Evento pre-UFC 202 per la UFC, un evento di secondo piano, ma sappiamo bene che gli eventi in sordina possono essere delle sorprese non indifferenti anche perchè il main event sembra elettrizzante con Rodriguez e Caceres, due atleti molto piacevoli da vedere e decisamente interessanti. Vediamo come è andato lo spettacolo in quest’analisi qui di seguito:

Pesi medi, Trevor Smith vs Joe Gigliotti
Match 2 di serata, Gigliotti parte all’attacco, clinch e mette Smith contro la rete, pugni al costato per Gigliotti, ma Smith risponde allo stesso modo, salvo poi subire una ginocchiata al corpo. Smith si riprende e con il sinistro entra bene sull’addome di Gigliotti, gomitata di Smith e spinta verso Gigliotti contro la rete. Smith prova un takedown senza successo, ginocchiata per lui contro Gigliotti e ottimo destro che costringe l’arbitro alla separazione con un avvertimento a Smith. I due riprendono, Gigliotti connette una buona ginocchiata alla testa di Smith, takedown di quest’ultimo che mette per terra Gigliotti, il quale riesce comunque a rialzarsi subito. Nuova ginocchiata per Gigliotti e contrattacco finale, prima della chiusura della prima parte di match, vantaggio di Smith decisamente più attivo di Gigliotti.

Round 2, Smith risponde al clinch e connette un’ottima ginocchiata alla faccia di Gigliotti, Smith prende il controllo della schiena di Gigliotti, Smith cerca la rear naked choke, inizia un buon scramble che permette ai due di tornare in piedi, ma Smith mette per terra nuovamente Gigliotti e prende ancora il controllo posteriore. Smith ancora a controllo di spalle, colpi laterali corti, Gigliotti prova a uscirne dalla morsa, ma Smith prende la sua caviglia mantenendo il controllo dominante. Smith controlla la testa, prova una presa e connette una D’Arce choke, ma il tempo finisce prima che Gigliotti possa cedere. Il match è in pieno controllo di Smith, anche il secondo round è tutto suo.

Round finale, subito takedown di Smith, controllo a terra per lui, ma durante una transizione, Gigliotti trova il modo di uscire dalla presa e tornare in piedi. Clinch per Smith, separazione quasi immediata e Gigliotti trova un sinistro pesante, Smith risponde a sua volta col sinistro, altro takedown per lui e si torna per terra. Gomitate taglienti per Smith, posizione di guardia totale, due gomitate veloci a favore di Smith, il round si chiude, è ancora tutto a favore di Smith che vince il match per decisione unanime. Sentenza corretta da parte dei giudici.
Winner by unanimous decision: Trevor Smith

Pesi welter, Santiago Ponzinibbio vs Zak Cummings

Si parte con il terzo match in tv, Cummings calcio basso e successivo gancio sinistro per lui. Jab per Cummings, calcio basso interno e jab, Ponzinibbio non pervenuto, se non per una buonissima difesa su un tentativo di takedown di Cummings, negandogli il takedown e connettendo alcuni ottimi uppercut. Calcio alto piuttosto buono per Ponzinibbio, seguiti da alcuni ganci tosti col destro diretti alla testa di Cumming, ancora Ponzinibbio con un calcio basso interno. Cummings risponde con un calcio che colpisce in pieno l’interno coscia dell’avversario, piccola pausa, si ritorna a combattere dopo il touch. Ponzinibbio blocca un calcio sinistro al corpo e subito dopo connette uno spinning kick. Takedown stavolta a segno a favore di Cummings, ma Ponzinibbio recupera subito la posizione eretta prima della fine del round. Inizio difficile per il sudamericano che cresce sulla distanza e vince questo primo round.

Round numero 2, veloce 1-2 di Ponzinibbio e gancio per lui, altri colpi in viso a favore di quest’ultimo, altro colpo col destro, calcio alto ben parato da Cummings che purtroppo ha un occhio semi-chiuso, quello sinistro, il lavoro di Ponzinibbio comincia a dare i propri frutti. Cummings durante un attacco subisce un colpo a dita aperte da Ponzinibbio, ma l’arbitro non vede e si prosegue con quest’ultimo che connette alla grande un sinistro e un destro molto pulito, altra combo per Ponzinibbio, ma stavolta Cummings riesce a parare piuttosto bene. Anche il 2° round è a favore di Santiago Ponzinibbio.

Round finale, parte ancora forte Ponzinibbio, destri consecutivi, ottime combinazioni potenti e forti che garantiscono a lui il controllo perché Cummings non riesce più a trovare soluzioni in risposta all’avversario. Adesso i due sembrano molto stanchi, i colpi sono pesanti, ma lenti, calcio al corpo per Ponzinibbio e altro duro colpo col destro in pieno volto a Cummings, il quale risponde col sinistro. Il round si conclude con un calcio basso sinistro per Ponzinibbio che fa sua anche la ripresa finale. Vince correttamente ai punti Santiago Ponzibbio, dopo un inizio non facile, ha dominato per 13 minuti.
Winner by unanimous decision: Santiago Ponzinibbio

Pesi medi, Thales Leites vs Chris Camozzi
Partenza e subito Leites cerca un clinch, ma Camozzi con una giravolta se ne va dalla presa e dalla rete. Lo stesso fa Leites, il quale contraattacca e mette per terra Camozzi, il quale recupera subito la posizione eretta. Leites tuttavia mantiene una presa al polso sinistro, ganci per il brasiliano che va in controllo della schiena di Camozzi. Leites sempre in controllo della situazione per terra, body triangle per lui e il brasiliano cerca una choke sul finire del round, salvo poi connettere diversi pugni con il sinistro prima della fine della prima parte di match, tutta a suo favore.

Il secondo round si apre con un calcio basso per Camozzi, altro takedown di Leites, ma stavolta Camozzi è pronto e si trova in posizione di monta, gomitata mancina, ma la transizione di Leites è eccellente ed ora è lui in posizione di vantaggio, prova una D’arce choke, ma Camozzi chiude bene l’opportunità. Body triangle per il brasiliano sempre attaccato alla schiena di Camozzi che non ha modo di liberarsi e subisce un duro attacco col sinistro prima della sirena. Round dominato da Leites, in netto vantaggio sul suo avversario.

Round 3, Camozzi è subito aggressivo e cerca di attaccare con entrambe le ginocchia quando Leites china il capo. Jab frontali corti per Camozzi, ma Leites si difende bene e trova un altro takedown che mette a terra Camozzi, posizione posteriore molto buona per Leites. Camozzi è sfinito e si fa sorprendere da una rear naked choke a due minuti dal termine del match ed è costretto al tap out. Vittoria eccellente per Leites, niente da fare per Camozzi, mai realmente pericoloso.
Winner by submission: Thiago Leites

Co-Main Event, pesi piuma, Dennis Bermudez vs Rony Jason
E’ tempo del co-main event della serata, parte bene Jason con una splendida ginocchiata al corpo, subito dopo sinistro al corpo di Bermudez il quale risponde con un 1-2 sempre al corpo di Jason stavolta con un calcio. Jason si para bene e risponde con un lungo jab, destro rovesciato per Jason, calcio basso di Bermudez piuttosto pesante che gli consente un takedown. Posizione di monta per Bermudez, Jason lavora sul braccio per cercare un arm bar o una triangle choke, ma Bermudez rompe perfettamente i tentativi, altro tentativo di arm bar per Jason, ancora Berumdez con pazienza per evitare il peggio. Bermudez attacca ferocemente adesso con l’avambraccio ed uno di questi colpi è molto pesante e colpisce diritto in viso Jason che sanguina copiosamente. Con questo colpo si chiude il round ed è proprio questo colpo a garantire il vantaggio a Bermudez.

Round 2, Bermudez prova un takedown poco convinto salvo poi tramutarlo in un bel destro, gancio di Bermudez e clinch tra i due, ancora Bermudez con calci bassi e ancora. Destro sempre di Bermudez molto rumoroso, Jason palesemente fuori dal match adesso infatti subisce un takedown da Bermudez che lo porta a terra ed inizia un lavoro importante con i gomiti. Jason cerca una presa alla gamba, ma trova il modo di scappare dalla morsa di Bermudez e torna in piedi. Nuovamente con il destro Bermudez che ora prova un takedown senza fortuna, ma si ristabilisce subito e trova un pesante calcio alle costole e un’altra combo con i pugni prima della fine del round che ha avuto un solo uomo sull’isola, Dennis Bermudez.

Siamo a fondo incontro, round 3, ginocchiata volante alla testa a favore di Jason, successivamente Bermudez attacca con un calcio basso, ma è colpito da un colpo d’incontro di Jason. Altri due calci bassi per Bermudez, seguiti da altri 3 a fila.
Jason risponde col sinistro, gancio sinistro per Bermudez, altro calcio basso per quest’ultimo, destro di Jason che permette a Bermudez di chiudere un clinch e di connettere un takedown, tuttavia Jason con una super mossa, scivola via e va in posizione di monta sull’avversario. Ganci per lui su Bermudez, il quale però para e copre benissimo. Stavolta è Bermudez che attacca, gomitate e si apre una ferita importante prima della sirena sulla fronte di Jason. Dominio Bermudez per 15 minuti, i giudici ne prendono ed è una vittoria molto netta ai punti per Dennis Bermudez, assolutamente inarrestabile.
Winner by unanimous decision: Dennis Bermudez

Main Event, pesi piuma, Yair Rodriguez vs Alex Caceres
It’s main event time!!! Caceres gira intorno a Rodriguez fintando continuamente movimenti in & out e lavorando bene con calci lunghi. Ottimo Superman Punch per Caceres, ma Rodriguez risponde bene con un calcio al corpo. Calcio alto per Rodriguez, Caceres risponde con uno spinning kick piuttosto telefonato. Doppio attacco per Rodriguez, step back per Caceres a evitare, bloccato un high kick. Altro spinning kick per Rodriguez, la pressione di quest’ultimo è piuttosto elevata, Caceres si difende bene, ma non ha ritmo per attaccare in modo concreto. Colpo al corpo per Caceres, Rodriguez cerca il clinch, ma Caceres si libera velocemente, tornado kick per Rodriguez nuovamente parato da Caceres. Meglio Rodriguez in questa prima parte di match, Caceres ancora anonimo.

Round 2, Rodriguez parte immediatamente all’attacco con un calcio basso, quindi prosegue il suo personale show con una serie di pugni e con un calcio in salto. Pugno al costate di Caceres, mentre Rodriguez continua ad attaccare con il suo destro. Caceres si allontana e tiene un po’ la distanza dall’avversario e Rodriguez comunque è un diavolo e connette il miglior colpo della serata con un destro molto potente in pieno viso a Caceres. Caceres risponde con un calcio destro laterale, Rodriguez cerca un clinch, ma si allontana subito e connette un gomitata col destro, la situazione è frenetica. Sinistro di Rodriguez durante un attacco di Caceres, ancora Rodriguez con un calcio frontale. Sul finire del round, due pesanti colpi al corpo sempre di Rodriguez che mantiene decisamente il vantaggio anche in questo secondo round.

Terzo round, parte Rodriguez con un calcio sinistro al corpo e respinge l’aggressività di Caceres con una combo di ben 5 pugni, tuttavia ben difesi da quest’ultimo. 1-2 di Caceres con Rodriguez che cerca il clinch, ma è sorpreso da una ginocchiata di Caceres.
Rodriguez avanza, ma Caceres blocca un tentativo di gancio sinistro e ritorna avanti con una ginocchiata molto buona al costato di Rodriguez. Gancio destro di Caceres e colpo triplo consecutivo per lui che sta conducendo un’ottima ripresa. I due sono in posizione di clinch a centro ottagono, Caceres blocca il polso di Rodriguez, ma quest’ultimo scivola per terra e tenta un takedown contro il ginocchio di Caceres, il quale si difende alla grande. Altri colpi piuttosto importanti di Caceres, una gomitata e un altro colpo al corpo. Questo round è tutto suo, sembra tornare in partita il talento ispanico.

Penultimo round del match, calcio esterno basso di Rodriguez, ma Caceres risponde con un jab molto duro a cui risponde Rodriguez con la stessa moneta. Ed ancora, ma Caceres risponde col destro e col sinistro, Rodriguez tampona con un altro calcio basso mancino.
Rodriguez prova ad attaccare con un attacco molto veloce, ma non troppo composto, niente di fatto, calcio al ginocchio a favore di Rodriguez, calcio basso esterno per lui. Ginocchiata al corpo per Caceres, ottima riposta per lui, i due pi cominciano a lavorare con i jab, ognuno risponde all’altra. Il round è veramente equilibrato e piacevole, il computo ci parla di pareggio. Si decide tutto all’ultimo.

Quinto e ultimo round, Rodriguez inizia bene andando a parare un calcio e rispondendo con un destro importante, Caceres trova un pugno pesante e spinge Rodriguez contro la reste. Doppio jab pulito per Rodriguez, veloce calcio alto e pugno in piano mascella Caceres evita un altro pugno a trova una presa al corpo. Rodriguez si dimena, per poco non trova il takedown, prima che Caceres decisa di allontanarsi. Altro 1-2 per Caceres e nuovo calcio al corpo a suo favore, attacco nuovo alle gambe per Caceres, calcio bassi, colpo veloce forte e e altro calcio destro basso al ginocchio. Entrambi chiudono match e round a suon di calci. Altro round molto ravvicinato, ma entrambi finiscono con un calcio a testa in salto. Altro round difficile da valutare, forse un leggero vantaggio ancora per Rodriguez. I giudici premiano giustamente Yair Rodriguez che ha praticamente vinto 3 round su 5, troppo discontinua l’azione di Caceres per poter sperare in un risultato apprezzabile.
Winner by unanimous decision: Yair Rodriguez

Fight of the Night: Yair Rodriguez vs Alex Caceres
Performance of the Night:  Marcin Tybura & Teruto Ishihara (preliminary fights)

Commento Evento:
Evento appena sufficiente, alcune cose buone e diverse meno buone. Ottimo il main event che ha visto prevalere Rodriguez, il loro è stato onestamente molto solido, vivo e piacevolissimo da guardare, non a caso FOTN. Ottima prova anche di Bermudez che sconfigge senza sudare più di tanto un avvversario torno come Rony Jason.
Trascurabile il resto, pessimo l’opening match della divisione femminile, Moroz vs Taylor, anche Smith vs Gigliotti non rimarrà negli anni. Molto buona invece la performance di Santiago Ponzinbbio dopo un inizio complesso, bene anche Thiago Leites, unico fighter della main card a chiudere l’incontro prima del limite.
Voto: 6

Appuntamento al 20 agosto, UFC 202: Diaz vs McGregor!!! Wow!

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!