Durante il WWE DraftCenter Live, JoJo ha tenuto un’intervista con Cesaro, dove lo svizzero sembrava si stesse sfogando con convinzione su alcune frustrazioni della vita reale sul Draft attuale. Inoltre bisogna notare che la WWE non ha caricato un video delle sue dichiarazioni sul canale YouTube, cosa che invece hanno fatto con diverse Superstar.

Per prima cosa Cesaro ha espresso la sua frustrazione per non essere stato draftato fino al sesto round:

“Prima di tutto non sono molto contento di essere stato draftato come diciassettesimo membro al sesto round. Avevo la sensazione di esser draftato molto prima. Speravo di essere almeno nella top 10. Basta guardare i roster e di quello che hanno detto i General Manager ieri quando hanno parlato di come Smackdown diventerà lo show di wrestling e riguarderà solo sul prodotto in-ring e su tutte le Superstars; e non necessariamente sui General Manager e su tutta questa tragedia. Penso che probabilmente sarei stato più adatto per Smackdown.”

“Ma proprio come nella mia carriera che ho avuto qui finora, c’è sempre un blocco o qualsiasi altra cosa che devo superare, quindi… non vedo l’ora di essere nel prodotto di punta… cercando di vedere il lato positivo, ovvero, essendo WWE Raw il prodotto punta, questo è dove appartiene Cesaro.”

Successivamente è stato chiesto di Stephanie McMahon e Mick Foley che sono al comando di Raw e Cesaro ha rivelato che era “la parte del problema”:

“Onestamente questo è parte del problema, cioè che mi hai appena fatto quella domanda perché non mi interessa. Penso che se Raw debba andare avanti, deve riguardare le Superstar, ha bisogno di riguardare i performer sul ring e non su come coesisteranno Stephanie McMahon e Mick Foley. Hanno bisogno di essere lì a mediare e fare lo show migliore, ma non hanno bisogno di essere al centro. Quindi dovrebbero concentrarsi sulle Superstar che sono state draftate. Abbiamo Seth Rollins, abbiamo il New Day, abbiamo Finn Balor che arriva da NXT; queste sono le persone di cui dovremmo stare qui a parlarne. Ma stiamo parlando di Stephanie McMahon e Mick Foley e questa cosa per me è fastidiosa.”

“Un sacco di persone parlano, è sempre un sacco di parlare e non mi hai mai sentito parlare più di tanto. A dire il vero è bellissimo. Posso essere ancora in grado di parlare e la gente può vedere cosa posso dire attualmente, lo sai? Il mio cervello può formare pensieri che vengono fuori dalla mia bocca. Il problema è che a volte balbetto le parole perché parlo cinque lingue diverse. Tutti noi lo sappiamo, quindi il fatto è che mi piace parlare la lingua che tutti parlano in tutto il mondo, quella che ama il WWE Universe… ed è il linguaggio del wrestling che faccio sul ring. Questo è quello che so fare meglio. Questo è perché mi presento sempre. Cesaro a Raw”.

FONTEWrestlingINC & Zonawrestling
Matteo Iadarola
Personaggio che è entrato a far parte del mondo oscuro del wrestling web dal 2014. Autore della Top 10 dei match del mese e Botched presso Zona Wrestling. Quando non parla di wrestling è uno studente universitario disperato presso la facoltà di Economia Aziendale. Terrone DOC. #zafò Federazioni seguite: WWE; Impact Wrestling; Lucha Underground; NJPW. Attualmente ha abbandonato il mondo delle indy per motivi di tempo.