Intervistato dal noto Network TV ESPN Triple H ha parlato delle sue preoccupazioni su Bryan e di alcune sue impressioni in merito.

“C’è stato un momento certamente un momento in cui Daniel abbia iniziato ad allenarsi per tornare sul ring, ben prima di quando effettivamente gli è stato concesso il nulla osta medico.  Praticamente come se fosse stato già autorizzato dalla sua squadra, dalla sua gente, dalle sue cose. Non si è fatto male, ma sicuro si stava allenando e si stava rimettendo in forma. Tutto questo solo per farsi trovare pronto nel caso fosse avvenuto davvero ciò che sperava. Questo è Daniel Bryan! Mentre noi lo mandavamo da altri dottori, lui si stava già preparando.”

“C’è stato un momento in cui ho avuto davvero paura per lui. Prendiamo già molti rischi normalmente per quel che facciamo. Avevo paura che lui non riuscisse ad andare avanti. C’è stato un periodo in cui sarei voluto andare da lui e dirgli dimentica il ring! Poteva andare a lottare per qualcun’altro a cui non interessa la salute dei suoi atleti. Praticamente tutti, tranne noi. Avrebbe così messo in gioco non solo la sua salute, ma pure quella della sua famiglia e della sua bambina. Avrebbe messo tutto a rischio. Alla fine è andato tutto bene. A pensarci oggi è stato divertente nei periodi in cui diceva di essere pronto ad andare a combattere altrove, perché lui stava già facendo altri test e si stava già preparando.”

 

FONTE411mania.com & zonawrestling.net
Leafar Attila
La passione per la WWE è alla pari a quella per il Napoli. Vive alla giornata non si preoccupa dei problemi, sono i problemi che si preoccupano di lui. AJ Styles, Kevin Owens, HBK, Eddie Guerrero e CM Punk i Wrestler preferiti. Blindmark di Daniel Bryan, YES! YES! YES!