Dopo le polemiche derivanti dal suo tweet, in cui aveva scritto “Amen” a commento dello sfogo di Ryback contro la WWE, Cameron ha voluto spiegare meglio la sua posizione in un lungo e articolato articolo di blog.

L’ex Funkadactyl ha scritto: Sebbene io rispetti la libertà di parola e di opinione di tutti, credo che una persona dovrebbe parlare in pubblico di qualcosa solo dopo aver capito una situazione. Il mio ‘Amen fratello’, è sembrato dare fastidio a qualcuno che non ha preso il tempo necessario per leggere e capire a fondo il messaggio di Ryback. Io sostengo pienamente i miei colleghi in WWE e rispetto chi ha il coraggio di combattere per ciò in cui crede. Che io sia d’accordo con i suoi sentimenti o meno, lo applaudo per aver fatto sentire la sua voce e detto quello che pensava. Se non credi in te stesso non c’è ragione che lo facciano gli altri.

Noi performer sappiamo quello che succede ogni giorno dietro le quinte nel business e quanto sacrificio sia necessario. Tutte le superstar del roster lavorano senza lesinare sforzi per migliorarsi ed essere i migliori performe che riescono ad essere. Che siano perenni campioni e facce della compagnia o che siano ‘jobber’ tutti loro lavorano davvero duramente per intrattenere i fan. Potete pensare che qualcuno faccia schifo o che non abbia talento e che meriti il licenziamento, ma questo non significa che non si stia facendo il culo per fare quanto richiesto loro. Amo il WWE Universe perchè è uno dei gruppi di fan più leale del mondo. Credo che la maggior parte dei fan siano molto intelligenti e coinvolti, altri però, che sembrano essere i più rumorosi nei social media, continuano a non fare altro che massacrare i talenti e rigirare le loro parole per i loro scopi ogni giorno

“Tutti i giorni ricevo almeno un tweet o leggo un post in cui qualche fan mi critica pesantemente per quello che ho detto 5 anni fa a Tough Enough o per il pin botchato a Raw. Guardatevi allo speccio e ditemi che non avete mai fatto un errore nella vostra vita. Sono umana come tutti voi. Ho visto leggende del passato o alcuni miei attuali colleghi compiere degli errori sul ring o durante un promo, sono cose che succedono! Non ho mai detto di essere stata una fan della WWE fin da bambina. Ognuno arriva in WWE tramite un cammino diverso. Alcuni arrivano con un background nello sport, altri con un passato nella danza o nel mondo della moda, altri si sono allenati per tutto il corso della loro vita per arrivare a diventare una superstar WWE. Non possedevo alcuna conoscenza del mondo del pro wrestling quando ero a Tough Enough 5 anni fa. Ho ottenuto la mia opportunità per prendere parte allo show e pur essendo stata la prima eliminata, ho ottenuto un contratto con la WWE. Da quel giorno, mi sono sempre impegnata per migliorare le mie capacità ed abilità nel wrestling. Ho studiato a lungo il business ed imparato la sua storia, così ho anche capito perchè i fans WWE sono rimasti profondamente offesi dalla mia risposta alla domanda di Austin a Tough Enough”

Mi sono allenata duramente er ho fatto tutto quello che mi è stato chiesto. So che non mi rende speciale in nessun modo, visto che è quello che facciamo tutti, ma serve a dimostrare che malgrado quello che si legge e si vede su internet, la passione, la voglia di emergere e l’aziendalismo è di casa.

Il cyber bullismo è un grande problema. Capisco che siamo personaggi pubblici e che entrando in questo settore siamo analizzati sotto un mircoscopio 24 ore al giorno per tutto quello che facciamo. Ma c’è una ragione per cui questo autorizzi a dire a qualcuno che dovrebbe uccidersi? Per attaccare la sua famiglia o i suoi problemi personali? Non riesco a trovarne nemmeno una.

So che molti leggeranno questo mio sfogo e lo useranno per attaccarmi ulteriormente. Lo accetto. Non intendo mancare di rispetto a nessuno con questo articolo. Voglio solo condividere con voi i miei sentimenti dato che molti di voi sentono il bisogno di massacrare i wrestler giornalmente con tweet e post. La passione che avete per il pro wrestling è da rispettare ma il modo in cui alcuni di voi si esprime è deplorevole. Per quei fan che sono rispettosi e spendono il loro tempo e denaro su di noi non posso che ringraziarvi e volervi bene con tutto il mio cuore. Per quelli che invece non sono miei fan ma che esprimono la loro opinione in modo costruttivo e rispettoso, esprimo un ringraziamento ed apprezzamento per le critiche. Per chi non fa altro che massacrarci in modo irrispettoso, crudele e personale, non ho altro da dire se non di porgere il mio affetto a vostra madre quando vi porterà la cena al piano di sotto.

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.