Una storia di qualche anno fa, di quello che sicuramente è stato un grande incasso, e che forse ha segnato la storia della rivalità Lesnar-Reigns fino ad adesso.
Ricapitoliamo: main event di WrestleMania 31, alla fine di uno stancante match, Rollins, da bravo Architetto, fa il calcolo delle sue possibilità, si lancia per la passerella e alla fine opta per uno stomp su Reigns. Vince e comincia il suo primo regno da Campione WWE.

In un’intervista con news.com.au per promuovere Super Show-Down, Seth rivela che non tutto però era organizzato nel dettaglio, come a noi sarà potuto sembrare.

Non l’ho saputo per certo fino a metà dello show. Prima, durante la serata, ho avuto un match con Randy Orton, poi sono stato sequestrato nel backstage e mi hanno informato del fatto che quello sarebbe stato il piano per la fine della nottata. Onestamente, è stata davvero una cosa dell’ultimo minuto.

Pare che Seth non abbia raccontato nulla a nessuno per non rovinare la sorpresa, nemmeno alle altre WWE Superstar. Ha però ammesso che, man mano che l’evento si avvicinava alla fine, cominciava a sentirsi in ansia e a pensare che la sua entrata in scena fosse stata cancellata.

Ci stavamo avvicinando al termine della registrazione, quindi magari non sarebbe successo. Sono contento di non averlo detto a nessuno e di non essermi portato sfortuna da solo.”

Di certo ci aspettiamo altri grandi momenti da Seth Rollins, ma questo è uno di quelli che continueremo a ricordare.

Ha ventiquattro anni e rimpiange di non averli impiegati bene come Randy Orton. Si consola scrivendo e nutrendo porcellini d'India. Legge i libri di Chris Jericho e ci trova anche lezioni di vita.