pop –Up, 1-2-Kick Out! L’azione allora si sposta verso l’angolo, con Elias che inizia ad essere un tantino infastidito. Elias vorrebbe infatti farla finita con un Superplex dalla cima del paletto, ma invece e Kevin che lo manda a terrà e poi lo colpisce con una Senton, 1-2-Kick Out.

I due finiscono fuori dal ring, nella zona di Shane. Kevin rimanda Elias sul ring e davanti a lui si pone proprio Shane. Il McMahon si toglie la felpa e mostra la sua maglia da arbitro, con Kevin che vorrebbe spaccare tutto e tutti. Ma Shane gli fa segno che se tocca di nuovo un funzionario WWE sarà lincenziato. Owens allora risale sul ring dove nel frattempo Shane ha cacciato l’arbitro ufficiale per prendere il suo posto come giudice di gara. Elias approfitta della distrazione di Shane e fa cadere Kevin in un Roll Up, 1-2-3 velocissimo da parte di Shane chiude in farsa questo ottavo di finale.

Winner: Elias

I due festeggiano mentre Kevin si dispera al centro del ring. Intanto prima di dirci addio torniamo nello stanzino delle scope.

Roman Reigns cammina nel backstage ed entra nella stanza dove Daniel Bryan ed Erick Rowan parlano all’uomo misterioso. Bryan dice a Roman che finalmente gli mostrerà chi è stato ad attaccarlo in queste settimane. Il cappuccio va via e sotto troviamo qualcuno che assomiglia moltissimo a Rowan. Daniel e Rowan guardano Roman come a pretendere delle scuse. Roman invece li guarda confusi come a dire “ma questi ci fanno o ci sono?” . In ogni caso la puntata si chiude qui, mentre quel povero sosia rimane seduto terrorizzato.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6,5
Qualità dei promo
8,5
Evoluzione delle storyline
7,5
VIAwwe.com
FONTEwwe.com & zonawrestling.net
Leafar Attila
Reporter per ogni occasione di zonawrestling. Vive alla giornata non si preoccupa dei problemi, sono i problemi che si preoccupano di lui. #StayAttila #StayIgnorante