UFC Fight Night 82: Hendricks vs Thompson
MGM Grand Garden Arena – Las Vegas, Nevada, USA
Doveva essere la serata del grande rematch tra Werdum e Velasquez, ma come si dice, se la fortuna è cieca, la sfida ci vede benissimo quindi…Werdum infortunato e fuori dalla card, Miocic nuovo avversario per Velasquez, ma anche il croato viene estromesso da un infortunio quindi Velasquez non ha l’incontro e viene tolto dalla card. Per UFC Fight Night 82, il main event è Johny Hendricks vs Stephen Thompson, chi vince torna in alto nella categoria pesi welter. Vediamo come è andata in questa review qui di seguito:

Pesi welter, Mike Pyle vs Sean Spencer
Inizio aggressive per Spencer nel primo round, ma Pyle contracca con un ottimo body kick, seguito da un calcio frontale. Il jab di Spencer funziona e lo cavalca, altro calcio al corpo a favore di Pyle che chiude Spencer in un clinch rapido che viene subito sciolto. Calci bassi di Pyle e Spencer trova un buon uppercut e seguita con i suoi jab e colpi al corpo, ma Pyle risponde con una buona combo ed un destro che si fa sentire sul viso di Spencer. Quest’ultimo non ci sta e attacca, ma Pyle chiude benissimo la sua guardia, Spencer prosegue con i jab e Pyle sanguina dalla bocca, gancio di Pyle e altri due ganci sinistri di Spencer a segno. Il round si conclude con Pyle che trova un altro destro, ma il round è favore di Spencer.
Seconda ripresa, Pyle parte con un calcio, ma Spencer ha impostato la sua strategia sui jab e sta riuscendo bene. Pyle con un doppio gancio sinistro decisamente buono, ma Spencer fa lo stesso con una bella combinazione ed un ottimo sinistro, nuovo calcio basso per Pyle il quale attacca forte e duro con i suoi pugni, ma Spencer non si lascia sopraffare, back fist e tentativo di calcio alla testa. Doppio gancio per Spencer, i due si chiudono in un clinch e lavorano con le ginocchia, nuovo gancio sinistro per Pyle mentre il jab di Spencer rimane un fattore anche se ha perso potenza e intensità. Il round è di Pyle, match decisamente gradevole.
Ultimo e decisivo round, parte forte Spencer stavolta, ancora jab, un minuto di duri colpi, ma Pyle allenta la pressione con una ginocchiata ed un clinch. Spencer sbaglia una gomitata e va a vuoto, Pyle ne approfitta e lo attacca con pugni e gomitate selvagge, Spencer è knockout e l’arbitro conclude l’incontro. Splendida vittoria di Pyle dopo un primo round complicato contro un avversario piuttosto tosto ed in grande ascesa.
Winner by TKO: Mike Pyle

Pesi massimi-leggeri, Misha Cirkunov vs Alex Nicholson
Round 1, parte Cirkunov con colpi mancini, spinning kick a vuoto per Nicholson, mentre il russo lavora con pugni e calci al corpo. Nicholson prosegue con i tentativi rovesciati, non molto precisi. Misha trova un bel calcio al corpo e mette Nicholson con la rete, uppercut per Cirkunov, nuovo calcio del russo che continua ad avanzare, Nicholson trova un bel colpo mancino, gancio per Cirkunov, nuovo tentativo di spinning elbow per Nicholson non a segno, takedown mancato. Nicholson è pigro in difesa e Cirkunov prima della fine del round, connette un altro paio di ottimi colpi. Round 1 a favore del sovietico.
La seconda ripresa parte con pugni duri a parte di entrambi, Cirkunov prende il sopravvento e attacca alle spalle Nicholson e riesce a chiudere una splendida neck crank per il tap out di Nicholson, mai nel match.
Winner by submission: Misha Cirkunov

Pesi mosca, Joseph “El Nino” Benavidez vs Zack Makovsky
Primo round, I due si studiano, poi inizia Benavidez con un colpo al corpo ed El Nino inizia ad essere aggression. Makovsky connette un bel takedown, ma Benavidez torna subito in piedi, altro colpo duro al corpo a favore di Benavidez, Makovsky fatica e Benavidez sente che può aggredire l’avversario, gancio destro, calcio alto mancato, ma la difesa di Makovsky è piuttosto buona e riesce a limitare l’irruenza di Benavidez. Quest’ultimo trova un devastante pugno e Makovsky vola a terra per pochi secondi, ma riesce a uscire dalla furia di Benavidez che ha dominato il round 1 di questo terzo incontro di serata.
Si riparte, gancio sinister di Makovsky che prova pure un takedown senza fortuna. Calci frontali, ginocchiate per Benavidez, calcio basso di Makovsky e colpo al corpo dell’avversario. Spinning back fist a vuoto, Makosky pare rinvigorito in questo secondo round, Benavidez fatica a prendere le misure, colpo mancino per Makovsky mentre Benavidez trova un bel destro, un uppercut e stoppa un tentativo di takedown. Veloce clinch tra i due, ma Benavidez vince di poco anche questo round con un buon finale.
Terzo round e Makovsky capisce che deve fare di più, quindi si butta in avanti, Benavidez sfugge e gioca di rimessa, connette alcuni destri importanti così come ginocchiate e Makovsky adesso si difende a fatica, gomitata di Benavidez mentra Makovsky risponde con un sinistro, ma i tentativi di takedown sono sempre poco buoni e Benavidez ha gioco facile. Finale di match ancora in mano a Benavidez che porta a casa la contesa ai punti in modo corretto.
Winner by unanimous decision: Joseph “El Nino” Benavidez

Pesi massimi-leggeri, Ovince St. Preux vs Rafael Cavalcante
Si parte, calcio fronte per St. Preux e low kick per il brasiliano che connette anche un gancio destroy importante. OSP sembra ferito ad una gamba dopo un bel low kick di Cavalcante che continua a lavorare sulla parte lesa. Sembra quasi che il piede destro del francese sia slogato o comunque in pessime condizioni. Ma il francese dopo i primi minuti di difficoltà, trova le misure e mette in difficoltà Cavalcante, il round va a favore di St Preux.
OSP parte aggressivo nel secondo round, calci al corpo, poca azione però in questo secondo round, il pubblico rumoreggia, jab di St. Preux, altri calci al corpo per lui e ancora altri, Feijao scappa. St. Preux attacca ancora con calci al corpo, ottimo round per il francese che vince anche questa seconda parte di match.
Round 3, è sempre St. Preux il più aggressivo, soprattutto con il gancio destro, Cavalcante si difende, ma non riparte, la furia del francese si abbatte sul brasiliano, il piede è solo un lontano ricordo. Takedown per St. Preux ed hammerfist dalla posizione di monta, il brasiliano è in balia dell’avversario, ma St. Preux non ha fretta di finire, al pubblico non piace l’atteggiamento e fischia. Finale ancora per il francese, la benzina del brasiliano è terminata.
Winner by unanimous decision: Ovince St. Preux

Pesi massimi, Roy “Big Country” Nelson vs Jared Rosholt
Round 1, Nelson aggressivo e subito clinch contro la rete su Rosholt. Jab di Nelson, ma la sua azione è scomposta e la difesa di Rosholt sufficiente per rintuzzare gli attacchi. Gancio sinistro per Rosholt e Nelson controbatte con un pugno sporco, Rosholt evita il destro di Nelson e connette alcuni colpi corti. Meglio Rosholt nel complesso, colpo importante ai danni di Nelson, finta di takedown di quest’ultimo e gancio sinistro. Ma non basta, il round è di Rosholt. Per ora match bruttino.
Si riparte, Rosholt aggressivo, Nelson attacca con I calci bassi, Nelson scivola nel tentativo di gancio destro ma Rosholt non ne approfita, calcio al corpo di Nelson. Gancio di Nelson, gancio sinistro di Rosholt, incontro abbastanza spento, Rosholt manca diversi colpi e pare in difficoltà d’ossigeno, questo round è a favore di Big Country che si è comportato meglio rispetto l’avversario e rispetto al primo round.
Round finale, Nelson riparte con i calci bassi, calcio al corpo, partito meglio Big Country. Jab tosto per Nelson che infastidisce Rosholt, il quale risponde con un sinistro, ma Nelson non è da meno, gancio sinistro ed head kick. Rosholt backfist a vuoto, sembra stanco, 1-2 di Nelson, Rosholt con un uppercut poco pulito e l’incontro si conclude con alcuni ganci destri per Nelson. I giudici danno vittoria unanime a Nelson, esagerata, ma la vittoria di Big Country è corretta.
Winner by unanimous decision: Roy “Big Country” Nelson

Main Event, Pesi welter, Johny “Bigg Rigg” Hendricks vs Stephen “Wonderboy” Thompson
Main event della serata, chi vince si avvicina sensibilmente alla title shot. Partenza lenta dei due finchè Thompson connette un calcio laterale ed un calcio alto pulito che Hendrick sente eccome. Combinazione di pugni notevole per Thompson, Hendricks veramente in difficoltà, finchè non trova un sinistro, un destro ed un calcio al corpo. Ma Thompson è sempre meglio e affonda colpi pensate soprattutto col destro. Hendricks in difficoltà, spinning back fist diritto in volto ad Hendricks che collassa a terra ed è finito dal ground & pound di Thompson. Vittoria netta, sensazionale e sorprendente di Thompson su uno spentissimo Hendricks, in grandissimo calo.
Winner by TKO: Stephen “Wonderboy” Thompson

Bonus della serata:
Performance of the Night: Stephen Thompson & Diego Rivas (preliminary fights)
Fight of the Night: Mike Pyle vs Sean Spencer

Commento Evento:
Evento tutt’altro che straordinario, ottima partenza con due match piuttosto buoni, una parte centrale abbastanza noiosa soprattutto con St. Preux vs Cavalcante ed un finale incandescente con la vittoria a sorpresa di Thompson che scalfisce e sgretola le certezze di Hendricks nel primissimo round del match. Thompson lanciatissimo verso la parte altissima di una categoria, quella dei pesi welter, molto competitiva.
Voto: 5,5

Appuntamento a domenica 21 febbraio, UFC Fight Night 83: Cerrone vs Means

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!