Intervistato dal Newsday, Jim Ross ha parlato dell'attuale situazione fra CM Punk e la WWE :"Lo spogliatoio ora è molto diverso da quello della Attitude Era. Non sono così taglienti come lo erano ai tempi. Non sono così competitivi ed affamati. Però quando si parla di CM Punk, è diverso. E' diverso rispetto al tipico wrestler che vorrebbe l'azienda. E' un po una canaglia, ma con questo non lo intendo in senso negativo". 

"Negli ultimi due/tre anni, è stato il mio performer preferito della WWE ,senza dubbio. Sarebbe stato un grandissimo wrestler nella Attitude Era, senza dubbio. Mettiamola così:  è un ragazzo molto cerebrale, che ha uno spirito old-school, che si preoccupa davvero di ogni aspetto del business. Credo che aveva bisogno di tempo libero, molto tempo libero, per ricaricare le batterie. Credo che sia scoppiato, vista la situazione non ottomiale. E penso che il problema sarebbe stato da affrontare molto tempo prima di portarlo ad essere così frustrato tanto da decidere di mollare tutto ed andarsene a casa. Allontanarsi da un problema non è mai una soluzione. Mai. Bisogna risolverlo."

Fonte:LOP.Net & Zona Wrestling.Net

Mauro Chosen One
Nato in un paesino sperduto fra la nebbia della bassa Bergamasca, scrive per Zona Wrestling da 4 anni. Reporter di Impact, co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno", editorialista a tempo perso. Tifoso sfegatato della Juventus e del Liverpool. Ha visto i suoi Dallas Mavs vincere le Finals. Si ritiene un gran fan di Edge,Scott Steiner, Drew Galloway Gail Kim, Emma, Bobby Roode, AJ Styles, Eli Drake, ECIII, Revival e tanti altri wrestler che non son tifati manco dai loro genitori. Sogna di diventare il nuovo Ron Burgundy.