È indubbio che, da quando la All Elite Wrestling è entrata nel mercato americano, in tanti abbiano parlato di competizione alla WWE. Cody Rhodes e gli Young Bucks hanno più volte detto di voler essere una alternativa e non una competitor, ma i primi numeri hanno smentito questa loro volontà. E visto il successo ottenuto, la compagnia di Stamford ha deciso di correre ai ripari sin da subito per stroncare sul nascere l’entusiasmo degli avversari.

Il giornalista Sean Sapp di Fightful ha rivelato su Twitter come sappia che la WWE sta attivando ogni possibile azione per sfidare la AEW. L’imposizione dello show Evolve lo stesso giorno di Fight For The Fallen è stato solo un primo passo; i prossimi prevedono la conferma di NXT nello stesso giorno e alla stessa ora del programma settimanale della All Elite, e la partenza di Smackdown su Fox qualche giorno dopo quella dei competitor su TNT in modo da attirare su di sé tutte le attenzioni.

È in pianificazione una serie di ppv da opporre nello stesso giorno di quelli della AEW e l’affitto di alcune delle migliori arene degli States in modo da bloccare le date e dunque evitare che altri possano proporre un proprio show. Vedremo nei prossimi mesi se questa indiscrezione sarà vera oppure se la WWE deciderà di passare oltre e pensare a se stessa.