Amici di Zonawrestling ben ritrovati ad una nuova edizione dello Smackdown Report, alla tastiera ci sono sempre io, Alex. Ma bando alle ciance, andiamo subito a vedere cosa è accaduto in questa puntata dello show blu.

Shane McMahon e Daniel Bryan sono nel loro studio a riguardare le immagini finali della Battle Royal della settimana scorsa, finita in pareggio tra Luke Harper e AJ Styles. Proprio quest’ultimo compare e dice al GM e al Commissioner che se è un pareggio non ci sono problemi, lui andrà nel Main Event di WrestleMania per il titolo. Shane lo interrompe e gli dice che è fortunato ad avere un match contro Harper stasera, se vincerà sarà il N. 1 Contender, AJ si dice incredulo ad avere un match contro qualcuno che, non si sa, quando si sia fatto la sua ultima doccia. Harper si trova dietro AJ e ha sentito tutto, Styles si gira e se ne va, spaventato, Luke va faccia a faccia con il Commissioner e il GM e, dopo momenti di tensione, li ringrazia calorosamente.

Sigla e subito Miz e Maryse fanno il loro ingresso, intanto il ring è stato allestito per il MizTv, ci viene mostrato il segmento dell’eliminazione di John Cena dalla Battle Royal eseguita dall’Awesome One, dopo essere stato eliminato da John precedentemente. Miz introduce il suo ospite di stasera, John Cena, quest’ultimo sta per prendere la parola, ma Miz ordina di staccargli il microfono. Miz sembra furioso e dice a Cena che parlerà solo quando lo deciderà lui, John gli è costato molti match in WWE, non è il miglior wrestler della WWE, è solo buono a manipolare gli altri a parole. John ha la giusta connessione con le persone, sorride quando è il momento, lui invece lavora 10 volte più di lui ed è una persona qualunque, ma in realtà non è una persona qualunque, lui è The Miz. Poche settimane fa gli ha tolto la sua opportunità di andare a WrestleMania per vincere il titolo, perché John è geloso di lui, tutti stanno imparando a conoscere Cena come un ipocrita, è come The Rock, non appena ha sentito le sirene di Hollywood se ne è andato e ora lo vedono solo di rado. Miz e il pubblico danno del venduto a Cena, ormai è solo una parodia di sé stesso, non è più SuperCena è solo un DecentCena. Alla Rumble ha manipolato anche i libri di storia vincendo il titolo e togliendo il record e il momento di gloria a Flair, Cena lo ha eliminato sia alla Chamber, sia due settimane dopo alla Battle Royal, gli ha tolto i suoi momenti di gloria, ma ora sta a lui prendersi i momenti di gloria di John, Miz da la parola a Cena. John dice che Miz sta ripetendo le stesse cose che altre persone gli hanno ripetuto negli anni, lui non sa combattere, va a Hollywood e ruba le luci della ribalta ad altri, ma questo è il momento in cui Cena smonta le teorie altrui. Se lui fosse davvero un manipolatore lotterebbe contro Undertaker a WrestleMania non contro di lui, è facile per The Miz dare la colpa a Cena, chi lo tifa e chi gli va contro, tutti nell’arena sanno chi è John Cena, ma chi è The Miz? Lui è un tipo che si chiama Mike, che ha fregato le mosse di The Rock e Ric Flair, la personalità di Chris Jericho e di Daniel Bryan, può chiedere a tutte le grandi leggende della WWE, lui è solo una persona che fa finta di essere un’altra persona. Cena conclude dicendo che Miz, quando perde, da la colpa ad altri, lui si rialza e continua a combattere, John fa per andarsene, ma Maryse lo ferma e gli dice che non hanno ancora finito, lui non vale la metà di suo marito, è solo una persona piena di ego, poi aggiunge che più grande è l’ego, più piccolo è il pacco, Maryse schiaffeggia Cena. John ride e le dice che ha appena commesso l’errore più grande della sua vita, arriva Nikki Bella di corsa, Miz e Maryse escono dal ring per scappare. Nikki prende la parola e le da della puttana per quanto fatto, giurando che la spezzerà.

Becky Lynch fa il suo ingresso sul ring, stasera se la vedrà contro Mickie James in 2 out of 3 falls match.

Single 2 Out Of 3 Falls Match: Becky Lynch vs Mickie James

(3 / 5)

 

Le due si scambiano varie prese al centro del ring, Becky lancia la sua avversaria all’angolo, Mickie si rifugia fuori dal ring, ma viene colpita da una Baseball Slide, pubblicità per noi. Al ritorno dalla pubblicità, Mickie chiude Becky in una Headlock, la Lynch si libera e va a segno con un Comeback, prova un Exploder Suplex, ma la sua avversaria la lancia all’angolo, poi la stende con la Mickie-DT, la James porta a casa il primo schienamento, pubblicità. Al ritorno dalla pubblicità Mickie stende la sua avversaria con un Flapjack, poi sale sulla terza corda e si lancia, ma Becky la evita e la sorprende con un Roll-Up (1-1), il prossimo punto sarà quello decisivo. Mickie non ci sta e attacca subito la sua avversaria provando uno strangolamento irregolare alle corde, l’arbitro allontana la James, dando a Becky il tempo di recuperare e di stendere la sua avversaria con un Exploder Suplex, arriva Alexa Bliss che si posiziona vicino al ring, altro Exploder Suplex, la Bliss distrae l’arbitro quando Becky schiena la James. La Lynch va verso l’arbitro e a duro muso con la Bliss, Mickie si riprende e prova ad attaccare Becky, che si sposta in tempo, la James colpisce Alexa, la Lynch prova un Roll-Up, rovesciato da Mickie, rovesciato a sua volta da Becky nella Dis-Arm-Her, Mickie non può far altro che cedere.

Vincitrice via sottomissione (2-1): Becky Lynch

Luke Harper tiene un promo nei soliti luoghi bui e polverosi, lui ha sempre combattuto i suoi demoni, ma ora li ha al suo fianco e riesce a vedere cosa è la vera malvagità, Bray Wyatt dovrà avere paura di lui, perché stasera batterà AJ e andrà a WrestleMania.

Anche Wyatt tiene un promo augurando che possa vincere il migliore, al suo fianco avrà Randy Orton, colui che si è totalmente dedicato ad essere suo servo, gloria a Wyatt, inginocchiatevi al Dio, Bray Wyatt.

Dasha Fuentes intervista Alexa Bliss chiedendole di quanto avvenuto poco fa nel match vinto dalla Lynch. Alexa dice che la settimana scorsa è diventata la prima donna a vincere lo Smackdown Women’s Championship per due volte e lei le chiede di Becky? Dovrebbe chiederle come ci sente ad essere campionessa, Dashe glielo chiede e Alexa risponde che è un onore rappresentare Smackdown come campionessa, è stato tutto un lavoro di squadra, vuole ringraziare sé stessa per essere così fenomenale, poi vuole ringraziare Naomi per avere delle ginocchia così fragili. Arriva Natalya, che chiede a Dasha se può lasciarle sole, la canadese dice che vuole congratularsi con lei, sono entrambe vincitrice e sono entrambe donne campionesse, Alexa le chiede come sia possibile questa cose e Natalya le risponde che stava solo scherzando, almeno fino a quando non la sconfiggerà e si prenderà il titolo.

Renee Young intervista AJ sul suo match di stasera, Styles dice che questo match è una cagata pazzesca (semicit.) visto che i piedi di Harper hanno toccato per primi terra, lui era là e ha visto tutto (altra semicit.). Spera che tutti stasera possano vedere, perché batterà Harper e andrà al Main Event di WrestleMania.

Luke Harper fa il suo ingresso sul ring, Styles non si fa attendere e arriva anche lui sul quadrato.

Single Match for the N. 1 Contender at the WWE Championship: Luke Harper vs AJ Styles

(3,5 / 5)

 

Harper fa valere la maggiore forza fisica lanciando AJ a destra e a manca, Styles prova a reagire lanciandosi alle corde, ma viene steso da un Dropkick. Harper porta AJ fuori dal ring e lo lancia contro le barricate, successivamente lo lancia contr il tavolo dei commentatori e lo riporta nel ring, Pelè Kick da parte di Styles. AJ va a segno con dei calci, Luke reagisce, si rialza e lo colpisce con dei pugni, poi si posiziona sull’Apron e finisce l’opera con una Slingshot Senton. Styles si rialza, ma viene colpito da un Big Boot, AJ finisce fuori dal ring e Harper lo raggiunge con un Suicide Dive, Luke riporta il suo avversario nel ring e prova la sua Powerbomb, ma AJ la rovescia in un Hurricanrana, serie di calci da parte di Styles, ma Harper lo sorprende con un Dragon Suplex, pubblicità. Al ritorno dalla pubblicità Harper va a segno con la sua Powerbomb e va vicinissimo alla vittoria, Styles si rifugia sull’Apron e colpisce Luke con un Enzeguiri Kick, seguito dal Phenomenal Forearm, AJ schiena Harper e vince, ma il piede di Luke era sulla corda.

Vincitore e N 1 Contender: AJ Styles

Arriva Shane McMahon, il quale dice che questo match deve determinare lo sfidante di Wyatt a WrestleMania, il piede di Harper era chiaramente sulla corda, quindi il match ripartirà.

AJ prova la Styles Clash, ma Harper lo lancia fuori dal ring, Styles va a muso duro con Shane McMahon, arriva Luke che colpisce il Commissioner con un Superkick, involontariamente. Styles lancia Harper contro il paletto e lo riporta nel ring, Springboard 450° Splash. Styles è il N 1 Contender

Vincitore e N 1 Contender (stavolta per davvero): AJ Styles

John Cena e Nikki Bella vengono intervistati da Renee Young, arrivano James Ellsworth e Carmella, Nikki chiede ai due cosa vogliano. Carmella ordina a James di rispondere, quest’ultimo si rivolge a Nikki dicendole che questo non è il modo di parlare a loro, non sono mica a Total Bellas, Cena chiede se possano aiutarli in qualche modo, quindi ha una proposta. La settimana prossima lui e Nikki sfideranno James e Carmella, John se ne va col sorriso, James un po’ meno.

Daniel Bryan ferma AJ nel Backstage, congratulandosi con lui e porgendogli la mano, Styles non la stringe e dice che stasera ha piani più importanti, come assistere allo show di Bray Wyatt più tardi.

Curt Hawkins è già nel ring, pronto per il suo match contro Ambrose, che arriva subito dopo, Dean entra nel ring e… Dirty Deeds, match già finito ancor prima di iniziare. Ambrose prende il microfono e dice che negli ultimi anni ha imparato diverse lezioni, poi si rivolge a Baron Corbin dicendo che ha dei piani per lui e lo chiama per sistemare la faccenda. Baron compare sul Titantron dicendo che non verrà sul ring solo perché lo sta chiamando, Ricamino (citazione obbligatoria a Celeste) dice che quei tatuaggi sono ancora più orrendi sul Titantron, poi aggiunge che deve sbrigarsi, ha solo quindici minuti rimasti sul biglietto del parcheggio. Corbin dice che lui li ha eliminato dalla corsa per il WWE Championship alla Chamber e alla Battle Royal, gli ha tolto una cosa e lui gliene toglierà un’altra, il titolo Intercontinentale, Ambrose risponde che non è finita per niente.

Dolph Ziggler fa il suo ingresso sullo Stage, stasera se la vedrà contro Apollo Crews in un Chairs Match.

Single Chairs Match: Dolph Ziggler vs Apollo Crews

(2 / 5)

 

Ziggler viene attaccato alle spalle mentre è sullo Stage da Apollo Crews, quest’ultimo lo porta nel ring e lo colpisce con un Belly To Belly Suplex, Dolph si rialza e lo stende con l’Hangman’s Neckbreaker. Crews prova una reazione andando a segno con un Dropkick, Ziggler si rifugia fuori dal ring, ma viene colpito da un Moonsault, pubblicità. Al ritorno dalla pubblicità Ziggler viene stordito da una Jawbreaker, poi prende una sedia, ma Apollo lo colpisce con un calcione in faccia, seguito da un Leaping Lariat, Crews lancia la sedia a Dolph, poi lo stende con un Enzeguiri Kick. Apollo posiziona la sedia sul busto di Ziggler, poi va a segno con uno Standing Moonsault, Ziggler prova un Superkick, ma viene anticipato da una Olympic Slam sulla sedia, Crews posiziona la sedia al centro del ring e Dolph lo sgambetta, facendo impattare la gola dell’avversario sulla sedia. Dolph solleva il suo avversario e lo lancia contro la sedia e vince il match.

Vincitore: Dolph Ziggler

Bray Wyatt fa il suo ingresso sul ring, per tenere un promo. Wyatt dice che sa che è AJ Styles il suo avversario, ma non importa, perché anche se fosse stato Harper non sarebbe cambiato niente, lui è una divinità e i suoi avversari sono destinati a perire. Lui è nato nella sporcizia, in un buco, è nato nel posto dove adesso è il suo servo, Randy Orton. Randy compare sul Titantron, si trova in un capannone con la sedia a dondolo, Bray gli ha dato le chiavi del regno, un luogo che sa di morte, dove la presenza del diavolo è forte, è il mondo di Bray… MA NON IL SUO. Non lo è mai stato, c’è stato un periodo in cui diceva “Se non puoi batterli, unisciti a loro” ora ha cambiato questo motto “Una volta che ti sei unito a loro, aspetta il momento adatto e distruggili”. Questo è il tempio di Bray, un luogo sacro, perché sotto il pavimento giace la sorella Abigail, la sorella di Satana, Orton prende un piccone e dice che tirerà fuori quanto rimasto della sorella Abigail, quello che non è stato mangiato dai vermi, poi comincia a spaccare il pavimento, ora vede Bray indifeso e senza piani per la prima volta. Lui brucerà lo spirito di Abigail bruciare e Bray con lei, fra pochi momenti lui diventerà il maestro e Bray il servo, Randy sparge benzina per tutto il posto, poi si rivolge a Bray dicendo che sta venendo per il suo titolo a WrestleMania, ora sentirà l’ultimo respiro di Abigail. Orton esce dal capannone, spargendo ancora benzina, Bray è in lacrime per la prima volta nella sua carriera, sta pregando Randy di smetterla. Randy accende un fiammifero, Bray urla al suo ex servo che lo ucciderà, ora Orton brucerà lo spirito di Abigail, Randy lancia il fiammifero e il capannone prende fuoco, Bray impazzisce e sbatte la testa contro il tavolo dei commentatori in lacrime.

E si conclude così un’altra puntata di Smackdown Live, io sono Alex e vi do appuntamento alla prossima settimana.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei Match
6.5
Qualità dei Promo
8.5
Evoluzione delle Storyline
7.5
Alex Silver
Nato a Fabriano, piccolo paese delle Marche, uno degli ultimi arrivati nel sito. Appassionato di wrestling dal 2002, reporter di WWE 205 Live e della ROH, grande, e probabilmente unico, tifoso accanito di Sheamus. The Undertaker, Steve Austin, Kurt Angle e Chris Benoit sono i suoi idoli da sempre.