Mancano meno di due settimane alla tredicesima edizione del torneo Survival Of The Fittest. Competizione che quest’anno mette di fronte ben quattordici tra i migliori wrestler della compagnia assieme a qualche nome delle indy. Il premio? Una title shot al titolo massimo ROH detenuto da Jay Lethal. Il tutto andrà in scena il 4 Novembre a Columbus, Ohio.

Il torneo comprende una prima fase ed una finale a sei partecipanti. Lo scorso anno il vincitore fu Punishment Martinez, che non riuscì però a sfruttare la sua title shot andando a perdere contro l’allora campione Dalton Castle. A proposito del ‘Party Peacock’, lui è stato proprio l’ultimo nome annunciato tra i partecipanti e rientrerà dopo i vari problemi alla schiena e al collo che lo hanno attanagliato durante il suo regno da campione.

Tra gli altri partecipanti troviamo anche diversi finalisti della scorsa edizione come Flip Gordon, Silas Young e Jonathan Gresham. Il Bullet Club sarà degnamente rappresentato da Marty Scurll e Hangman Page, due che potrebbero anche vincere. Per far numero ci sarà anche Beer City Bruiser.

Ora andiamo a vedere quali talenti sono stati chiamati dalle indy:

Andrew Everett: formato dai fratelli Hardy, è stato campione di coppia PWG con Trevor Lee e ha qualche anno di esperienza in quel di Impact. Buonissimo high-flyer ma un pò spericolato e non sempre pulito nell’esecuzione delle mosse. 

The Luchasaurus: Matelson ha dimostrato che sa anche fare altro oltre che a partecipare ad ogni tipo di reality gli venga proposto. La sua trasformazione dalla terza alla quarta stagione di Lucha Underground ha impressionato e l’ex WWE ora non è più il pezzo di legno che era due anni fa. 

PJ Black: L’ex Justin Gabriel è uno degli ospiti con più anni d’esperienza ma è anche uno dei più apprezzati. Una volta lasciata la WWE si è tolto qualche soddisfazione ed è presente a Lucha Underground dalla seconda stagione della serie. E’ tornato da poco a pieno ritmo dopo essersi completamente ripreso dalla sua ossessione per il Base Jumping, sport estremo che gli ha procurato ben tre infortuni, tra cui: una gamba rotta, entrambe le ginocchia distrutte e perfino un dito mozzato. Se non ha in mente altro Base Jumping prima del 4 Novembre allora ci sarà.

Colin Delaney: Alcuni lo ricorderanno ai tempi della ECW 2.0, altri lo avranno visto jobbare diverse volte nell’ultimo anno a 205 Live. Ha avuto però anche buone esperienze in Chikara ed è rimasto attivo per tanti anni pur senza finire mai nelle indy che contano.

Tracy Williams: Due volte campione di coppia nella EVOLVE con Drew Gulak e con Fred Yehi. Ha lasciato la compagnia di Sapolsky lo scorso mese dopo un match perso contro Shane Strickland valido per il titolo massimo della compagnia. Ha una buona tecnica ma non l’ho mai trovato il top per quanto riguarda il carisma.

Stuka Jr.: Uno dei due ospiti mandati dalla CMLL. Un tecnìco che in Messico è conosciuto soprattutto per i suoi voli verso l’esterno del ring. Specialista nei tag team e buon high flyer nonostante i quasi 40 anni.

Guerrero Maya Jr.: L’altro ospite della CMLL. Ha già debuttato quest’anno in Texas durante State Of Art al fianco di Stuka Jr. e Atlantis perdendo contro il Kingdom. Anche lui pare trovarsi meglio nel fare squadra dato che non ha mai vinto un titolo singolo in CMLL.

 

Undici wrestler hanno vinto le dodici edizioni precedenti, con ben sette di loro che sono riusciti a sfruttare la title shot vinta nel SOTF. Chi si andrà quindi ad aggiungere alla lista di vincitori che comprende nomi importantissimi come Adam Cole, Roderick Strong, Jay Lethal e Michael Elgin? E soprattutto, il vincitore sarà capace di andare ad interrompere il regno di Lethal?

VIAzw
FONTEzw
Irish Tommy
Ho 27 anni, seguo il wrestling dal 2001, newsboarder, reporter di ROH e di Lucha Underground. Appassionato di libri, criminologia e musica.Promotion seguite: RoH, Lucha Underground, NJPW e WWE. Wrestlers preferiti: Eddie Guerrero, Chris Benoit, Brock Lesnar e Steve Austin.