Ecco i voti di PROGRESS Chapter 25, show svoltosi il 24 gennaio 2016:

PROGRESS Tag Team Title Match:

The Origin (c) vs. FSU

Opener discreto e semplice nel suo svolgimento questo. Ci sta tutto per iniziare la serata, ma forse qual cosina in più potevano farla. Difesa scontata degli Origin ai danni di Andrews e Dennis.

Andrea Cesana: 6.8

Marco Giannelli: 7.3

Antonio “The Rabid”: 7.5

Lollo Conti: 7.3

Media Voti: 7.2

 

Damian Dunne vs. Tyler Bate

Due giovani talenti in rampa di lancio che si affrontano per decreatare uno dei finalisti della National Progression Series. Buonissimo match sicuramente, con Dunne e Bate che nonostante l’età sono davvero talentuosissimi e capaci di portare avanti un incontro senza mai annoiare. Niente di eccezionale e niente di incredibilmente profondo, ma comunque un buon match che si lascia vedere con piacere.

Andrea Cesana: 7.2

Marco Giannelli: 7.0

Antonio “The Rabid”: 7.1

Lollo Conti: 7.0

Media Voti: 7.1

 

Rob Lynch vs. Michael Dante

Scontro tra big man che risulta molto meglio di quanto mi aspettassi. Entrambi in singolo non sono il massimo, ma questo scontro tra colossi è stato comunque interessante. Tante le mazzate che i due si sono scambiati ed infatti grazie a questa durezza la sfida non è stata noiosa.

Andrea Cesana: 7.2

Marco Giannelli: 6.3

Antonio “The Rabid”: 6.5

Lollo Conti: 6.8

Media Voti: 6.7

 

Mark Haskins vs. Zack Gibson

Sulla carta un possibile matchone e nei fatti lo è, quasi, stato. Classica esagerazione alla superman per il face della situazione, Haskins, che nonostante sia stato parecchio massacrato da Gibson è riuscito a vincere con una sola submission decisiva e senza neanche aver danneggiato seriamente l’arto di Gibson. Peccato perché per il resto il match è stato davvero bello.

Andrea Cesana: 7.5

Marco Giannelli: 8.0

Antonio “The Rabid”: 8.3

Lollo Conti: 8.2

Media Voti: 8.0

 

Paul Robinson vs. Morgan Webster

Altro match potenzialmente molto bello, ma rovinato dal solito booking ridicolo della PROGRESS. Finale scandaloso che rovina quanto fatto di buono dai due wrestler sul ring. La PROGRESS si conferma una federazione non capace di gestire il potenziale che ha.

Andrea Cesana: 7.3

Marco Giannelli: 7.2

Antonio “The Rabid”: 7.4

Lollo Conti: 7.2

Media Voti: 7.3

 

Jinny vs. Dahlia Black vs. Pollyanna vs, Toni Storm

Non mi piace granché il wrestling femminile, se non per le belle ragazze  che ci sono, ma ho comunque apprezzato questo incontro. Il giusto modo per spezzare l’azione dei top name in attesa del grande main event. Positive le prestazioni di tutte le lottatrici coinvolte.

Andrea Cesana: 6.7

Marco Giannelli: 6.9

Antonio “The Rabid”: 7.0

Lollo Conti: 7.6

Media Voti:  7.1

 

PROGRESS Title No Disqualification Match:

Will Ospreay (c) vs. Marty Scurll

Molto strano questo match visti i diversi giudizi che ha avuto. Non me la sento quindi di sentenziare nulla, ma dico solo che questo match non lo ritengo un capolavoro per via di alcuni errori circa il selling e la psicologia, ma penso che lo rivedrò per capirlo un po’ meglio. Grande prestazione atletica e tecnica, da applausi sicuramente.

Andrea Cesana: 8.3

Marco Giannelli: 10

Antonio “The Rabid”: 9.6

Lollo Conti: 9.3

Media Voti: 9.3

 

Show bello e godibile dall’inizio alla fine, con praticamente nessun calo e un ottimo picco nel main event.

Andrea Cesana: 7.4

Marco Giannelli: 8.0

Antonio “The Rabid”: 8.1

Lollo Conti: 8.0

Media Voti: 7.8

Andrea Cesana
Classe 1996 e staffer di ZonaWrestling dal 2012. News reporter, reporter, editorialista, blogger e tanto altro ancora...sul sito ho fatto un po' di tutto diciamo. Oltre a parlarne da dietro un computer, per questa disciplina svolgo anche un ruolo attivo, ovvero quello di arbitro in FCW. Al di fuori del pro-wrestling sono un grandissimo tifoso milanista.