Amici di Zonawrestling ben ritrovati ad una nuova edizione del Superstars Report, alla tastiera ci sono io, Alex. Ma bando alle ciance andiamo subito a vedere cosa è accaduto in questa puntata.

 

Sigla e andiamo subito all’arena, Neville fa subito il suo ingresso mentre Rich Brennan ci dà il benvenuto insieme a Byron Saxton e Jimmy Uso, intanto fa il suo ingresso l’avversario odierno dell’inglese, ovvero Heath Slater.

 

 

Single Match: Heath Slater vs Neville (2/5)

Si parte, entrambi provano delle Waist Lock e alla fine è Slater che esce vincitore al primo confronto mandando Neville al tappeto con un Arm Drag. Il One Man Band si gasa e festeggia col pubblico, i due provano delle prese al braccio dove Slater sembra uscirne vincitore, ma l’inglese riesce a spezzare la presa con la sua solita agilità mista a spettacolarità. Neville viene lanciato all’angolo e Slater si getta contro di lui, ma The New Sensation riesce a spostarsi e a correre verso l’altro angolo e ad andare a segno con un Diving Reverse Crossbody seguito da un Headscissor eseguito magistralmente, ma Slater si rialza immediatamente e manda al tappeto Neville con un pugno alla testa. Il One Man Band decide di chiudere il suo avversario in una Headlock, l’inglese riesce ad uscirne ma Slater lo lancia con violenza all’angolo rimandandolo al tappeto, altra Headlock da parte dell’ex membro del Nexus, Neville però ne esce di nuovo e si lancia alle corde, ma viene intercettato da un Heel Kick. Slater prova lo schienamento che gli vale solo un conto di due, Neville si rialza e viene gettato sull’Apron, il One Man Band corre verso il suo avversario ma viene colpito da un Enzeguiri Kick, Slater è a terra e Neville sale sul paletto, è tutto pronto per la Red Arrow. Neville schiena Slater e vince il match.

Vincitore: Neville

 

 

Ci viene mostrato un rapido Recap di Raw, dove Brock Lesnar ha distrutto la macchina della J&J Security e, successivamente, ha anche spezzato un braccio a Noble, lanciato Mercury contro la macchina e attaccato Rollins.

 

 

Al ritorno dalla pubblicità ci troviamo nel Backstage dove i Prime Time Players stanno parlando tra di loro. Darren Young dice a O’Neil di sbrigarsi dato che hanno un match a breve, ma il suo compagno non ne vuole sapere e risponde che prima dell’incontro di stasera devono elaborare una strategia per Battleground. Alla fine Young riesce a convincere il suo compagno e O’Neil aggiunge che loro valgono milioni di dollari.

 

 

Ci viene mostrato un altro Recap, ma stavolta i protagonisti sono Rusev e Dolph Ziggler, con il primo che ora ha come manager Summer Rae. Ci viene mostrato l’attaco subito da Ziggler proprio dal bulgaro questa settimana a Raw, dove lo Show Off ne è uscito malconcio.

 

 

Gli Ascension fanno il loro ingresso, pronti per il loro match contro i Prime Time Players. I campioni di coppia non si fanno attendere ed entrano anche loro.

 

 

Tag Team Match: The Prime Time Players vs The Ascension (3/5)

Partono, rispettivamente, Young e Viktor. Prima fase molto veloce dove i due cercano di portarsi in vantaggio con delle Waist Lock, ma alla fine è Viktor che riesce a colpire il suo avversario con una Shoulder Block ad emergere vincitore. Viktor si lancia alle corde ma Young lo intercetta prima con un’Atomic Drop seguita da una Running Swinging Neckbreaker, Viktor si riprende e da il cambio a Konnor. Young prova a buttare giù il proprio avversario, ma la maggiore mole di Konnor non gli permette di fare molto, decide allora di dare il cambio a O’Neil. Titus mette subito le cose in chiaro mandando a segno prima una Body Slam e poi un Running Leg Drop, Viktor prova ad intervenire ma O’Neil lo getta fuori dal ring, poi insieme a Young getta fuori anche Konnor. Buon momento dei PTP e pubblicità per noi. Al ritorno dalla pubblicità c’è ancora O’Neil nel ring, ma il suo avversario è Viktor, il quale è a terra, Titus decide di dare il cambio al proprio compagno. Young entra e subito colpisce Viktor con una Running Clothesline, poi si lancia alle corde, ma Konnor si prende un Blind Tag poi lo afferra alle gambe e lo fa cadere e lo porta fuori dal ring. Konnor riporta il suo avversario sul ring e tenta di abbassare i ritmi del match con una Headlock, Young ne esce ma il suo avversario riesce a dare il cambio al suo compagno. Viktor va a segno con un Rocket Launcher da sotto la prima corda poi da di nuovo il cambio a Konnor, che richiude di nuovo Young in una Headlock. Altro cambio per gli Ascension con Viktor che colpisce Young con una serie di Stomp e di nuovo una Headlock per il membro dei PTP. Young si libera e lancia Viktor alle corde, ma si becca un High Knee in faccia, che non contento colpisce anche O’Neil, ma si distrae e Young lo manda la tappeto con una Back Body Drop. Cambio per entrambi i Team, dentro O’Neil e Konnor, Comeback da parte del membro dei PTP che riesce a liberarsi di Viktor e poi spedisce all’angolo Konnor per colpirlo con una Body Avalanche. Viktor interrompe lo schienamento ma si becca la Gut Check da Young che poi subisce la furia di Konnor, che però si distrae e viene fatto vittima della Clash Of The Titus. Vittoria per i PTP.

Vincitori: The Prime Time Players

 

 

Ultimo Recap di Raw, questa volta ci viene mostrato il match tra Cesaro e John Cena valido per il titolo US, dove il leader della Chain Gang ha mantenuto la cintura dopo un bellissimo incontro e ha anche respinto l’assalto nel post match di Kevin Owens.

 

 

E si conclude così un’altra puntata di WWE Superstars, io sono Alex e vi do appuntamento alla prossima settimana.

 

 

Voto alla puntata: 5/10

 

Cosa mi è piaciuto: Il match di coppia non è stato niente male, se si fosse mantenuto su ritmi un pochino più elevati invece di fare infinite Headlock sarebbe stato anche un incontro da 4, buona vittoria per i PTP che si dimostrano in forma in vista di Battleground, contento anche per la vittoria di Neville.

Cosa non mi è piaciuto: Il primo match è stato corto e, a dir poco, privo di qualsiasi emozione. Slater stava dominando e Neville ha chiuso la contesa proprio quando, forse, si poteva sperare di vedere qualcosa di più. Pessima anche la gestione degli Ascension che ormai fanno presenza fissa a Superstars perdendo contro chiunque.

Alex Silver
Nato a Fabriano, piccolo paese delle Marche, uno degli ultimi arrivati nel sito. Appassionato di wrestling dal 2002, reporter di WWE 205 Live e della ROH, grande, e probabilmente unico, tifoso accanito di Sheamus. The Undertaker, Steve Austin, Kurt Angle e Chris Benoit sono i suoi idoli da sempre.