Il weekend di Wrestlemania si avvicina anche per Impact Wrestling. Ve lo sareste mai immaginato? Dopo anni di rincorsa ad una competizione impossibile, la compagnia che fu TNA si ritrova ad essere uno dei nomi di cartello degli eventi indy di un fine settimana indimenticabile. Il carico che la Anthem ci ha messo è enorme, e già lo scorso anno si intuì la voglia di fare bene e di appassionare il pubblico.

Ecco cosa troverete quest’anno:

  • Lucha Bros (Pentagon Jr & Fenix) Vs RVD & Sabu
  • Ultimate X Match: Johnny Impact Vs Jake Crist Vs Dante Fox Vs Jack Evans Vs Kotto Brazil Vs Pat Buck
  • Monster’s Ball Match: Sami Callihan Vs Jimmy Havoc
  • Impact Wrestling vs Lucha Underground Match: Brian Cage, Eddie Edwards, Moose & ?? (Eli Drake) Vs Daga, Aerostar, Drago, King Cuerno
  • Intergender Match: Joey Ryan Vs Tessa Blanchard
  • Knockouts Title Match: Taya Valkirye (c) Vs Rosemary Vs Kate Forbes Vs Jordynne Grace
  • X Division Title Match: Rich Swann (c) Vs Yamato
  • LAX (Santana & Ortiz) Vs Promociones Dorado (Low-Ki & Ricky Martinez)

United We Stand” si preannuncia un evento di ottima fattura. Non potrebbe essere altrimenti con tutta la card al fuoco che i booker e i dirigenti hanno messo sul piatto, anche con un occhio furbo. Perché alla lunga a questo possono servire le collaborazioni: prendere di qua e di là degli atleti che difficilmente si legherebbero con un contratto di lunga durata. L’intenzione in questi eventi speciali non è costruire qualcosa per il futuro ma agire da promozione verso qualcosa nel futuro. I fan devono poter dire “guarda che match notevoli mettono in piedi, quasi quasi mi vedo gli show settimanali o i ppv”. È un modo per garantirsi una vita duratura.

Dopo tutto ce n’é per tutti: i nostalgici della ECW avranno Rob Van Dam e Sau, quelli della vecchia TNA rivedranno Low-Ki; gli amanti dell’hardcore avranno la carneficina di Callihan e Havoc, quelli che amano i pesi leggeri potranno rivedere un classico come Swann vs Yamato; poi ci sono gli intrecci con la Lucha Underground, ed è inevitabile pensare che qualche fan voglia ancora vedere in giro un pezzetto di un progetto che sarà pure arrivato alla conclusione ma ha cambiato il modo moderno di intendere il wrestling.

Uniti si vince, è indubbio. Non c’è solo Impact nel lotto, ma anche la MLW, la Wrestle Pro, la Dragon Gate, ovviamente Lucha Underground e la AAA. E di queste scelte beneficia soprattutto il fan di tutte queste realtà, non sarà mai sazio di vedere match di questo genere. E penso neanche voi: l’evento sarà in diretta e poi in differita sul servizio streaming di FITE. Non perdetevelo per nessuna ragione al mondo.

Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature.