A meno di due settimane da WrestleMania, si è ufficialmente delineata, salvo imprevisti, la card che riguarda i titoli secondari: match tra il campione Kalisto e lo sfidante Ryback per il titolo degli Stati Uniti, Ladder match a sette uomini per il titolo Intercontinentale. La stipulazione, la gestione delle faide e soprattutto la scelta dei partecipanti ha lasciato scontenti non pochi di voi, o almeno è questo ciò che ho dedotto leggendo i commenti sotto al mio report, commenti dai quali è traspirata una forte discrepanza trai la bravura dei wrestler e il loro status

Mi spiego meglio

Da una parte, per quel che riguarda il titolo degli Stati Uniti, abbiamo Ryback, wrestler sufficiente (molti di voi diranno mediocre o scarso, ma non voglio essere cattiva) che ha l’indiscutibile pregio, quando milita tra i face, di farsi tifare, caratteristica che non così tanti face possono vantare, Ryback bene o male va sempre over ed è inutile negarlo; come campione abbiamo Kalisto, che dovrebbe essere un signor wrestler, sicuramente tenuto a freno sul ring dalla WWE, ma sempre un signor wrestler. Eppure il feud non piace, non convince, perché la WWE sta rendendo anonimo il regno di Kalisto, perché lo sta facendo perdere troppo, perché non danno sufficiente spazio alla sua faida, perché Ryback non è l’avversario giusto, eccetera

Dall’altra parte i contendenti al titolo intercontinentale sono tutti performer che vanno dall’ottimo al buono, brevemente: indiscutibili Owens e Zayn, ottimo anche Ziggler, sufficiente ma con il pregio di farsi odiare The Miz, poi abbiamo gli inclusi dell’ultima ora ossia Sin Cara (che io sul quadrato apprezzo moltissimo), che avrebbe così un feud nonostante il suo tag team partner sia occupato in altro, Stardust, che non è certo un wrestler mediocre nonostante sia incastrato in una gimmick scomoda, e Zack Ryder, che a me personalmente non piace ma che per comodità includerò nei wrestler che possiamo definire “bravi”. Eppure anche qui il feud non piace, perché si sta sprecando la possibilità di avere un Owens contro Zayn uno contro uno e soprattutto perché, cito moltissimi dei vostri commenti, Sin Cara, Stardust e Zack Ryder sono dei jobber, perdono sempre, si vedono pochissimo, non sono nessuno

Questi due feud sono accomunati dal fatto che abilità dei wrestler e i loro status non coincidono, da una parte Kalisto non sta ricevendo un trattamento adeguato, dall’altra parte i wrestler coinvolti sono sì bravi, ma hanno uno status troppo basso per potersi “permettere” un match titolato a WrestleMania

Bisogna decidere da che parte stare in questi casi e vi confesso che per me non è facile, perché io sono convinta che la WWE pullili di buoni, per non dire ottimi worker che non vengono sfuttati, che vengono lasciati nel dimenticatoio o ai quali viene lasciato uno spazio misero nonostante le ore di programmazione settimanale, da questo punto di vista quindi sono contenta quando a questi worker viene dato un piccolo premio, quando non si sta tanto a vedere come li abbiano utilizzati o quale sia il loro status, il wrestler è bravo dunque l’occasione gliela concedo, senza troppe pretese, un gettone di presenza a WrestleMania e per di più una chance titolata. Lo ammetto, una parte di me lo apprezza

Tuttavia capisco anche chi si attacca al principio della credibilità: perché un wrestler che ha subito non si sa quante sconfitte in tag team dovrebbe ricevere un match per il titolo Intercontinentale? Perché un wrestler che a Raw si vede una volta l’anno dovrebbe prendere parte a WrestleMania? Perché buttarla in caciara per accontentare tutti quando avresti due performer come Owens e Zayn e un feud che si scrive da solo da sfruttare?

Difficile scegliere da che parte stare, almeno per me, anche se sinceramente vi dico che sono contenta di vedere wrestler come Ziggler, Miz, Sin Cara o Stardust, wrestler che tutto sommato mi piacciono, avere il loro momento di visibilità, la loro possibilità di competere a WrestleMania in una vetrina un po’ più esclusiva di una Battle Royal a 20 uomini, molti di voi non saranno d’accordo con me e lo capisco, non mi sento neanche di dire che avete torto

Per quel che riguarda Kalisto e Ryback, sono d’accordo con chi dice che la WWE non si stia minimamente sforzando per rendere interessante questa faida o per darle il giusto spazio, basti pensare che i due non sono apparsi durante l’ultima puntata di Raw, però è anche vero che sono convinta che a WrestleMania ogni campione dovrebbe avere il diritto di difendere il proprio titolo e trovo che questo match abbia più ragion d’essere dei Dudley Boyz contro i Samoani Iperattivi in Tuta, se mi sforzo posso anche trovare qualche lato positivo al feud, come il voler proporre una storia semplice: grosso contro piccolo, si scrive da sola e non devi sforzarti neanche tanto per trovarle un senso, semplice no? Che possa essere “lievemente” stra-abusata sono d’accordo, per carità.

Per concludere, non mi sento di bocciare in toto le faide per due titoli secondari di casa Stamford e no, non grido allo scandalo per i partecipanti al Ladder match

Se pensate che, come al solito, io sia troppo buona, vi invito a esprimervi i vostri pareri al riguardo, se questo articolo vi fornirà qualche spunto di discussione ne sarò più che felice.

Stretta è la foglia, larga è la via, dite la vostra che ho detto la mia

Ysmsc.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname