I social network, si sa, sono spesso teatro di discussioni inutili, pretestuose e sterili, e anche il mondo del wrestling non ne è immune; non sono rari, infatti, i battibecchi tra appassionati con opinioni diverse (difese a spada tratta neanche si trattasse di questioni personali) e, talvolta, anche fra questi e gli stessi lottatori. E’ il caso, ad esempio, di questo scambio di tweet. Un follower ha chiesto all’ex lottatore WWE Batista quale ruolo avrebbe interpretato se fosse stato parte del cast del celeberrimo colossal Titanic. Batista, con molta ironia, ha risposto:“La nave” che, spoiler, è affondata. Successivamente, muovendo proprio dalla tragica fine del transatlantico, un altro follower ha provocato l’ex WWE Champion scrivendo: “Proprio come la tua carriera in WWE”. Batista, sempre sarcasticamente, ha risposto così:

“6 Titoli di Campione del Mondo dei Pesi Massimi, 6 Titoli di Coppia, ho guadagnato milioni di dollari e ho lasciato il wrestling alle mie condizioni e quando ancora ero in cima alle gerarchie. Sì, sei un fottuto genio!”

 

Morale della favola: “A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.”

FONTELordsOfPain.net, Twitter.com & ZonaWrestling.net
ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.