Ormai tutti gli appassionati di wrestling (salvo rapimenti da parte di alieni o scoperte di tendenze eremite) sanno che AJ Styles ha finalmente debuttato in WWE, entrando con il numero 3 durante la Royal Rumble. Ebbene, nelle ultime ore, sono emersi alcuni dettagli dell’accordo contrattuale che lega “The Phenomenal One” alla compagnia di Stamford. Si tratta di un contratto con durata pluriennale, che consente al lottatore di Gainesville di mantenere non solo il proprio nome, ma anche i diritti d’autore su di esso e, del pari, sui propri simboli (il logo stilizzato AJ, per esempio), sul proprio soprannome (“The Phenomenal One”) e sulla denominazione della propria finisher, la Styles Clash. Il negozio è stato firmato la scorsa settimana e, a quanto pare, la WWE non ha opposto alcuna resistenza in merito alle prerogative volute e ottenute da AJ Styles. Ciononostante, finché il lottatore dello Stato della Georgia sarà legato alla federazione dei McMahon, quest’ultima potrà sfruttare economicamente tutti i marchi e i simboli legati alla figura di AJ Styles (producendo t-shirt e altro merchandising, ad esempio) e, una volta esaurito il contratto, la WWE potrà continuare a utilizzarli nell’ambito della produzione di materiale audiovisivo.

FONTEProWrestlingSheet.com & ZonaWrestling.net
ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.