Stephanie McMahon, recentemente intervistata da Variety, ha parlato di diversi argomenti legati al mondo della WWE e, in particolare, si è concentrata sulla firma di Ronda Rousey con la federazione e sulla grande importanza della Women’s Revolution.

Ecco le sue parole: “Ronda voleva essere parte integrante di questo cambiamento che, però, era già stato avviato ancora prima che lei venisse in WWE. Proprio per questo, inizialmente, è rimasta leggermente delusa ma, comunque, si è dimostrata da subito molto entusiasta di far parte di questo progetto e, certamente, ha contribuito ad alzare ancora di più il livello”.

Stephanie ha poi aggiunto: “C’è una storia davvero importante che penso debba essere raccontata, perché esprime al meglio cosa realmente significhi la Women’s Revolution: poco più di un anno fa, ad Abu Dhabi, le nostre donne ebbero il permesso di lottare per la prima volta e, durante un match, si alzò un coro, di uomini e donne, che era pieno di speranza. Le nostre superstar sul ring hanno detto più volte di aver visto le lacrime agli occhi delle bambine in prima fila. Questo è il vero significato della rivoluzione che stiamo portando avanti, si tratta di ascoltare quelle voci e favorire il cambiamento”

E infine ha chiuso così: “Ronda ha firmato con noi proprio per questa grande voglia che abbiamo in WWE di cambiare le cose e poi, finalmente, nello scorso mese di Ottobre, abbiamo avuto il nostro primo ppv esclusivamente al femminile, chiamato WWE Evolution”.

 

E voi, cosa ne pensate della Women’s Revolution e del ppv Evolution?

FONTEringsidenews.com & zonawrestling.net
ENQU4R
Studente universitario con la passione per la WWE, il Calcio e il Cinema. Tra gli ultimi ad essere entrato nella redazione di Zona Wrestling, adora Seth Rollins, AJ Styles, Kevin Owens, Becky Lynch e Alexa Bliss. Si immagina booker per poter creare rivalità da far vincere ai suoi lottatori preferiti. Fino alla fine!