Amici di Zonawrestling ben ritrovati ad una nuova edizione dello Smackdown Report, alla tastiera ci sono sempre io, Alex. Ma bando alle ciance, andiamo subito a vedere cosa è accaduto in questa puntata dello show blu.

Ci viene mostrato un Recap della Royal Rumble, dove John Cena ha conquistato il suo sedicesimo titolo mondiale e Randy Orton ha vinto la seconda Rumble della sua carriera.

AJ Styles è nell’ufficio del GM, con Bryan e Shane McMahon, quest’ultimo si dice molto soddisfatto della Rumble e non poteva finire in modi migliori, AJ risponde che invece poteva finire meglio e vuole subito un rematch per il titolo, ma non nella Chamber, Bryan gli dice che stasera devono mettere su uno show fantastico e cominciare a pensare ai partecipanti della Chamber. AJ chiede ai due chi saranno i partecipanti, Shane gli risponde che i primi due sono lui e John Cena, ai quali si aggiungeranno: Bray Wyatt, Baron Corbin, The Miz e Dean Ambrose. Arriva proprio Ambrose che chiede di entrare come sesto partecipante, poi chiede a Styles se si ricorda quando Ellsworth gli è costato il titolo, quindi stasera lo vuole sfidare uno contro uno, AJ dice che non gli interessa, ma Shane McMahon lo rende ufficiale.

Il neo WWE Champion fa il suo ingresso sul ring, Cena sembra carico a mille e si presenta col suo classico “The Champ is here”. John dice che il titolo ti identifica come l’uomo da battere e essere un uomo ti fa ammettere di aver sbagliato, Cena si scusa con AJ, lui non è un ragazzo di Atlanta, ma un wrestler d’elitè che ti porta al massimo, la performance di Styles è stata straordinaria e queste sono le battaglie che servono per i match titolati. John aggiunge che molti gli hanno chiesto come festeggerà, lui dice che non può festeggiare e perdere tempo perché fra due settimane difenderà il titolo nella Chamber. Arrivano Bray Wyatt e Randy Orton a interrompere Cena, Bray dice a Cena che finalmente ha rivinto il titolo che tanto desiderava, ma non importa, perché fra due settimane sarà nella Chamber con lui, non si potrà fuggire e non ci si potrà nascondere e lui uscirà dalla Chamber come campione e si entrerà nell’era dei Wyatt. Questo è il suo destino, le cose cambiano, se non gli crede deve chiedere al suo partner, il vincitore della Rumble, Randy Orton. Orton dice che se Cena dovesse uscire dalla Chamber come campione, lui lo aspetterà a WrestleMania, The Viper e Wyatt circondano il ring per attaccare Cena. Interferenza e compare Luke Harper al fianco di Cena, Bray e Randy escono dal ring, ma arriva Shane McMahon che sancisce un Tag Team Match dove Bray Wyatt e Randy Orton affronteranno ora John Cena e Luke Harper.

Tag Team Match: The Wyatt Family vs John Cena & Luke Harper

(2 / 5)

 

Iniziano Wyatt e Cena, quest’ultimo va a segno con una Shoulder Tackle e prova la AA, Bray fugge e da il cambio a Orton, John invece fa entrare Harper che parte fortissimo contro Ortono, andando a segno prima con una Running Splash all’angolo, poi con una Decavitator. Randy si rifugia fuori dal ring, ma Luke lo spedisce sul tavolo dei commentatori con un Back Suplex, Orton rientra nel ring e da il cambio a Bray, che va faccia a faccia con Luke, che, sembrando ancora sotto il controllo di Wyatt, decide di far entrare Cena. Bray colpisce John con dei pugni a più riprese, poi fa entrare Orton che va a segno con i suoi Stomp, pubblicità. Al ritorno dalla pubblicità Wyatt va a segno con una Running Senton, poi fa entrare Orton che conclude l’opera con la Viper DDT, successivamente chiama la RKO, ma Cena va a segno con una Clothesline, ora entrambi sono a terra, Orton riesce a dare il cambio a Wyatt, che va faccia a faccia con Harper, che si immobilizza. Bray colpisce il suo avversario con una Uppercut, poi riprova una Running Senton, ma Cena si scansa, ma Wyatt riesce a dare il cambio a Orton, che va a segno con una Powerslam. Cena si riprende e prova il suo Comeback, che si conclude con la 5 Knuckle Shuffle, poi prova la AA, ma Orton la trasforma nella Inverted Headlock Backbreaker. Harper prova ad intervenire, ma Wyatt lo ferma, Luke va a segno con un Big Boot su Orton, ma viene steso dalla Sister Abigail, Cena si riprende e si carica Bray sulle spalle, ma arriva Randy che colpisce John con la RKO e si porta a casa il match.

Vincitori: The Wyatt Family

James Ellsworth, vestito come Carmella gli ha consigliato, dice che ha qualcosa di importante da dire, poi zittisce il pubblico, quindi annuncia la sua ragazza Carmella, che stasera combatterà contro Delilah Dawson, che è già presente nel ring.

Single Match: Carmella vs Delilah Dawson (s.v.)

Carmella irride i vestiti dell’avversario poi la lancia all’angolo, Delilah prova a sorprenderla con uno Small Package, poi va a segno con un calcio e si lancia alle corde, ma Ellsworth, non visto dall’arbitro, la sgambetta. Carmella ne approfitta e chiude l’avversaria nella Code Of Silence.

Vincitrice via DQ: Carmella

Kalisto fa il suo ingresso sul ring, stasera affronterà Dolph Ziggler, in un rematch della settimana scorsa.

Single Match: Kalisto vs Dolph Ziggler (s.v.)

Subito pugni da parte di Ziggler, Kalisto risponde con dei calci, poi si porta sull’Apron e va a segno con uno Springboard Crossbody, Dolph reagisce con una gomitata, seguita dalla Hangman’s Neckbreaker. Ziggler rialza il suo avversario, che lo colpisce con un Spin Kick, poi si rifugia alle corde, Kalisto lo raggiunge e l’arbitro prova a separarli, Dolph ne approfitta e lo colpisce col Superkick.

Vincitore: Dolph Ziggler

Ziggler, come la settimana scorsa, continua a colpire Kalisto, ma arriva Apollo Crews, che lo mette in fuga.

Nel Backstage, Dasha Fuentes intervista Becky Lynch e Naomi, la Fuentes si rivolge all’ex campionessa dicendole che stasera finalmente potrà vendicarsi. Becky risponde che non ha dimenticato che la James, oltre ad esserle costata il titolo, l’ha attaccata più volte e ora ha trovato una nuova alleata, Naomi. Entrambe hanno gli stessi obiettivi, Naomi prende la parola dicendo che la settimana scorsa è stata offesa da Alexa Bliss, ma alla Rumble le ha restituito il favore e questa sera completeranno l’opera.

Naomi fa il suo ingresso sul ring, seguita da Becky Lynch. Le loro avversarie non si fanno attendere e sia la James che la campionessa Alexa Bliss fanno capolino sul quadrato.

Tag Team Mahct: Naomi & Becky Lynch vs Mickie James & Alexa Bliss

(3 / 5)

 

Iniziano la Lynch e la James, quest’ultima da subito il cambio alla Bliss, Becky non perde tempo e la porta al tappeto, poi fa entrare Naomi, che stende la sua avversaria con un Sunset Flip dall’Apron, seguito da un calcio. Naomi prova un Diving Crossbody, ma la Bliss si sposta e la fa sbattere contro le corde, Tag, entra la James che va a segno con un Basement Dropkick, Tag, rientra Alexa che va a segno con un Back Slam, seguito da un Moonsault, ma Naomi alza le ginocchia e lo respinge. Doppio Tag, Comeback da parte di Becky che si conclude con l’Exploder Suplex, la Lynch sale sulla terza corda, Alexa la distrae e permette a Mickie di colpirla con un Big Boot, pubblicità per noi. Al ritorno dalla pubblicità la James va a segno con un Hurricanrana, Becky viene chiuse in una Headlock, la Lynch prova a liberarsi me viene spedita al tappeto, Tag, entra Alexa, Becky prova una reazione con dei calci poi fa entrare Naomi. Comeback da parte di Naomi, che si conclude con l’Handstand Headscissor Driver, la James prova ad intervenire, ma arriva Becky, le due vanno a battagliare fuori dal ring, la Bliss si distrae e Naomi la colpisce, prima con un Jumping Enzeguiri Kick, poi con uno Springboard Split Legged Moonsault.

Vincitrici: Naomi & Becky Lynch

Dasha Fuentes è nel Backstage con gli American Alpha e chiede ai due cosa li aspetta ora. Gable dice che nessuno si è fatto avanti per un po’ di tempo, quindi stasera lui e Jordan andranno sul ring e lanceranno una Open Challenge a tutto il roster.

Gli American Alpha fanno il loro ingresso sul ring, arrivano gli Usos per primi a reclamare la Title Shot, il match neanche inizia che arrivano gli Ascension, non è finita arrivano anche i Vaudevillains, i Breezango e Heath Slater con Rhyno. Rissa generale tra tutti i Team, alla fine rimangono solo gli American Alpha con Slater e Rhyno nel ring.

Daniel Bryan è nel Backstage con Brie Bella e gli dice che sistemerà la situazione di sua sorella, arriva Natalya con due guardie del corpo, dicendo che Nikki Bella è fuori di testa e non può combattere in questa situazione, quindi ora è qui per parlare del suo Merchandise. Arriva Nikki, le due cominciano a discutere, Bryan si innervosisce e sancisce un match tra loro due a Elimination Chamber, Natalya è infuriata mentre Nikki sembra parecchio soddisfatta.

Dean Ambrose fa capolino sul ring, AJ Styles non si fa attendere e arriva anche lui sul quadrato.

Single Match: Dean Ambrose vs AJ Styles

(4 / 5)

 

Arriva Miz che si posiziona al tavolo di commento e si può iniziare, i due si scambiano varie prese al braccio e varie Headlock, Ambrose si porta in vantaggio con un paio di Hip Toss, seguite da una Scoop Slam, poi chiude Styles in una Cloverleaf. AJ raggiunge le corde ed esce dal ring, Ambrose lo raggiunge ma viene lanciato contro il tavolo e riportato nel quadrato, il suo avversario va a segno con un Forearm Smash, Styles porta Dean all’angolo e lo colpisce con delle Chop, Ambrose prova una reazione, scaglia AJ all’altro angolo e gli corre incontro, ma il suo avversario si sposta e lo fa impattare contro il paletto. AJ si lancia contro Ambrose, che lo sorprende con un Back Body Drop, poi lo spedisce fuori dal ring, ma risuona la Theme di Baron Corbin che si posiziona al tavolo di commento, pubblicità. Al ritorno dalla pubblicità Styles va a segno con una Pumphandle Backbreaker, seguito da un Knee Drop, AJ prova delle Jumping Clotheslines all’angolo, ma alla terza Ambrose si sposta e prova la Dirty Deeds, serie di calci da parte di Styles, che poi si becca una Neckbreaker. Comeback da parte di Ambrose, che prova un Superplex, ma AJ scivola via e prova la Argentine Backbreaker Rack, Dean si libera e va a segno con un Oklahoma Roll che lo porta vicinissimo alla vittoria. AJ prova una reazione, ma finisce sull’Apron, allora prova la Phenomenal Forearm, ma Ambrose lo spedisce fuori dal ring, Dean prova un Sucide Dive, ma il suo avversario lo anticipa con un pugno. Rebound Clothesline di Ambrose a vuoto, AJ prova la Stylin DDT, ma il suo avversario lo afferra e lo stende con un Suplex into a Back Slam. Styles si rifugia all’angolo e colpisce con un calcio il suo avversario, poi sale sulla seconda corda e si lancia, Ambrose lo afferra, ma viene sorpreso da un Crucifix Pin, AJ non pago, lo stende con la Ushigoroshi. AJ chiama la Styles Clash, Ambrose la evita con un Roll-Up, ma si bacca il Pelè Kick, AJ viene però sorpreso dalla Rebound Clothesline, Dean prova la Dirty Deeds, Styles si rifugia fuori dal ring e Ambrose lo raggiunge col Diving Elbow Smash. Al tavolo dei commentatori Corbin perde la pazienza e attacca Miz, quest’ultimo abbranca le corde del ring per non essere trascinato via da Baron, l’arbitro prova a scacciarli via ma interviene Ambrose che stende Corbin con un Suicide Dive, poi lancia Miz contro le transenne, questa distrazione costa caro a Dean, che ritorna nel ring e si bacca la Styles Clash.

Vincitore: AJ Styles

Miz ritorna nel ring e stende Ambrose con la Skull Crushing Finale, Corbin si riprende e colpisce con la End Of Days sia Miz che Dean.

E si conclude così un’altra puntata di Smackdown Live, io sono Alex e vi do appuntamento alla prossima settimana.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei Match
7
Qualità dei Promo
7
Evoluzione delle Storyline
7
Alex Silver
Nato a Fabriano, piccolo paese delle Marche, uno degli ultimi arrivati nel sito. Appassionato di wrestling dal 2002, reporter di WWE 205 Live e della ROH, grande, e probabilmente unico, tifoso accanito di Sheamus. The Undertaker, Steve Austin, Kurt Angle e Chris Benoit sono i suoi idoli da sempre.