Stando a quanto riportato da F4WOnline, d’ora in poi, la WWE impedirà ai propri lottatori di prendere parte a quei podcast considerati “non approvati”.

Tale decisione sarebbe stata maturata in seguito a quanto accaduto la scorsa settimana, con Ric Flair che ha commentato il tanto discusso segmento che, durante l’ultimo episodio di Raw, ha visto come protagoniste Paige e, soprattutto la figlia Charlotte che ha tirato in ballo il nome del fratello Reid, deceduto due anni fa.

Tra i podcast, per così dire, “approvati” vi sono quelli di Sam Roberts, Chris Jericho e Steve Austin.

 

Fonte: F4WOnline.com, RingsideNews,com & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.