Si è da poco conclusa la complessa causa tra uno dei medici della WWE, il dottor Chris Amman, e CM Punk. Il nodo della questione erano le dichiarazioni del wrestler che aveva lamentato, tra le altre cose, il dover lavorare in condizioni di salute precarie.

Un altro esempio di wrestler che combattono malgrado fastidiosi problemi fisici, ci arriva dal roster di SmackDown. Sebbene in questo caso possiamo tranquillamente pensare che si tratti di una decisione concordata con l’atleta, sembra che Jeff Hardy continui a combattere da metà maggio con dei rilevanti problemi. In particolare il wrestler si è infortunato alla gamba il 17 maggio durante il suo ingresso in scena a SmackDown e avrebbe anche un fastidioso problema alla mano, con un nervo che gli causa problemi di sensibilità alle dita.

Il wrestler non sembra al momento voler prendere un periodo di pausa, forse per non perdere il ruolo di rilievo che riveste in questo momento a SmackDown, dove è il campione degli Stati Uniti in carica. La WWE da parte sua sta cercando di evitargli match troppo impegnativi e anche questa settimana malgrado un’annunciata difesa titolata, il wrestler ha poi sostenuto un più riposante tag team match 3 contro 3.

 

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.