Durante Crown Jewel, Brock Lesnar, sconfiggendo Braun Strowman è riuscito a riconquistare la cintura di campione universale che aveva perso a Summerslam contro Roman Reigns. Proprio l’annuncio della malattia di quest’ultimo, sembra aver fatto propendere il team creativo per la vittoria di Lesnar, che avrebbe invece perso qualora il samoano fosse stato della contesa.

 

Inoltre, secondo Dave Meltzer del Wrestling Observer, quella di Crown Jewel doveva essere l’ultima data di Brock Lesnar con la WWE, ma le due parti hanno poi siglato un nuovo accordo. Vince McMahon, infatti, in assenza di Roman Reigns ha ritenuto opportuno avere i servizi di Brock Lesnar ancora per qualche apparizione e Lesnar, dal canto suo, forte del fatto che la WWE avesse bisogno di lui è riuscito a strappare delle condizioni economiche più vantaggiose, oltre che la possibilità di poter lottare contemporaneamente anche in UFC. Ecco le parole di Meltzer:

“La scorsa settimana ha siglato un nuovo accordo con la WWE, quando Roman è finito fuori dai giochi. Vince ha portato i rinforzi (altri soldi) e ha avuto la sensazione di aver bisogno di Brock. Crown Jewel doveva essere l’ultima data di Brock e Roman avrebbe dovuto vincere. Appena poi Roman è uscito di scena, ho pensato che avrebbero fatto vincere Strowman, ma non l’hanno fatto. Hanno scelto Brock perché hanno pensato che potesse andare subito in UFC, così Vince gli ha proposto un accordo super-vantaggioso perché si sa che c’è sempre una possibilità e poi perché lui non ha ancora un accordo con la UFC. Inoltre più soldi gli dà la WWE, più soldi Lesnar può chiedere alla UFC e il suo nuovo accordo con la WWE non è esclusivo, può combattere in UFC quando vuole.”