Anche questo 2018 sta per volgere al termine. Nonostante non siano ancora passati tutti i 12 mesi, possiamo già iniziare a guardare al passato, al fine di tirare le somme. Ne abbiamo viste di tutte in questo ultimo anno solare, soprattutto sotto il punto di vista dei regni titolati: dai campioni più combattivi a quelli meno presenti, la WWE ha saputo offrirci sicuramente diverse soluzioni, toccando i suoi alti e i suoi bassi. Per questo, in attesa dei Zona Wrestling Awards, oggi sono qua per offrirvi un piccolo assaggio di questi premi, stilando una classifica sui 5 migliori regni titolati WWE del 2018, secondo il mio punto di vista. Senza indugiare oltre, possiamo iniziare.

5) AJ Styles

Alla quinta posizione, troviamo il primo dei due regni da me inseriti ad essere incominciato prima dell’inizio del 2018. Difatti, AJ Styles vinse il WWE Championship durante una puntata di Smackdown del mese di novembre del 2017, sconfiggendo l’allora campione Jinder Mahal. Nonostante io ritenga che il suo primo regno da campione assoluto sia superiore a questo, il fenomenale non può non meritare almeno una posizione in questa classifica. Oltre ad averci regalato alcuni match fantastici, durante questi ultimi mesi The Phenomenal One si è reso protagonista pure di qualche bella rivalità e di diversi momenti da ricordare, rendendo il suo ultimo regno titolato uno dei migliori di questi ultimi 12 mesi. È vero, non è stato un anno di sole rose e fiori per Styles: in particolar modo, lascia l’amaro in bocca il feud con Nakamura, dal quale ci si aspettava molto. Proprio a causa di quest’ultima faida, ho deciso di mettere così in basso AJ Styles, ma tutto ciò non compromette il 2018 dell’atleta, che rimane comunque una bellissima annata per l’ex membro del Bullet Club.

4) Seth Rollins 

Mettiamo subito le cose in chiaro: mi sto riferendo al primo regno da campione avuto da Seth Rollins nel 2018. Detto questo, The Architect ha difeso con onore la cintura nel corso del suo primo mandato. C’è solo un aggettivo per descrivere il Seth Rollins visto con l’Intercontinental Championship alla sua vita: combattivo. Infatti, giusto per dare qualche statistica, l’ex membro dello Shield è riuscito a difendere il suo titolo in ben quattro continenti diversi in sole tre settimane nel corso del mese di maggio. Un dato impressionante. A tutto questo, ci sono da aggiungere gli ottimi match disputati nei ppv e tanti incontri per il titolo svolti nelle puntate di Raw, cosa che ha reso sempre più rilevante questa cintura. Peccato che, da quando ha riconquistato il titolo a Summeslam, la magia si sia un po’ persa, soprattutto perché il wrestler non ha potuto concentrarsi totalmente sulla sua corona. Però, se non fosse per quest’ultimo aspetto, oggi saremmo certamente qui a parlare del miglior regno titolato dell’anno solare.

3) Undisputed Era

Ad occupare il gradino più basso del podio, inserisco gli unici campioni insieme a Styles ad aver vinto le corone nel 2017 (sempre nel mese di novembre, per altro). Nonostante il tag team abbia detenuto per due volte i titoli di coppia di NXT nel corso dell’ultimo anno, considero il loro come un unico regno, dato che ci hanno messo pochissimo a riconquistare le cinture ai danni dei Moustache Mountain. Fatta questa premessa, i membri dell’Undisputed Era ci ha fatto divertire parecchio nel 2018. Mai una difesa banale, considerando pure che, a volte, i loro incontri sono stati accompagnati da momenti scioccanti, come il turn di Roderick Strong ai danni di Pete Dunne ad NXT Takeover: New Orleans. Insomma, il miglior tag team dell’anno a mani basse.

2) Becky Lynch

Un regno titolato che sa di svolta. Grazie al turn heel avvenuto a Summerslam, Becky Lynch ha saputo rilanciarsi, conquistando il titolo femminile ad Hell In A Cell. Nonostante The Man abbia difeso poche volte (ma buone) il titolo, si è riuscita ad imporre subito come la migliore campionessa del 2018, entrando nei cuori del fan più sfegatati grazie alla sua aggressività e alla sua attitudine completamente diversa rispetto a quella precedentemente mostrata. È da tenere in conto che, grazie a questo titolo, la Lass Kicker si sia resa protagonista di una delle migliori rivalità di quest’anno, ossia quella con Ronda Rousey, riuscendo a costruire un incontro di wrestling come se fosse un vero e proprio scontro di arti marziali miste. È un peccato che, a causa di un infortunio, questo match non si sia potuto svolgere, se no saremmo sicuramente qua a parlare di uno degli incontri femminili migliori di sempre. Il WWE Smackdown Women’s Championship è un riconoscimento più che giusto per la Lynch.

1) Tommaso Ciampa

Quanto funziona bene Tommaso Ciampa da heel? Credo che il suo regno da campione di NXT abbia testimoniato molto bene questo fatto. Con la cintura da campione alla vita, Ciampa è stato coinvolto in una delle, se non la, migliori faide degli ultimi 365 giorni, ovvero quella con Johnny Gargano. Questo wrestler è stato in grado di fornire un perfetto mix tra psicologia ed ottime performance sul ring, soprattutto quando è stato posto contro il suo ex tag team partner, risultando come uno dei migliori cattivi degli ultimi anni. Se a questo ci aggiungiamo una vittoria del titolo avvenuta un po’ a sorpresa, otteniamo quello che, dal mio punto di vista, è stato il miglior regno titolato dell’ultima annata.

E voi, siete d’accordo con la mia classifica? In caso non lo foste, perché? Cosa cambiereste della mia Top 5? Fatemelo sapere nei commenti.

The Notorious

The Notorious
Ho 19 anni. Seguo il wrestling da quando sono bambino, ed è tutt'ora la mia passione. Mi autodefinisco un WWE guy, perchè mi interessa soprattutto la federazione di Stamford, ma allo stesso tempo, quando ne ho modo seguo anche le indipendenti. F**k The Mayweathers.