Ormai lo sappiamo tutti: Dean Ambrose non è intenzionato a rinnovare il suo contratto quando giungerà la scadenza, e, visto il possibile interesse che l’AEW avrebbe nei suoi confronti, non è detto che non proseguirà per quella strada.
La WWE naturalmente non vuole perdere i propri atleti per altre federazioni, ed è il motivo per cui molti wrestler scontenti del proprio trattamento stanno ottenendo push dal nulla.

 

Ambrose però, da quanto sappiamo, pare non essere particolarmente interessato ai soldi, quindi un contratto – dalla WWE stessa o da un’altra federazione – che gli offre più di quanto già guadagna non sembra essere l’approccio giusto. Ed è per questo che, secondo Brad Shepard, la WWE cambierà tattica.

 

Nel podcast Oh, You Didn’t Know, Shepard ha detto: “La WWE tenterà ancora una volta di rinnovare il contratto di Dean Ambrose e, a quanto pare, gli offriranno un ottimo accordo che potrebbe includere un numero limitato di date. Non vogliono che se ne vada.

Ha ventiquattro anni e rimpiange di non averli impiegati bene come Randy Orton. Si consola scrivendo e nutrendo porcellini d'India. Legge i libri di Chris Jericho e ci trova anche lezioni di vita.