Nell’ultimo (e divertentissimo) episodio di Unrestricted, Tony Schiavone ed Aubrey Edwards hanno ospitato il trio del momento, i Best friends ed Orange Cassidy che, protagonisti di match  memorabili, hanno superato ogni più rosea aspettativa. I tre hanno avuto modo di parlare a ruota libera e queste son le parti salienti.

Trent parla dei suoi trascorsi in WWE

“Ho firmato. Sono arrivato in FCW a 19 anni – no, aspetta – 20. Son stato lì dal 2008 e poi andai in quella falsa ECW per un pochino. Furono tipo 5 anni, dal 2008 ad inizio 2013, ma ero un ragazzino. Ecco, firmare con la WWE è stato un grande errore; non sapevo realmente cosa stessi facendo.”

Chuck Taylor e la gimmick di Orange Cassidy

“Conobbi Cassidy nel 2006. Già, lo conosco da tanto tempo. L’ho detto in qualche altra intervista, ma ecco, cominciò nel 2008 ad essere notato, penso che tu abbia iniziato a fare Orange Cassidy più come personaggio e vbederlo passare da nessuna reazione a reazioni negative era ordinaria amministrazione. La gente proprio non capiva e se lo guardi ora, specialmente quand’era il più amato dal pubblico, è pazzesco. Ma vederlo passare dal ‘che ca**o sta succedendo? Perché sto tipo è lì fuori? Lo odio’ ad ora, è una figata.”

Trent sul match di Orange Cassidy e Pac ad AEW REVOLUTION

“Penso che sia stato il mio match preferito della AEW per tanto tempo. Dunque, eravamo a bordo ring a tifarlo. PAC gli sta facendo il culo, quando connette il Comeback, la folla era veramente impazzita per il suo Comeback tanto da essere obbligato a tifarlo, ma ho iniziato a piangere. Ero tipo ‘Ma che ca**o sto facendo? Che ca**o sto facendo? Sto piangendo perché va alla grande’ ed ecco come andò.”

VIAWrestling News Source
FONTEAEW Unrestricted
Giammarco Ibba
Giammarco Ibba, nato in Sardegna, seguo il wrestling da quasi 6 anni, quando mi appassionai alla faida tra John Cena e Bray Wyatt, un cui angle è stato il primo che io abbia mai visto in vita mia. Fin da bambino, ho sempre preferito stare 3 ore per guardare RAW piuttosto che stare 90 minuti a guardare una partita di calcio e, non avendo molte passioni oltre il Wrestling, quest'ultimo mi occupa gran parte del tempo libero, proprio come i suoni della tastiera che, da vari mesi a questa parte, sono la colonna sonora della mia vita insieme ai Linkin Park. Amante del wrestling britannico, il mio wrestler preferito è il “Bruiserweight” Pete Dunne, il quale è seguito da lottatori del calibro di Aj Styles, senza trascurare il ritirato Nigel McGuinness, “Hangman” Adam Page ed altri. Scrivo per Zona Wrestling dal settembre 2020, occupandomi di news, della sezione report ed, in particolare, di Friday Night Smackdown ed NJPW Strong.