Enzo Amore e “Big Cass” Colin Cassady sono stati ospiti dell’ultima puntata di Off The Rope, lo speciale settimanale di ESPN dedicato alla WWE, condotto da Jonathan Coachman; questi ha chiesto al “Certified-G” di quanto capitatogli a Payback, ovvero della commozione cerebrale subita poco dopo l’inizio dell’incontro che li vedeva opposti ai Vaudevillains. Enzo Amore ha ammesso di non ricordare pressoché nulla di quella notte ma, ciononostante, è stato in grado di rivelare che la commozione è stata causata non tanto dall’impatto con le corde, come si è creduto finora, quanto dall’impatto sul tappeto. Egli ha aggiunto che non è stata affatto una bella esperienza ma si è detto felice per essere stato in grado di tornare sul ring.

La parola è passata, quindi, a Colin Cassady il quale ha definito “spaventoso” l’infortunio del proprio compagno di coppia e ha dichiarato di aver compreso la gravità di quanto successo nel momento in cui Amore è stato trascinato via dallo stage in barella. Questi ha, poi, aggiunto che gli infortuni siano all’ordine del giorno in qualunque sport ma la cosa importante è che, adesso, egli sta bene, per poi elogiare lo staff medico della WWE.

“The Coach” ha poi chiesto ad Enzo Amore i dettagli circa il percorso che lo ha portato ad essere dichiarato idoneo ai fini del ritorno sul quadrato. Amore ha rivelato di avere affrontato una lunga serie di test: dapprima, una semplice camminata, seguita poi da numerose valutazioni volte a verificare le reazioni in seguito alle cadute subite.

FONTEWrestlingNews.co, ESPN.go.com & ZonaWrestling.net
ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.