Impossibile non parlare del Superstar Shake-up di questa settimana. Come editorialista dello show rosso ho qui trattato i wrestler acquistati da Raw. Rispetto alla settimana scorsa la situazione è migliorata?

 

Naomi. Le cessioni di Bayley e Ember Moon andavano equilibrate, Raw ci riesce solo in parte con Naomi, non una top wrestler ma comunque un buon arrivo. In attesa di capire come si evolverà la situazione dei titoli della Lynch (una volta perso almeno uno dei due Becky in che show rimarrà?), il roster femminile dello show rosso è in evidente calo, chissà che Naomi non riesca a sfruttare l’occasione e rilanciare la sua carriera. A oggi il suo acquisto non è tra i più esaltanti.

Layce Evans. Dopo mesi di sfilate ha iniziato finalmente a combattere. Il suo incontro d’esordio a Raw non mi è proprio piaciuto, fatta eccezione per l’esecuzione della finisher. Basterà questo per farle detronizzare Becky? E’ la campionessa che ci meritiamo? Io ho ancora tanti dubbi, per non sono un gran ché contento del suo arrivo nello show rosso.

Cedric Alexander. Il peso leggero promosso da 205 live riuscirà a sopravvivere tra i pesci grossi? E’ una bella domanda, ma l’esperimento Ali sta dando i suoi frutti, quindi testare sti ragazzi nel main roster (come anche Buddy Murphy a Smackdown) potrà rivelarsi una piacevole sorpresa. Una prova del nove non facile, ma che potrà mostrarci wrestler un po’ diversi dal solito.

Eric Young. Uno dei tanti esempi di come il passaggio tra NXT e main roster possa bruciare le ambizioni. I Sanity a Smackdown sono stati un flop, ma non faccio loro una colpa non essendo mai stati presi seriamente in considerazione. Mandati allo sbaraglio senza poter spiegare il senso della loro stable, con pochi segmenti al microfono e tanti match a caso (e più sconfitte che vittorie). Impossibile andare over in queste circostanze. Ora che è stato separato dai compagni il suo futuro è incerto e difficile da prevedere. Potrebbe fare uil semplice jobber nel midcarding, oppure chissà che con Bray che sembra stia per tornare non decidano di unire le forze per un sodalizio che rinfreschi entrambi i personaggi. A oggi mi sembra l’ipotesi migliore per lui.

The Miz. Acquisto che si rivelerà più importante di quanto non possa sembrare oggi. La sconfitta a Wrestlemania per come è arrivata non lo danneggia per nulla, ma non ne faccio un discorso di star power, perché credo che il marito di Maryse rimarrà ben lontano da feud per il titolo Universale. Nell’economia dello show The Miz sarà fondamentale nel midcarding: nel difficile (impossibile?) compito di mettere in scena una puntata di Raw che intrattenga per tutte le tre ore uno bravo al microfono come lui sarà importantissimo per riuscire a non annoiare nelle rivalità non di primo piano. Quando per esempio ci troveremo nella seconda ora dovrà essere in grado di non far cambiar canale al pubblico in attesa degli incontri e segmenti maggiori. Uno come lui a Raw serve ora più che mai.

Rey Mysterio. Mi sono stupito tantissimo nell’osservare con che forma Rey sia tornato in WWE. Me lo aspettavo più appesantito, invece sta vivendo una seconda giovinezza che già a Smackdown ha potuto mettere in luce, in particolare contro quel talento di Andrade. La recente gestione rende manifesta la volontà dei piani alti di sfruttare per mandare over le nuove leve e a lui sembra andar bene così. Un po’ come detto per The Miz, il suo passaggio a Raw sarà importante per rendere più interessante il midcarding: mentre l’Awesome One lo farà con la sua bravura al microfono, per Mysterio il tutto sarà tradotto nello sfornare match divertenti ogni volta che verrà chiamato in causa. Se poi come immagino uno tra il titolo Intercontinentale e quello degli Stati Uniti tornerà allo show rosso allora sarebbe anche carino vedere un suo regno.

Jimmy & Jey Uso. Il miglior tag team della federazione non può che essere considerato un ottimo innesto. La categoria di coppia a Raw è piuttosto movimentata negli ultimi tempi. Ryder e Hawkins hanno avuto il loro bel momento a Wrestlemania ma non sembrano destinati a durare a lungo con le cinture alla vita; i team più importanti sono gli ex campioni The Revival, i recenti Black e Ricochet e i neo arrivati The Viking Experience (abituamoci a chiamarli così). Gli Usos servivano proprio per far salire di livello la competizione, sono la certezza su cui costruire le faide future con garanzia di grandi match. Davvero un bell’acquisto il loro per Raw.

Andrade. A mio giudizio in prospettiva è il miglior arrivo per lo show rosso. Mi sembra la versione riuscita di quello che doveva essere Del Rio, bravo in ring e non noioso al microfono (anche se c’è margine per migliorare), oltretutto con Zelina Vega come manager (che per interpretazione del ruolo mi ricorda Melina) formano un ottimo duo. Per dare un colpo di freschezza al main event di Raw mi immagino in un futuro non così lontano una sua promozione, già con Rollins credo che sfornerebbero match da stropicciarsi gli occhi. Forse a Smackdown avrebbe potuto guadagnarsi spazio in modo più tranquillo, ma credo che il ragazzo abbia le qualità giuste per dire la sua pure nello show del lunedì sera. Davvero un ottimo acquisto.

AJ Styles. Il top player della campagna acquisti di Raw, che a fronte della cessione dell’uomo di punta della federazione riceve in cambio quello che in molti vorrebbero come capo fila assoluto. A dire il vero i suoi ultimi incontri non mi hanno esaltato troppo, per quanto rimanga uno dei wrestler più completi mi aspetto sempre qualcosa di più da lui. Il suo percorso a Smackdown è stato comunque fenomenale come da soprannome, si è preso lo show sulle spalle per tanto tempo prima di cedere il passo al nuovo Daniel Bryan e ora a Kofi. A Raw avrà meno responsabilià e già si sognano match a cinque stelle contro Rollins e magari McIntyre. Ma che venga coinvolto nella lotta al titolo o meno, con lui nello show rosso potranno andare sul sicuro, si dovranno impegnare parecchio per renderlo noioso.

Tirando le somme ritengo sia stato un buon Shake-up per Raw, salvo per il roster femminile. Con Ronda fuori gioco, Becky che non si sa dove finirà, temo si finirà presto per ridare grande importanza alla Bliss, i cui brutti regni sono un ricordo troppo fresco per far finta di niente. Ma riguardo i ragazzi gli Usos e i The Viking Experience sono arrivi notevoli, così come è rilevante la permanenza di Black e Ricochet. The Miz e Mysterio renderanno interessante il midcarding, Andrade mi aspetto che sbocci, mentre per un controverso Reigns ceduto è arrivato in cambio uno Styles amato da tutti. Non dimentichiamo il recente ritorno di Zayn con un personaggio heel interessantissimo e quello imminente di Wyatt. A conti fatti Raw è in una situazione in cui può solo migliorare, abbiamo di nuovo un campione full-timer e gli arrivi sono quella boccata d’aria fresca di cui si sentiva il bisogno. La cessione di Balor spiace, ma qua non riusciva ad emergere inchiodato a lungo nel feud con Lashley, mentre Elias che è pur un buon comunicatore sta finendo per diventare ripetitivo. Il recente passato dello show rosso fa rimanere cauti, ma dopo questo Shake-up qualche motivo per essere ottimisti c’è.

E voi come giudicate gli acquisti dello show rosso? Quale si rivelerà il migliore? C’è una cessione che avreste evitato o qualcuno che speravate arrivasse? Ci ha guadagnato più Raw o Smackdown? Fatemi sapere la vostra opinione sul Superstar Shake-up 2019!

Sergedge – EH4L

Sergedge
Rievocato durante una seduta spiritica è tornato a infestare il sito di Zona Wrestling con l'ardore di un tempo. Per la serie l'erba cattiva non muore mai.