Intervistato da Jimmy Traina di Off The Board, il leggendario ex wrestler Stone Cold Steve Austin ha parlato di quello che è probabilmente il nuovo volto della WWE: il main eventer delle ultime 3 edizioni di WrestleMania Roman Reigns.

Austin ha detto la sua sulla direzione creativa che la WWE dovrebbe prendere con Reigns, dato che malgrado i successi continua ad essere piuttosto inviso ad una buona fetta del pubblico: “Credo che Roman sia una star e credo che la WWE debba ormai continuare ad andare per la direzione intrapresa. Non vedo il bisogno di trasformarlo improvvisamente in un cattivo per fare contenti i fan… Penso che sia già una star”.

Il serpente a sonagli texano ha poi aggiunto: “Quello che ho detto significa che non può ulteriormente crescere e migliorarsi? Assolutamente no. Può fare passi da gigante, è ancora molto lontano da dove potrebbe essere in tre o quattro anni. Ma a questo punto della sua carriera, con alcune idee di booking non esattamente geniali ed una curva di apprendimento ripida, è già qualcuno, è il numero uno del suo roster e sta continuando a migliorarsi, e deve farlo, perchè non è certo un veterano”.

Quanto detto, però, non sarebbe stato valido nell’era Attitude, quando Austin invece spopolava: “Credo che sarebbe stato diverso perchè la competizione era così calda, pesante e spietata che o nuotavi o affogavi – ha spiegato l’ex wrestler, aggiungendo poi – Credo che avrebbe faticato di più nell’era Attitude ma che ora, con il suo aspetto, la sua taglia e la sua fisicità, sia assolutamente a posto e che sarà una grande star”.

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.