E’ ormai da diversi anni che le voci parlano di un possibile ritorno in WWE da parte di Kurt Angle. L’eroe olimpico ha lasciato un segno indelebile nel cuore dei fan, ma il suo ritorno avverrà davvero? E soprattutto, è davvero utile Angle in questo momento?

Che Kurt sia un grandissimo atleta attualmente nonostante l’età è un dato di fatto e non a caso negli ultimi anni ci ha regalato diversi bei match contro Bobby Roode, AJ Styles, Jeff Hardy ed altri ancora, riuscendo quindi ancora ad imporsi come uno dei migliori wrestler a livello major. I fan di vecchia, ma neanche tanta, data sognano un suo ritorno nella compagnia di Vince McMahon e quest’ultima di certo non disdegnerebbe che ciò accadesse davvero. In WWE verrebbe, purtroppo, quindi accolto a braccia aperte, nel caso lui volesse tornare. Dico purtroppo perché uno come lui non servirebbe, ma anzi, farebbe solo danni alla compagnia. Un nome come il suo è troppo grosso per essere inserito nel midcard e quindi, nonostante non abbia comunque lo starpower di due come The Rock e Brock Lesnar, finirebbe per occupare la zona del main event. Una zona che ora come ora stenta ad avere protagonisti. Negli ultimi anni infatti a Stamford dopo gli “addii”di grandi nomi come Edge, Undertaker, Shawn Michaels e Triple H, non sono riusciti a costruire degni successori, ad eccezione di Daniel Bryan, unico vero main event costruito di recente. La WWE sta pagando a caro prezzo questa cosa ritrovandosi i soliti 4/5 wrestler a contendersi il titolo massimo, dato che gli altri sono ancora troppo poco per esso. Ed Angle, quindi, potrebbe solo danneggiare ulteriormente questa situazione. Certo, per qualche tempo Angle nei piani alti sarebbe una cosa molto apprezzata, ma in fin dei conti sarebbe solamente tanto fumo negli occhi, dato che alla sua età non può di certo portare avanti per troppo tempo la federazione.  Ma il suo tempo ormai lo ha fatto ed è ora di concedere più spazio alle giovani leve, che di certo non mancano di qualità.

 

Un suo ritorno sarebbe già più funzionale nel caso venisse utilizzato alla stessa maniera di Batista nel post-Wrestlemania, che, nonostante sia stato inserito nella storyline principale, non occupava comunque un ruolo di primissimo piano. Se fosse disposto a concedere diversi job ai giovani in rampa di lancio sarebbe inoltre un’ottima cosa, dato che una vittoria contro un Kurt Angle non è di certo roba da tutti i giorni. Non sarebbe comunque una cosa più di tanto essenziale, Fandango ed altri wrestler insegnano che battere una top star non ti rende tale, ma ti può ugualmente aiutare ad aumentare il proprio status. I main eventer, infatti, non è così che si costruiscono. E’ proprio per questo che sostengo evitabile il suo ritorno.

 

Avendolo a disposizione si potrebbero però svolgere diversi match sognati dal WWE Universe e dai fan del wrestling in generale. Su tutti lo scontro tra lui e Bryan Danielson, ovvero tra quelli che sono due dei migliori wrestler nella storia di questa disciplina. Personalmente è proprio questo l’unico motivo per cui vorrei rivedere Angle in WWE. Non nego che al momento di un suo ritorno, con un video-promo o con un ritorno proprio fisico, esulterei, ma per il resto fosse per me potrebbe pure restare in TNA e venire poi inserito tra qualche anno nell’Hall of Fame.

 

Proprio l’Hall of Fame potrebbe essere un motivo per cui la WWE lo voglia riportare in federazione. Qualche tempo in federazione e poi dritto nell’arca della gloria, dove ovviamente merita di esserci.

 

Cosa ne pensate voi di un possibile ritorno di Kurt Angle? Vi piacerebbe? Non pensate che possa togliere ulteriore spazio a coloro che dovrebbero essere l futuro della compagnia?

Andrea Cesana
Classe 1996 e staffer di ZonaWrestling dal 2012. News reporter, reporter, editorialista, blogger e tanto altro ancora...sul sito ho fatto un po' di tutto diciamo. Oltre a parlarne da dietro un computer, per questa disciplina svolgo anche un ruolo attivo, ovvero quello di arbitro in FCW. Al di fuori del pro-wrestling sono un grandissimo tifoso milanista.