Da quando la divisione dei roster è stata resa ufficiale, su internet sono cominciate a circolare voci riguardo ad ex atleti contattati dalla WWE per essere messi nuovamente sotto contratto, la federazione non ha mai tentato di nasconderlo, tanto che alcuni dei nomi, per così dire, “spoilerati” sono già apparsi in WWE, oppure sono in procinto di farlo: Rhyno, Jinder Mahal, Shelton Benjamin, Curt Hawkins e così via. Scelta azzeccata? Scelta superflua? Scelta clamorosamente sbagliata? Quanto potranno essere utili alla WWE questi vecchi amici di ritorno all’ovile?

Facciamo una premess: per mesi ci siamo lamentati del fatto che la WWE avesse un roster troppo ampio e non fosse in grado di gestire adeguatamente una così grande quantità di atleti. Da questo punto di vista la divisione dei roster sembrava la soluzione perfetta, significa metà degli atleti, significa potersi dedicare maggiormente alle storyline e dare maggior spazio ad ogni atleta

Tuttavia, la WWE evidentemente non è dello stesso avviso, trovarsi con circa quaranta atleti a Raw e trenta a SmackDown non era abbastanza, così hanno ben pensato di rimpolpare i roster con qualche chiamata da NXT e qualche ritorno per attirare i nostalgici, i numeri rimangono comunque sempre più bassi rispetto al roster completo, quindi dal punto di vista numerico questi ritorni non dovrebbero inficiare troppo la qualità del prodotto

Il discorso riguardo il ritorno di una vecchia gloria è tutto un altro paio di maniche, in cui entrano in gioco un numero infinito di variabili: dipende lo star power del wrestler che hai ricontattato, dipende quanto durerà il suo contratto, dipende come hai intenzione di utilizzarlo, dipende per quale motivo lo hai richiamato. Non ho la presunzione di sapere perché sono stati richiamati proprio Mahal od Hawkins rispetto a tanti altri nomi, perciò su questo punto, mi spiace, non ho risposte. Credo che sia opportuno analizzare ogni lottatore nel dettaglio, dal momento che una regola generale sull’utilizzo degli “ex che ritornano” non esiste, ma prima un pensiero più generale:

Non sono contraria al richiamo di ex dipendenti e allo stesso modo non sono contraria allo spazio televisivo che riceveranno; so bene che molti diranno che invece di pensare a Rhyno od Hawkins o Mahal la WWE dovrebbe concentrarsi sugli atleti che ha adesso, invece io ritengo che si possa dare spazio a tutti senza togliere niente a nessuno. So che alcuni ritengono che in lotta per i titoli, ad esempio, dovrebbero esserci sempre i “migliori”, la sottoscritta ritiene invece che ogni alteta WWE abbia il diritto di ricevere una chance titolata, con la giusta storyline, ad esempio non me la sono assolutamente presa quando è stato deciso di mandare Natalya per il titolo di Charlotte, Natalya è una wrestler onesta con dieci anni di esperienza sul ring in cui si è prestata ad ogni tipo di utilizzo e quei mesi di feud con Charlotte li ho visti come un giusto riconoscimento per il suo impegno, avrei dovuto dire “no” a quei match perché così facendo Sasha Banks ha vinto il titolo con due mesi di ritardo? Ma proprio no.

Con questo voglio dire che Shelton Benjamin dovrà essere il prossimo sfidante di The Miz o che Rhyno dovrà sfidare Ambrose per il titolo? No. Dico però che non li vedrei come atleti che rubano spazio a wrestler più meritevoli, come potrei dirlo? Tornando al discorso di prima, c’è chi dice che al posto di Natalya avrebbe dovuto esserci Becky Lynch, ma possiamo affermare con certezza che sarebbe andata così? Davvero se non ci fosse stata la canadese la scelta sarebbe ricaduta su Becky e l’unica ragione per cui l’irlandese non ha vinto il titolo contro Charlotte è che le è stata preferita Natalya? Allo stesso modo, metti caso che torna Mahal e inizia un feud con Rusev su chi odia di più l’America

(Che poi Mahal è canadese, ma son dettagli)

Penserei che è spazio rubato? Penserei che al posto di Mahal avrebbe potuto esserci Cesaro o Owens o Neville o Zayn?

Metti caso che torna Shelton Benjamin e sfida Miz per il titolo, me la dovrei prendere perché Benjamin ormai ha fatto il suo tempo e largo ai ggggiovani che ci sono tanti nuovi prospetti da lanciare?

Da una parte, forse, dall’altra non ho la certezza che al posto di questi lottatori ci sarebbe stato proprio uno di quelli che io considero “migliori”, ciò che farò sarà lamentarmi se la qualità dei match o della storyline non mi soddisferà, non stare a scervellarmi sui feud che avrebbero potuto esserci e che non sono avvenuti.

Sperando di essere stata abbastanza chiara su come la penso, spendo due parole per ipotizzare come potrebbero essere utilizzati i nomi che sono confermati al 100% come di ritorno in WWE

Rhyno: per ora pensa a malmenare Heath Slater, dopodiché temo un revival del feud con Corbin od un turn heel per aiutare qualche nuovo arrivato come Crews, non escluderei anche un tag team con Corbin come nel caso del torneo in memoria di Dusty Rhodes. Non penso però che lo vedremo troppo a lungo, anche perché, mi dicono dalla regia, ha una campagna elettorale che non sta andando male

Shelton Benjamin: lo ammetto, Benjamin fa parte di un periodo della WWE che non ricordo e che ho intravisto di sfuggita documentandomi sul web, mi è stato descritto come molto più figo di Kofi Kingston ma non tanto figo quanto Jeff Hardy, se la descrizione è errata significa che qualcuno ha tentato di plagiare la mia anima innocente. Ad ogni modo, mi pare che un wrestler come lui potrebbe regalare tanti bei momenti, magari in un tag team, anche se poi con tutte queste squadra una seconda cintura per i titoli di coppia servirebbe come il pane

Jinder Mahal: il roster di Raw pullula di heel, di cui alcuni decisamente ottimi (Rollins, Rusev, Owens, Jericho), oltre ad essere il roster più numeroso, dunque trovare spazio per un lottatore come Mahal sembrerebbe molto difficile, inoltre la gimmick dell’antiamericano al momento è occupata da Rusev. Dunque? La butto lì: qualche vittoria contro Slater e poi un feud con un babyface alla Swagger

Curt Hawkins: ritorna in pompa magna salvando Ryder e Mojo Rawley dalla Wyatt Family, il trio decide di formare una stable e di chiamarsi “La Hype Family”, Shane McMahon, commosso dal legame che unisce i tre, istituisce i WWE Triple Championship che verranno assegnati sancendo un match tra la Hype Family, il Team Aplha (Shelton Benjamin, Chad Gable&Jason Jordan) e la Wyatt Family con il rientrante Luke Harper, tuttavia appena la Hype Family conquista le cinture sullo stage si palesano Aerostar, Phoenix e Drago direttamente da Lucha Underground, determinati ad unificare i Trios Championship con i Triple Championship

Come dite? Il ritorno di Hawkins non è ancora confermato? Quello che ho scritto non ha assolutamente senso?

Il bello del wrestling però, è proprio questo, in un angolo del tuo cuore sai che può succedere di tutto. Basta un po’ di fantasia.

Ysmsc

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname