Come saprete, Jinder Mahal ha vinto il Six-Pack Challenge conquistandosi di diritto l’opportunità di affrontare Randy Orton a Backlash per il titolo WWE. Tale scelta ha sconvolto diversi fan, dato che il lottatore era sicuramente il vincitore meno quotato del match a sei uomini, ma sembra esserci una motivazione strategica su questo esito.

Le motivazioni dietro l’opportunità concessa a Jider Mahal sono da ritrovarsi dunque nell’intento della WWE di espandere il proprio mercato in India. Il WWE Shop è stato pubblicizzato da poco in India e sembra che la federazione voglia rilanciare il merchandising di Mahal come atleta di punta del territorio, come Nakamura per il Giappone.

I fans indiani sono una grossa fetta del pubblico WWE e la federazione è interessata a coinvolgerli e potenziare il mercato per almeno due anni, incoraggiando gli utenti a visualizzare più contenuti inerenti RAW, SmackDown e NXT. La WWE ha anche iniziato a trasmettere i Big Four PPV in chiaro nelle TV indiane.

La federazione avrebbe assunto Sheetesh Srivastava come vice presidente e General Manager della WWE India, rialsciando la seguente dichiarazione:
“l’India è la chiave della crescita globale della WWE. E siamo certi che Srivastava sia la persona migliore per aiutarci con successo a sviluppare il nostro marchio in tutto il territorio.”
 

FONTEwwwfoldschool.com
Sono un giovanotto sardo di 22 anni. La passione per la WWE mi ha portato a frequentare diversi sport da combattimento. Ad oggi infatti lavoro a Cagliari come istruttore di Taekwon-Do, Kick Boxing e Muay Thai.