Welcome Everybody! Alla tastiera Dorian pronto a raccontarvi i fatti dell’ultima puntata di SmackDown Live direttamente da Miami.

L’episodio si apre con gli highlights della rivalità tra Kevin Owens e Shane McMahon e al tavolo di commento vediamo Xavier Woods e David Otunga orfani di Corey Graves e Byron Saxton. (condoglianze al buon Byron).

Here comes the Moneeeeyyy, Shane McMahon è il primo a salire sul ring questa sera e come di consuetudine dopo il solito cenno a Greg Hamilton il Best in the Wooooooooooooorld viene annunciato. Shane inizia il discorso parlando della grande Reunion che abbiamo visto ieri sera a Raw e che è stato contento di rivedere vecchi amici tutti assieme. C’è però una persona che è stato contento di non vedere e ovviamente si tratta di Kevin Owens chiedendosi se si fosse nascosto dietro ai suoi messaggi nei social media. Kevin gli ha lanciato una sfida per Summerslam e lo show più importante dell’estate non potrebbe essere tale se non ci fosse il best in the world a competere accettando quindi la sfida. Continua poi dicendo che Kevin oltre alla sfida ha detto che se perderà si ritirerà. Ricorda poi che a Toronto lo stesso Owens disse la stessa cosa non ritirandosi. Dopo un video dei fatti prima citati Shane ci conferma che questa volta farà in modo che Owens mantenga la parola data.

Il Prizefighter arriva sullo stage dicendo a Shane che non ha problemi ad ammettere che quelle immagini sono state il punto più basso della sua carriera e che non rappresentato quello che lui è oggi. Kevin continua dicendo che era sicuro che Shane avrebbe accettato la sfida perché a lui piace la gloria ed essere protagonista. Sembra però che il canadese non voglia aspettare Summerslam e si dirige verso il ring, ma Shane lo ferma e gli dice che se fa qualcosa il match a Toronto non lo avrà. Shane conclude dicendo che visto che Owens ha voglia di combattere, stasera gli conceder un match contro… Roman Reigns.

Tornati dalla pubblicità vediamo Shane incontrare Elias e Drew McIntyre nel backstage. Il menestrello si complimenta con il figlio del boss per aver ideato questo match. Shane però ha ancora un’idea, Il match avrà bisogno di un arbitro speciale e sarà lo scozzese mentre Elias sarà il timekeeper e per ultimo lui stesso sarà l’annunciatore.

1) Single Match: Shinsuke Nakamura vs. Apollo Crews 3 out of 5 stars (3 / 5)

I due partono a centro ring e Nakamura calcia via prima la mano di Apollo e poi lo chiude in un headlock, ma l’avversario risponde con una shoulder tacke. Leaping Eblow di Crews e tentativo di inutile schienamento. Crews continua poi con una delayed vertical suplex e poi blocca un tentativo di reazione del giapponese. Dopo un moonsault sull’apron ci torna nuovamente ma Nakamura si rialza e lo colpisce prima alla gamba con un kick e poi con una running knee alla testa. Knee drop alla schiena e Shnisuke riporta l’avversario nel ring provando lo schienamento mentre andiamo in pubblicità. Tornati dal break vediamo Apollo reagire con delle clothesline e con una samoan drop arriva ad un altro nearfall. Crews alza nuovamente Nakamura, ma quest’ultimo gli mette le dita negli occhi riuscendo a scendere e a connettere una enziguri. Apollo prova a rispondere ma viene intrappolato tra le corde e riceve una sliding german suplex. Nakamura prova a connettere la kinsasha ma Crews lo blocca e gli risponde con un enziguri e con un olympix slam che portano ad un ulteriore nearfall. Apollo sale sulla terza corda ma Shinsuke lo colpisce prima con un calcio e poi una running knee all’addome. Ulteriore tentativo di kinsasha ma anche qui Apollo la evita. Manca poi un moonsault e Shinsuke connette la sua finisher vincendo il match.

Vincitore via pinfall: Shinsuke Nakamura

Shinsuke non sembra aver finito e continua ad attaccare il povero Crews prima di connettergli un’ultima kinshasa sullo stage. Il giapponese si riprende la sua cintura e abbandona il ring.

Nel backstage vediamo Sonya Deville raggiunta da Mandy e quest’ultima le rivela che ha avuto modo di parlare con Shane accordandosi per un match contro le IIconics. Sonya le chiede se i titoli saranno in palio ma la Rose le dice di no, ma in caso di vittoria, avranno una title shot.

Nel backstage vediamo The Miz incamminarsi verso lo stage dove presenterà il Miz Tv mentre andiamo al break.

Tornati dalla pubblicità vediamo Ali riferirci che vuole riscrivere la sua storia e che ha bisogno di rimettere la penna nella sua mano. Non sarà una storia di un ragazzo che ha lottato 17 anni per avere una title shot. Continua dicendo che l’infortunio a inizio anno gli ha rovinato tutto e che non lascerà che questa sia la sua storia. Con la penna che avrà tra le mani lui scriverà di Ali come WWE Champion e che se la penna arriverà a non scrivere più, userà il suo sangue per finire la storia.

Sul ring Miz ci ricorda che stasera ricomincia Mz & Mrs prima di dare un’occhiata ad alcuni tratti di Raw Reunion introducendo poi il suo ospite di questa sera Shawn Michaels. L’Hartbreak Kid ci ricorda che anche lui a inizio carriera non voleva troppo in giro le leggende a discapito dei nuovi talenti ma Austin dice sono tutti una famiglia e che quindi fa piacere rivedersi tutti assieme. Shawn spende parole anche per Seth Rollins, dicendo parlando del suo percorso da NXT al main roster e che a Summerslam ha tutte le intezioni di annientare Brock Lesnar.

Dolph Ziggler arriva sullo stage e dice che ne ha abbastanza di tutt questi chiamati leggende.  Continua poi dicendo che se lui si ritrovasse a essere chiamato così magari metterebbe fine alle sue sofferenze. Michaels gli dice di continuare a parlare visto che sembra che abbia qualcosa da dire. Ziggler dice che Shawn è stato un idolo per lui e che lui ha avuto la possibilità di ritirarsi come uno dei più grandi performer di sempre, ma poi cosa ha fatto? Si risponde da solo e dice che Shawn le ha sfruttate per i fan e lo accusa di essere stato imbarazzante a Novembre quando fece il ritorno sul ring. Shawn gli risponde che è d’accordo, è stato imbarazzante ma poi gli dice che la cosa più imbarazzante è vedere tutta la carriera di Ziggler, e l’unica cosa per cui viene ricordato è soltanto uno che ha provato ad imitarlo senza riuscirci. Ziggler risponde che l’unica copia di Shawn Michaels c’è l’ha davanti e che lui verrà ricordato per aver baciato il c*** mentre lui la carriera se l’è costruita. Miz prende parola e dice a Dolph di fare qualcosa e che è stanco di sentire ‘it should be me’ e che in questa compagnia le cose te le devi fare da solo.
Ziggler fa per andarsene ma Shawn lo blocca e lui risponde con un diretto, ma Michaels si abbassa facendo colpire Miz. Shawn poi a sua volta colpisce Dolph ma quest’ultimo gli risponde un super kick e scappa prima che Miz possa attaccarlo.

Tornati dalla pubblicità vediamo Ember Moon e Charlotte pronte per il loro match.

2) Single Match: Ember Moon vs. Charlotte Flair sv

Charlotte parte con forte ma risuona la musica di Bayley e la Queen distratta viene intrappolata in un roll up da Ember che chiude il pin vincente.

Vincitore via pinfall: Ember Moon

Ember corre subito fuori dal ring e lancia Bayeley tra le grinfie di Charlotte che le rifila un big boot alle spalle. Sale poi sulla terza corda e connette la sua eclipse a Charlotte prima di rifilarla anche a Bayley.

Kofi Kingston cammina nel backstage regalando pancackes dirigendosi sullo stage e spazio anche per Roman Reigns mentre si prepara per il main event di questa sera.

Tom Philips accoglie Michael Cole al tavolo di commento e manda le condoglianze a Byron Saxton per la perdita del padre.

Il WWE Champion ci dice che prima del suo match si questa sera contro Samoa Joe, vuole chiamare colui che spera di sfidare a Summerslam dopo che la scorsa settimana lo ha attaccato alle spalle. Quest’uomo è Randy Orton. Kofi dice a Randy che lo ha chiamato sul ring perché i due hanno storia in sospeso e si tratta del 16 Novembre quando lui gliele ha date di santa ragione.  Dopo alcune immagini di quel match, Kofi accusa Randy di aver usato la sua influenza sulla WWE per far in modo di non eliminarlo dalla scena main event, ma le cose sono cambiate e che ora lui grazie al potere della positività è il suo W W E World Heavy Weight Championnnn. Randy prende parola e conferma di aver usato la sua influenza, ma che l’ha fatto per fargli un favore perché non era pronto allora e non lo è nemmeno adesso e che nella sua carriera non ha mai avuto bisogno di sforzarsi troppo perché tutto quello che ha voluto l’ha ottenuto semplicemente perché lui è Randy Orton. Continua poi dicendo che è merito suo se ha avuto la possibilità di sconfiggere Daniel Bryan a Wrestlemania, visto che è stato lui a infortunare Ali. Kofi prende parola e gli dice che questa cosa potrebbe risolversi a Summerslam con il WWE Champioship in palio. Randy accetta e gli riferisce che quando questa favola degli 11 anni terminerà lui verrà annientato con le 3 lettere più distruttive della WWE. . . aR Kei O

Risuona la musica di Samoa Joe pronto per il match contro Kofi, Rany Orton torna indietro e sceglie di seguire il match da bordo ring.

3)Single match: Samoa Joe vs. Kofi Kingston 3 out of 5 stars (3 / 5)

Joe parte con un arm bar ma Kofi ne esce intrappolando l’avversario nella stessa mossa. Joe si libera e lo chiude in una wrist lock prima e poi lo attacca con la fireman’s carry stringendolo di nuovo nella arm bar. Kofi rifila un kick a Joe ed esce dalla morsa. Joe prende Kofi per i capelli e lo lancia al tappeto chiudendolo di nuovo nella wrist lock. I due si rialzano e iniziano una serie di scambi di chop e headbutt ma Kofi sembra avere la meglio e connette una jumping back elbow. Dropkick e Joe finisce fuori ring e si becca una trust fall plancha. Tornati sul ring in WWE Champion colpisce Joe con un forearm ma quest’ultimo riesce a lanciarlo contro il paletto. Altra serie di chop e uranagi ma non basta a chiudere il pin. Tornati dalla pubblicità vediamo Joe intrappolare Kofi in una headlock ma il gahanese riesce ad uscirne e connettere una serie di clothesline e con la boom drop. Kofi sale poi sulla terza corda e si lancia per la jump cross body, ma arriva Randy che prova ad attaccarlo con la RKO costringendo l’arbitro a chiudere il match per squalifica.

Vincitore via DQ: Kofi Kingston

Dopo il suono della campanella i due rimangono sul ring, arriva Joe che si becca la finisher di Randy e Kofi connette al Viper la trouble in paradise.

Nel backstage vediamo KO prepararsi per il match mentre sullo stage risuona la theme di Finn Balor.

Kayla Braxton gli ricorda di aver perso il titolo ad Extreme Rules chiedendogli poi dell’attacco di Bray Wyatt settimana scorsa a Raw. L’irlandese risponde di non sapere le motivazioni per le quali Wyatt l’abbia attaccato. Continua poi lanciando una sfida a Bray per Summerslam. Parte la musica della Firefly Fun House e compare Bray Wyatt che si congratula con Finn per il suo coraggio e ci rivela che anche i suoi amichetti sono suoi fan. Bray continua dicendo che The Fiend accetta la sfida, ma ci tiene a metterlo in guardia perché lui è un uomo straordinario, ma The Fiend non è umano. The fiend is an abomination.  The fiend is power.  The fiend remembers.  Let me in…………

Tornati dalla pubblicità vediamo un recap dei vari cambi del titolo 24/7 avvenuti ieri sera a Raw.

Nell’area delle interviste Charlotte riferisce che quello che è successo questa sera è un insulto. Continua poi dicendo è paradossale che lei non sia stata scelta da Bayley come avversaria per il titolo visto che è una delle fautrici della Women’s Rwvolution. Conclude dicendo che sarà a Summerslam e che sarà un avversario migliori di Ember Moon e che dimostrerà di essere la superstar femminile migliore di tutti i tempi.

4) Single Match: Kevin Owens vs. Roman Reigns with Guest Referee Drew McIntyre & guest time keeper Elias & guest ring announcer Shane McMahon sv

Prima del match Kevin prende il microfono e dice che non avrà problemi a passare attraverso Roman, Drew ed Elias per arrivare a Shane. Roman risponde che anche lui ha una questione in sospeso con Shane e che batterà chiunque si metterà in mezzo. Il match parte e i due si braccano a vicenda venendo poi divisi dall’arbitro Drew. McIntyre sembra voglia mantenere il controllo e ordina ai due di starlo a sentire quando parla. Roman colpisce lo scozzese con un diretto e anche Owens riserva lo stesso trattamento ad Elias. Shane viene tenuto da Roman ma torna Drew che colpisce il Big Dog. Arriva KO che colpisce lo scozzese prima di essere attaccato da Elias dando modo a Shane di colpire Roman. Torna Owens che manda Shane fuori dal ring prima di rifilare dei superkick a Drew e ad Elias. Spear di Roman ai danni di Mcintyre e stunner di Kevin a Elias. Roman riporta Shane sul ring e lo colpisce con la superman punch prima della stunner di KO. Per concludere in bellezza Roman chiede a Owens di eseguire un’altra stunner e il canadese non ci pensa troppo.

Sulle immagini di Kevin Owens dirci che questo non è stato niente in confronto a quello che vedremo a Summerslam si chiude questa puntata di SmackDown Live.

Vi do appuntamento alla prossima puntata dove tornerà il DOTTOR ENQU4R a spiegarvi cosa succederà.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6,5
Evoluzione delle storyline
6
Qualità dei promo
7
Dorian
Metallaro appassionato di Musica Classica, deve la scoperta di uno dei suoi gruppi preferiti a Edge e sogna di poter rivedere Kurt Angle con una bottiglia di latte