La TNA dovrebbe svolgere una serie di eventi dal vivo in Estremo Oriente nell'ambito di un tour di undici giorni che comprende tre date in Cina, previste per il 22, il 23 e il 30 maggio, nonché altri due show in paesi di quella medesima regione geografica. A tal proposito, alcuni poster promozionali già stampati reclamizzano la presenza di nomi quali MVP, Gail Kim e Jeff Hardy. Ora, il condizionale è d'obbligo perché, nonostante la partenza del roster dagli Stati Uniti sia già fissata per il 20 maggio, in realtà il tour non è stato ancora ufficializzato a causa di alcuni problemi che devono ancora essere risolti. Peraltro, l'idea di un tour in Cina risale a diversi mesi addietro ma, allora, nulla fu annunciato. In ogni caso, fino alla scorsa settimana, i lottatori della compagnia di Nashville risultavano ancora bookati per lo show e, qualora il tour internazionale dovesse realmente saltare, il grado di delusione all'interno del roster sarebbe destinato a crescere in quanto essi contavano sui compensi che avrebbero ricevuto in cambio, anche alla luce del fatto dell'assenza di eventi organizzati dalla TNA nelle ultime settimane.

 

 

Fonte: LordsOfPain.net & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.