A quanto pare, la TNA ha avuto problemi non soltato nei pagamenti dei propri lottatori. Infatti, un report redatto da Brian Fritz, giornalista di Sporting News, illustra come la compagnia fosse, e sia tutt'ora, indietro anche nella corresponsione dei compensi a diversi membri freelance dello staff di produzione i cui crediti risalgono alla sessione di tapings dei pay per view della serie One Night Only risalente a più di due mesi fa e che, a differenza dei wrestler, non sono ancora stati pagati. Peraltro, l'ufficio che si occupa del versamento dei pagamenti ha comunicato ad uno di tali lavoratori che gli assegni siano stati compilati più di due settimane fa ma, ad oggi, non è giunto alcun centesimo nelle loro casse.

 

 

Fonte: LordsOfPain.net, SportingNews.com & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.