Vince McMahon è Chairman della WWE, è l’uomo che sta dietro tutte le principali decisioni della federazione quindi non avrebbe alcun problema a favorire la sua immediata introduzione nella Hall of Fame della compagnia. Il suo piano, tuttavia, almeno stando a quanto detto dal noto esperto di wrestling Dave Meltzer, sembra ben diverso.

 

Vince si è dato una lunga serie di riconoscimenti nel corso degli ultimi anni, e con pieno merito, visto il fondamentale ruolo che ha avuto nella trasformazione della federazione che ereditò dal padre. Dave Meltzer è convinto che Vince McMahon farà il suo ingresso nella Hall of Fame soltanto dopo la sua morte, smentendo così tutti quelli che ultimamente hanno ipotizzato una introduzione imminente dello stesso Chairman. Ecco le parole di Meltzer:

“Vince McMahon sarà nella Hall of Fame della WWE non appena morirà, lo sanno tutti, non farà lui personalmente questo passo, perché si è già dato abbastanza premi

 

Mancano ormai pochi mesi alla Hall of Fame 2019, e i nomi delle superstar in lizza cominceranno ad essere annunciati dopo la Royal Rumble, che si svolgerà il 27 Gennaio al Chase Field di Phoenix, in Arizona. Non ci resta che aspettare per scoprire quali saranno le superstar che otterranno questo prestigioso riconoscimento.

 

FONTEdailywrestlingnews & zonawrestling.net
ENQU4R
Laureato in legge, ancora senza un futuro certo, ma con tre grandi passioni: il Calcio, il Cinema e la WWE. Come tutti quelli della mia età mi sono avvicinato al wrestling 15 anni fa, su Italia 1, con John Cena ed Eddie Guerrero, poi me ne sono allontanato riscoprendolo da poco più di 5 anni. Adoro Seth Rollins, AJ Styles e Kevin Owens. Nel sito oltre ad essere, ormai, tra i veterani che rompono le scatole ai nuovi arrivati, sono il "reporter ufficiale" di SmackDown e di Main Event. Quando non sono in giro a bere Gin Tonic e Old Fashion passo le giornate tra film, serie tv, tennis e partite di calcio. Fino alla fine!