Ultimo evento di luglio in UFC, un altro grandissimo spettacolo, magari poco pubblicizzato a causa di UFC 200 e UFC 202 che hanno card stellari, ma sicuramente molto avvincente e interessante, Lawler potrebbe diventare il più grande campioni pesi welter della storia (dietro GSP sia chiaro), se riuscisse a mettere a dormire Tyron Woodley, un incontro che ha l’aurea di spettacolarità tatuata addosso. Vediamo come è andato l’evento in questa analisi qui sotto:

Pesi mosca, Ryan Benoit vs Fredy Serrano
Primo match di serata, Serrano parte bene con un calcio rovesciato al corpo, entrambi lavorano con I calci bassi e Benoit riesce a far perdere l’equilibrio a Serrano. Axe Kick di quest’ultimo a vuoto, calcio ancora al corpo a favore di Serrano. Benoit risponde a sua volta, ma Serrano riesce a prendere al volo il calcio e convertirlo in un takedown, affossando l’avversario e andando in posizione di monta. Benoit però è molto bravo nel lavoro a terra e con un ottimo scramble, riesce a uscire indenne e tornare in piedi. Benoit attacca Serrano con un gancio sinistro, ma quest’ultimo risponde con un altro potente takedown. Benoit recupera la posizione eretta e attacca a testa bassa Serrano contro la rete. Destro importante di Benoit nel clinch, poi un altro, calcio sinistro al corpo a favore di Benoit. Altri calci bassi di Benoit, grande finale di round per quest’ultimo. Serrano prova a rispondere con un takedown, ma stavolta Benoit sfugge alla grande, allora Serrano trova un axe kick sporco ed il round si chiude ancora con Benoit che picchia dura con il suo destro. Dopo un inizio molto complesso, grande risalita per Ryan Benoit che vince di misura questa prima parte di match.

Round 2, Serrano prova un takedown ad una gamba, ma non si va a terra, si resta in piedi, Serrano arriva corto con un axe kick e Benoit lo colpisce duro con un gancio sinistro. Serrano prova un altro takedown, ma Benoit scappa e allora si buttano contro la rete. Benoit prova una ghigliottina per forzare la separazione tra i due, il break porta ad un altro axe kick di Serrano. Benoit applica ancora una ghigliottina, ma Serrano avanza a testa bassa e mette a terra il suo avversario con un altro potente takedown. I due dopo un breve lavoro a terra, tornano in piedi e Serrano sanguina vistosamente dal braccio. Calcio esterno basso di Benoit, altro takedown di Serrano che si muove molto bene da nord a sud e mette a segno colpi di polso sulla testa di Benoit. Secondo round molto equilibrato, leggermente a favore di Serrano.

Round 3, dopo un minuto e mezzo di noia, Serrano trova un takedown, scramble a terra, la posizione di monta è presa da Benoit. Serrano torna sui suoi piedi, pare molto stanco, spinning back fist per Benoit che continua il suo incedere e ancora tentativo di takedown per lui. Calci bassi di Benoit e ganci alle costole di Serrano e chiude il match con un gancio destro sporco. Round 3 decisamente poco guardabile. Vince di misura Ryan Benoit per decisione comunque unanime.
Winner by unanimous decision: Ryan Benoit

Pesi gallo, Francisco Rivera vs Erik Perez
Round 1, Rivera attacca subito con un colpo veloce e corto alla testa, calcio basso di Perez e gancio in risposta di Rivera. Colpo corto per Perez, il quale si muove molto bene sul laterale, colpo destro per lui, scambio acceso tra i due, ma ancora Perez con un’ottima combo di calci bassi. Nuovo calcio di Perez con il destro, ma non riesce a convertire il tutto con un takedown, altro colpo al corpo per Perez che prova senza fortuna il takedown, ma la difesa di Rivera è ottimale. Perez spinge l’avversario contro la rete, jumping knee di Perez che per poco non trova il mento di Rivera, gancio sinistro in risposta di quest’ultimo per chiudere la ripresa. Vantaggio Perez in questa prima parte di match.

Round 2, calci bassi di Perez, Rivera accusa ma torna in piedi velocemente, doppia combo col destroy per Perez, spinning back fist per lui, altro calcio allo sterno per Perez, il quale prova il takedown senza ottenere risultati. Rivera sanguina, probabilmente la gomitata involontaria di Perez si fa sentire, altro takedown negato da Rivera, calci bassi a vuoto per Rivera che però trova un bel sinistro, ma che pare stanco. Perez finalmente trova il takedown, ma il round termina qui. Vantaggio netto per Perez.

Round finale, inizio molto violento, fist e ginocchiate da parte di entrambi, Perez perde l’equilibrio e lo atterra con un pugno, ma Perez si rialza bene e subisce un’altra offensiva di Rivera con una combo di destro che mette entrambi per terra. Perez è in posizione di monta, hammer fist con il destro in piene costole di Rivera, il lavoro di Perez al costato è chirurgico, Rivera si siede contro la rete, Perez lavora sulle gambe e le blocca per evitare che Rivera riesca a tornare in piedi. Ma si torna in piedi comunque per gli ultimi 30 secondi, i due sono a pezzi, ma calci interni bassi per Perez a chiusura di round e match. Perez ha fatto molto di più e si garantisce la vittoria ai punti.
Winner by unanimous decision: Erik Perez

Pesi welter, Matt Brown vs Jake “Juggernaut” Ellenberger
Sfida importante per due fighter in cerca di riscatto, Ellenberger avanza all’attacco a testa bassa, 1-2 e ginocchiata al corpo. Brown indietreggia, ma trova un grande colpo di rimessa ed alla fine con un calcio basso, riesce a far perdere l’equilibrio al Juggernaut. Clinch tra i due, Brown in spinta, ginocchiata al corpo e lungo destro diritto al mento di Ellenberger che non respinge come può. Brown pare messo meglio di Ellenberger, lo sta mettendo alle strette, ma Ellenberger con le spalle al muro, riesce a trovare una ginocchiata molto noiosa e profonda al costato di Brown, il quale va per terra. Ellenberger sente l’odore del sangue e attacca, potenti e ripetuti hammer-fist, l’arbitro ha visto abbastanza e dichiara l’incontro terminato. Tutto lasciava presagire Brown, invece colpo di Ellenberger che trova il modo di battere e rilanciarsi con quest’incontro. Ennesima sconfitta per Brown che viene affossato ancora di più dopo un periodo in cui sembrava potesse arrivare alla cintura.
Winner by TKO: Jake “Juggernaut” Ellenberger

Co-Main Event, pesi paglia donne, Rose Namajunas vs Karolina Kowalkiewicz
Match molto interessante per la divisione femminile pesi paglia, si parte con la Namajunas che inizia con calci bassi, ma la polacca risponde a sua volta con un altro calcio basso. Ginocchiata al costato per la Kolwakiewicz, ma allo stesso tempo la Namajunas risponde con destro. Ancora calcio basso per la polacca, lungo diretto della Namajunas che finisce poi con un calcio basso esterno e un gancio sinistro. Ancora Namajunas con un destro alla destra, ancora, calcio basso, ma la ragazza perde l’equilibrio e la Kowalkiewicz risponde alla grande con due pugni corti alla testa. Di nuovo la polacca con un calcio sinistro altro, la Namajunas risponde con ganci di controlli, calcio basso esterno, la polacca allora decide di chiudere un clinch, ginocchiate al corpo, takedown grazie ad un body-lock, ma il round quando la contesa sta per passare a terra, termina. Vantaggio Namajunas.

Round 2, Kowalkiewicz inizia subito cercando un clinch, seguito dal due colpi puliti al corpo della Namajunas più due ginocchiate sulla testa. Namajunas risponde con una ginocchiata ed una gomitata, body lock della ragazza, ma la polacca rompe la presa. La Namajunas risponde con un sinistro al corpo, la Kowalkiewicz connette a sua volta una gomitata e un’altra ginocchiata. Gomitata molto dura della polacca, 1-2 della Namajunas, calci bassi per la Kowalkiewicz, il match è veramente molto piacevole e ricco di ritmo. Destro della polacca, calcio frontale di Thug Love, clinch tra le due e la Namajunas va contro la rete, altre due ginocchiate al corpo per la Kowalkiewicz e successivamente uppercut e destro, veramente buona l’azione della polacca in questo round centrale. Nuovo jab per la Kowalkiewicz, clinch tra le due, ginocchiate per la polacca a cui risponde la Namajunas con breve pugni e gomitate prima che il match vada in conclusione nel secondo round. Tutto a favore della Kowalkiewicz.

Round finale, si parte con il clich della polacca che lavora ancora molto bene con ginocchiate al costato, ma la Namajunas risponde con ginocchiate a sua volta e un colpo destro rovesciato. Calci bassi per Numajunas e destro corto, ma non le riesce il takedown. Risponde la Kowalkiewicx con colpi destri corti e nuove ginocchiate al corpo, Namajunas risponde con due buonissimi destri. Si va per terra, posizione di monta completa per Namajunas che prova l’arm-bar, ma la polacca rifiuta e quindi guida l’avversaria verso una leg lock, senza fortuna. La polacca risponde con gomitate alla schiena ed al corpo, Namajunas cerca di connettere la omoplata, ma la difesa della Kowalkiewicz è compatta ed eccellente. Colpi corti e stanchidella Namajunas, altri colpi per lei nel finale di round.

Contesa molto vicina come numeri, sicuramente intensa e interessante. Alla fine i giudici danno la vittoria a Karolina Kowalkiewicz per decisione non unanime, la resa dei conti con la stratosferica campionessa della divisione, al momento imbattuta. Sarà tempo di derby con cintura in palio in pesi paglia donne?
Winner by split decision: Karolina Kowalkiewicz

Main event, UFC Welterweight Championship Match, “Ruthless” Robbie Lawler (c) vs Tyron Woodley
It’s main event time!!! Titolo in palio e che incontro alle porte! Il primo scambio capita dopo un minute di studio, destroy di Woodley mentre entrambi sono avvinghiati in un clinch. Veloce separazione da parte di Dan Miragliotta. All’improvviso Woodley mette la quinta e centra un destro terrificante che scuote Lawler, il quale barcolla e va a terra, subito ricoperto da colpi ad incudine di Woodley, per Miragliotta è abbastanza così!

Incredibile, il campione viene distrutto in poco più di 2 minuti, grande prova di Woodley che diventa il nuovo campione pesi welter UFC, abbiamo un nuovo re in categoria. Annientato Lawler che poteva imporsi definitivamente, invece dovrà rifare tutto daccapo. Difficile prevedere un rematch per lui dopo una sconfitta così netta e pesante.
Winner and NEW UFC Welterweight Champion: Tyron Woodley

Bonus della serata:
Fight of the Night: Rose Namajunas vs Karolina Kowalkiewicz
Performance of the Night: Tyron Woodley & Jake Ellenberger

Commento PPV:
Alti e bassi. Affermazione che lo toglie dal cono d’ombra per Jake Ellenberger contro un avversario quotato e difficile da affrontare come Matt Brown. Altro upset UFC, Woodley mette knockout in quattro e quattr’otto il favorito campione Robbie Lawler, difficile vedere il rematch tra i due, ma abbiamo un nuovo e sorprendente campione di categoria che è Tyron Woodley.
Match della serata nella main card tra Karolina Kowalkiewicz e Rose Namajunas, la spunta di misura la prima che ora vedere la title shot abbastanza concretamente. Infine, Perez sconfigge Rivera in un incontro complicato, ma in cui ha vinto tutti e tre i round. Per chiudere, Benoit vince abbastanza agevolmente contro Serrano, mai realmente pericoloso all’interno della contesa.
Voto: 6+

Appuntamento al 6 agosto, UFC Fight Night 92: Rodriguez vs Caceres

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!