Cari lettori, parliamoci chiaro, per quanto 205 Live ci piaccia e ci faccia passare un’ora di relax a tema pesi leggeri, non è (e non potrà mai essere) uno degli show di punta della federazione. I vari Raw, Smackdown e NxT verranno, difatti, sempre prima nell’ordine gerarchico della WWE.

Questa circostanza è nella natura delle cose: la federazione di Stamford si impegna sugli show principali, lasciando i meri riempitivi, come 205, al proprio destino o (al più) ad una costruzione semplice e ripetitiva.

Va da sé, dunque, che i partecipanti allo show non godano di una posizione di riguardo all’interno della federazione, vedendosi superati, in fatto di popolarità e fama, anche dagli atleti di NxT.

Questa lunga premessa per arrivare a cosa, vi starete chiedendo. Per arrivare a Balor, al caro vecchio Prince Devitt(o).

Si è vociferato, in qualche meandro del wrestling web, che il buon Finn potrebbe giungere a 205 Live. Ora, per quanto personalmente consideri questa “news” null’altro che un rumor, cercherò di seguito di dirvi la mia su questo (ipotetico) cambio di roster:

Non sarei felice di questa scelta…

…..e non perché non voglio che 205 Live migliori, ma perché mi dispiacerebbe troppo per il caro vecchio Finn, fin troppo sfortunato nel corso della sua carriera.

Difatti, il passaggio di Balor allo show viola segnerebbe l’inizio del più triste dei sunset boulevard per l’ex leader del Bullet Club (l’unico, insieme ad Anderson, a non aver vinto il titolo massimo della NJPW, per ribadire la sfiga NDR).

Invero, se per un lottatore come Humberto Carrillo 205 può essere il palcoscenico giusto per farsi conoscere dal grande pubblico, per l’ex Prince la presenza in mezzo ai pesi leggeri metterebbe una pietra tombale sulla sua carriera.

Da un simile cambio di roster, inoltre, lo show, a conti fatti, avrebbe poco da guadagnarci. Sarebbe, invero, Balor a scendere al (basso) livello dello show e non viceversa lo show a conformarsi al livello di popolarità di Finn.

Non solo.

La presenza di Balor a 205 non porterebbe un grande cambiamento allo show stesso.

Difatti, i problemi del roster viola non sono legati ai suoi protagonisti, ma all’impegno degli sceneggiatori nella costruzione delle storyline, null’altro.

Inoltre, attualmente, Balor non gode di alto grado di popolarità tale da portare una larga fetta di pubblico a seguire 205 Live per continuare a godersi lo spettacolo offerto da Finn.

Insomma, dopo una rapida valutazione dei costi e dei benefici (che tanto va di moda ultimamente), spero che Balor resti nel main roster perché nulla avrebbe da guadagnarci da un passaggio a 205 Live.

Curioso della vostra opinione, ci sentiamo tra due settimane…

Claudio

Claudio
Nel sito dal 2014, editorialista occasionale, blogger di 205 Live, nonché una delle voci del ZWRadio Show. Orgogliosamente sardo, venne folgorato da un Velocity su Italia 1 in giovane età; da allora non ha più smesso di seguire il Wrestling.